Home
Accesso / Registrazione
 di 

3 Domande a Stefano Noseda - General Manager @Farnell Italia

Stefano Noseda - Farnell

Continuiamo le interviste con 3 domande al direttore Generale della Farnell Italia. Questa settimana abbiamo con noi Stefano Noseda - General Manager @Farnell Italia.

Stefano Noseda, dopo una formazione in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano (dove ha tenuto successivamente dei corsi sulla "pianificazione strategica del B2B online") nel 2003 diventa Direttore Generale della Farnell Italia.
Una start-up che oggi è arrivata, con 42 dipendenti, ad essere leader nel mercato della vendita di componenti elettronici a catalogo in 24h.

Emanuele: La crisi profonda è alle spalle, ma la ripresa è lenta, molto lenta. Qual'è lo stato attuale del mercato dei componenti elettronici in Italia?
Stefano: la crisi è stata globale ma la ripresa è iniziata ed i risultati sono tangibili. Farnell è una azienda in crescita e lo è stata anche nel 2009, l'anno peggiore. Per noi "crisi" è significato soltanto una diminuzione di crescita. Questo si è trasformato quindi in offerte sempre piu ampie e costi sempre più contenuti, a tutto vantaggio dei nostri clienti.

Emanuele: Dagli operatori del settore emergono segnali preoccupanti di shortage di componenti. Tali problematiche sembrano affliggere anche i distributori di componenti elettronici a catalogo. Ci conferma questi "rumors" e come contrastate tale fenomeno in Farnell?

Stefano: con oltre 550.000 prodotti da 3.500 brand disponibili in 24h, direi che lo "shortage" non è una parola nel nostro vocabolario. Inoltre Farnell può appoggiarsi anche al magazzino USA di Newark, sempre facente parte del nostro gruppo Premier Farnell. In molti casi quindi Farnell è proprio la soluzione rapida a mancanze di componenti o problematiche relative al lead time.

Emanuele:L'era delle acquisizioni di aziende di elettronica è ormai finita da tempo, poi c'è stata la crisi mondiale, ora sembra la risposta sia il magazzino! Pronto a fornire prodotti alle aziende che ripartono con le produzioni e non possono aspettare le settimane di consegna. Quale sarà il futuro della distribuzione di componenti elettronici in Italia e quali sono le soluzioni offerte da Farnell per i volumi di produzione?

Stefano: Farnell è sempre orientata allo sviluppo, puntando sui settori emergenti come ad esempio l'energia alternativa, l'illuminazione etc. A queste richieste emergenti, risponde con offerte di prodotti sempre più ampie e ad alto livello tecnologico. Al progettista inoltre viene fornito supporto tramite le guide Technology First e la comunità virtuale Element14.

Le produzioni per volumi vengono seguite direttamente con offerte specifiche perché sempre più spesso, anche per grandi quantitativi, la richiesta è sempre la rapidità nella consegna, punto chiave del time-to-marketing. Ad esempio offriamo servizi speciali per Terzisti con migliaia di prodotti disponibili a bobina e quotazioni per distinte in sole 8 ore.

Il futuro della distribuzione di componenti elettronici seguirà le esigenze del mercato che sono rivolte alla rapidità e "consegnato in 24h" sta diventando sempre piu un esigenza piuttosto che una possibilità.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 44 visitatori collegati.

Ultimi Commenti