Home
Accesso / Registrazione
 di 

Acquisizione dati via telefono - Prima parte

Acquisizione dati via telefono progetto open source

Acquisizione dati via telefono per verificare a distanza lo stato (acceso/spento) di qualsiasi apparecchiatura elettrica o di qualunque sensore a soglia. La scheda funziona in abbinamento ad una normale linea telefonica commutata o ad un apparato radio con controllo del PTT. Il sistema prevede l’utilizzo di otto canali. Essere presenti sempre ed ovunque. Questa sembra essere una delle esigenze fondamentali della vita moderna. Se fisicamente ciò non è ancora possibile, ci sono numerosi altri mezzi, dalla radio alla TV, dal telefono al satellite, dal cellulare ad Internet, che ci consentono di essere virtualmente presenti in qualsiasi parte del mondo.

Vogliamo conoscere, in questo preciso momento, il tempo che fa a Sidney? Basta una telefonata, oppure uno sguardo al televideo oppure, ancora, un collegamento via Internet con un utente australiano: sapremo esattamente il tempo che fa, la temperatura, se piove o c’è il sole: proprio come se fossimo sul posto. Siamo appassionati di pittura e vogliamo ammirare le opere esposte al Museo del Louvre? Niente di più facile. Inserendo nel nostro computer il CD di questo museo potremo passeggiare tra le sale ed ammirare i quadri di Rembrandt, Leonardo, Rubens, Raffaello; la stessa cosa potremo fare utilizzando Internet.

Conoscere ciò che avviene lontano da noi è dunque divertente ma spesso anche utile ed in alcuni casi persino indispensabile. Pensiamo, ad esempio, ai dispositivi di sicurezza che controllano una serie di eventi e che ci avvisano se qualcosa non va.

Una volta queste informazioni erano disponibili solamente in loco mentre oggi è possibile ritrasmetterle a centinaia di chilometri di distanza utilizzando un apparato radio o la linea telefonica. Conoscere lo stato di qualsiasi apparecchiatura elettrica o elettronica installata a distanza è appunto lo scopo del progetto proposto.

acquisizione_dati_via_telefono_schema_blocchi

Il circuito consente, utilizzando la linea telefonica o un apparato radio, di controllare un massimo di otto eventi. Potremo così conoscere se, ad esempio, manca l’energia elettrica nella nostra casa in montagna o al mare, oppure se l’impianto antifurto è inserito o meno, oppure, ancora, se si è verificato un allarme. Non solo: utilizzando alcuni semplici sensori potremo sapere se piove o c’è il sole, se la temperatura è scesa sotto lo zero, se le piante del giardino hanno bisogno d’acqua, eccetera. L’informazione fornita è di tipo ON/OFF; in altre parole il sistema è in grado di segnalare se un evento si è verificato o meno, non la qualità dello stesso. Nel caso della temperatura, ad esempio, l’apparecchiatura può essere predisposta per indicare se questa è inferiore o superiore ad una certa soglia ma non a segnalarne il valore. Il circuito può essere facilmente adattato a qualsiasi esigenza in quanto dispone di otto ingresso fotoaccoppiati molto semplici da gestire. Anche la realizzazione pratica non è particolarmente complessa in quanto la maggior parte delle funzioni è affidata ad un microcontrollore appositamente programmato. Lo schema a blocchi del circuito ed il diagramma di flusso del software di gestione consentono di comprendere facilmente il funzionamento del nostro dispositivo per l’acquisizione delle informazioni a distanza.

IL FUNZIONAMENTO

Come abbiamo detto precedentemente, il sistema può funzionare sia in abbinamento ad un ricetrasmettitore radio che ad una normale linea telefonica. In quest’ultimo caso, la nota di chiamata, ovvero lo squillo, viene riconosciuta dal cosiddetto “ring detector” la cui uscita è connessa al microcontrollore. Quest’ultimo si attiva dopo un certo numero di squilli (impostabile tra 1 e 9) e chiude, tramite un relè, la linea telefonica. A questo punto il circuito si aspetta il codice di accesso composto da una sequenza di toni DTMF (anche questa impostabile).

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 12 utenti e 69 visitatori collegati.

Ultimi Commenti