Home
Accesso / Registrazione
 di 

80 porte USB: avete abbastanza gadget?

80 porte USB Thanko

Provate a chiudere egli occhi e a immaginare quanti gadget potete aver bisogno di collegare contemporaneamente al vostro PC o laptop mentre siete collegati o ci state lavorando: il numero massimo che vi viene in mente è 5? Forse è 10? Secondo la Thanko, già nota in effetti in passato per la produzione di gadget più stravaganti che utili, sono evidentemente molti di più visto che ha ideato un dispositivo che supporta ben 80 porte USB!

Thanko e la sua produzione di gadget particolari

La ditta produttrice è da anni rivolta nell’impegno per la produzione di gadget usb e ne ha proposti molti: alcuni utili, quali l’usb anti-allergia, altri invece più bizzarri, quali ad esempio il pulitore ad ultrasuoni e il saldatore usb. Ora, per gli amanti della provocazione o anche per quelli particolarmente esigenti, arriva in unico corpo centrale con 80 attacchi per usb.

Pensavamo di aver visto il massimo con Cambrionix 49 porte usb 2.0 ma quest’anno la Thanko è arrivata a lanciare una soluzione per 80 collegamenti nello stesso momento. Il prodotto si rivolge prima di tutto come intuibile ad ambienti industriali anche perché è difficile pensare ad una lavoro di privati che richieda davvero un numero tanto elevato di collegamenti usb e quindi chi compra questo gadget lo fa senza dubbio anche per il gusto dell’esagerato e della provocazione.

Vantaggi e svantaggi del dispositivo Thanko

A prescindere dal giudizio personale sull’aspetto estetico del prodotto in analisi passiamo ad una considerazione sui possibili vantaggi e sugli inconvenienti nell’uso di queste potenziali 80 porte USB. Partiamo dal prezzo, che è senza dubbio un parametro importante per valutare un acquisto: Thanko ha deciso di mettere in commercio il prodotto per ¥14,800, corrispondenti a circa 165 dollari (parliamo quindi di 118 euro).
La cifra non è bassa ma comunque inferiore ad altri prodotti con meno porte disponibili ( la soluzione di Cambrionix a 49 porte citata sopra ad esempio aveva un prezzo di lancio di 657 $).

A livello pratico però, anche ammettendo che con molta probabilità molte delle porte rimarrebbero comunque inutilizzate, non si può non tenere conto del groviglio di fili che crea inevitabile caos sulla scrivania o nella postazione di lavoro. Il dispositivo in sé non è poi particolarmente elegante nella forma e pratico nelle dimensioni (200x200x19 mm per soli 320 grammi di peso). Ma a parte questi limiti l’idea può avere tuttavia dei risvolti pratici interessanti.

Questo oggetto, anche se un po’ ingombrante, permette quindi di collegare nello stesso momento scanner, stampante, dischi rigidi esterni, pen drive, fotocamere e altre 75 periferiche. La potenza di questo super-hub non ha quindi precedenti: c’è anche la possibilità di aggiungere un alimentatore (dal peso di 650 grammi). La piastra è divisa in sezioni quindi se non si usano alcune parti si possono semplicemente disabilitare uno o più jumper: nel caso di utilizzo al massimo si possono collegare 3 prese. Nell’era in cui si inventa di tutto sotto forma di usb la sfida è occupare tutte e 80 le porte!

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 55 visitatori collegati.

Ultimi Commenti