Home
Accesso / Registrazione
 di 

Agilent Technologies e l'Università Nazionale di Singapore stipulano un accordo sulla ricerca ambientale

Agilent Technologies e l'Università Nazionale di Singapore stipulano un accordo sulla ricerca ambientale

Agilent Technologies Inc. (NYSE: A) e l'Università Nazionale di Singapore (National Environmental Research Institute) (NERI) hanno annunciato oggi un'alleanza per sfruttare principali punti di forza l'un l'altro nelle scienze della vita e le analisi chimiche. Per la prima volta Agilent ha stabilito questo accordo e sta collaborando con l'università di scienze ambientali e ingegneria nel sudest asiatico.

In questa collaborazione, che fa parte del nuovo laboratorio NERI, situato presso l'Università Nazionale di Singapore, saranno dotati di strumenti Agilent per l'industria chimica e bio-analisi e la misurazione elettronica. Questa struttura fornirà ai ricercatori NUS con la strumentazione migliore per condurre studi su acqua, aria, suolo, cibo e campioni biologici, portando ad applicazioni che trarranno beneficio della comunità della ricerca, dell'industria e della società in generale.

"NUS e Agilent già godono di un rapporto di lunga data come partner di ricerca," ha detto il professor Barry Halliwell, Vice Presidente dell'Università (Ricerca e Tecnologia). "Siamo lieti di collaborare con Agilent, ancora una volta nel nostro cammino per diventare un importante centro mondiale di ricerca interdisciplinare, l'istruzione e le competenze per l'ambiente, in particolare nelle aree che interessano Singapore e l’ Asia. Noi continueremo a lavorare attivamente in collaborazione con l'industria per esplorare le nuove tecnologie e generare soluzioni innovative per affrontare le sfide del mondo reale ambientale ".

NERI conduce ricerca d'avanguardia in una gamma di aree ad alto impatto. Alcuni dei suoi attuali interessi di ricerca comprendono il monitoraggio ambientale e la vigilanza, la salute ambientale e umana, l’ impatto ecologico ed ambientale del cambiamento climatico, l'energia e le piattaforme di nuova tecnologia per la ricerca ambientale.

"Questa ulteriore collaborazione con Agilent non fa che aumentare l’importanza del NERI così come un centro integrato di one-stop, che riunisce ricercatori provenienti da diverse facoltà che possono impegnarsi in attività interdisciplinari nei settori della scienza e l'ingegneria ambientale. Ciò rafforza notevolmente la nostra capacità di riabilitare, sostenere e gestire ambienti naturali, "ha detto il professor Ong Choon Nam, Direttore di NERI.

"Agilent è un forte sostenitore dell’innovazione", ha detto il Dott. Teng Garretto Chai, Vice Presidente, Asia Pacifico e Sud Corea, nel Gruppo di Analisi Chimica Agilent . "Agilent investe nella comprensione e nello sviluppo di tecnologie di misura e in nuova strumentazione di misura per svariate applicazioni, attraverso la collaborazione con le migliori università del mondo e centri di ricerca su temi di interesse reciproco -. Argomenti in cui le nostre tecnologie di misurazione bio-analitiche ed elettroniche aprono la strada alla soluzione problemi della vita reale quali la sicurezza alimentare e il monitoraggio ambientale ".

"In questa collaborazione con NERI, ci impegniamo a sostenere e fornire le migliori tecnologie e così gli scienziati possono intraprendere attività di ricerca che andranno per tutto il mondo, affrontando le sfide ambientali", ha aggiunto il dottor Teng.

Mentre la nuova struttura sarà utilizzata principalmente dai ricercatori NERI, sarà anche aperto a scienziati internazionali e ingegneri che collaborano con NERI nella ricerca ambientale.

Una delle aree di collaborazione in fase di sviluppo da NERI utilizzando strumentazione Agilent è focalizzata sulla preparazione del campione automatizzata miniaturizzati ed analisi chimiche, con l'obiettivo di condurre l'intero processo del settore. Al momento, campioni di acqua ambientale sono in genere riportati in un laboratorio per l'estrazione dei composti da analizzare, ciò è costoso, richiede tempo e comporta maggiori volumi di solventi organici per l'estrazione, mentre se automatizzandolo sul posto sia per l’ estrazione che per di analisi saranno sicuramente meno costosi.

I ricercatori NERI hanno sviluppato metodi per il bio-monitoraggio ambientale e le prove di tossicità. Agilent sosterrà questa ricerca attraverso le loro piattaforme di analisi personalizzate. NERI e Agilent hanno la possibilità di sviluppare ulteriormente questi test con un sistema automatizzato della tossicità.

Agilent e NERI lavoreranno a stretto contatto per organizzare seminari congiunti e programmi di formazione, oltre che pubblicare articoli scientifici sulle questioni ambientali. La tipologia delle misure e metodologie analitiche e bioanalitiche che nasceranno da questa partnership saranno suscettibili di essere sviluppate ulteriormente in progetti comuni.

Ulteriori informazioni su reparto chimico di Agilent sono disponibili presso www.chem.agilent.com.

Informazioni su National University of Singapore
Un'università leader mondiale in Asia, l'Università Nazionale di Singapore è l'università di punta di Singapore. NUS offre un approccio globale per l'educazione e la ricerca, con particolare attenzione sulle prospettive asiatiche. NUS ha 15 facoltà e scuole in tre campus. L’Università include un programma di studi ampio con dei corsi multidisciplinari e corsi post laurea di approfondimento. Oltre 36.000 studenti provenienti da 100 paesi arricchiscono la comunità con le loro diverse prospettive sociali e culturali.

NUS ha tre Centri di Ricerca di Eccellenza e 22 istituti di ricerca a livello universitario. E 'anche un partner diel Centro Ricerche di Singapore (5 RCE). NUS condivide una stretta affiliazione con 16 istituti di ricerca a livello nazionale. Le attività di ricerca sono strategiche e radicate, e il NUS è ben noto per la sua capacità di ricerca in ingegneria, scienze della vita e della biomedicina, scienze sociali e scienze naturali. Si cerca anche di creare un ambiente favorevole e innovativi per promuovere impresa creativa all'interno della comunità. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.nus.edu.sg.

A proposito di NUS Environmental Research Institute

Neri è un importante centro interdisciplinare per la ricerca ambientale in Asia. L'istituto riunisce i principali ricercatori e competenze in tutto il campus NUS permettendo di svolgere e promuovere la collaborazione, la ricerca multidisciplinare ambientale; coordinare lo sviluppo di tematiche di ricerca strategica, e formare ricercatori per la carriera accademica nel campo delle scienze ambientali e ingegneria, facilitando il trasferimento di tecnologia all'industria.

Una spinta fondamentale di Neri è quello di condurre ricerche innovative di forte impatto a livello globale dove sono scarse le risorse. Alcuni delle attuali ricerche intraprese nel istituto comprende il monitoraggio ambientale, sorveglianza e gestione degli inquinanti ambientali, le questioni ambientali e sanitarie legate al cambiamento climatico, la sicurezza alimentare e la sicurezza, la chimica verde e energia sostenibile come la conversione dei rifiuti in energia. Maggiori informazioni sono disponibili all'indirizzo www.nus.edu.sg/neri/.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di linus

obbiettivamente

mi sembra strano che questo articolo non sia stato commentato, io credo in modo umile che meriti la sua attenzione soprattutto in un momento in cui in Italia si preferisce definanziare la ricerca e le università. Questi accordi sono a mio avviso molto importanti e significativi soprattutto in un campo che domani sarà fonte di grossi investimenti e quindi guadagni, non solo per il singolo individuo ma per l'intero paese, senza investimenti nella ricerca non si va da nessuna parte, anzì si sarà succubi di quelle potenze economiche e sociali che arriverranno prima a risultati validi sia sul fronte economico sia sul fronte ambientale.

ritratto di Emanuele

Università, ricerca e Italia

Di accordi di questo tipo se ne vedono molti, purtroppo tutti all'estero.

Riferendomi al nostro settore (semiconduttori) devo dire che leggo sempre con una punta di amarezza news di questo tipo.

Se poi "mi soffermo un attimo a pensare" mi viene in mente che, pur abitando a Roma, devo fare +1000 Km ogni volta per vedermi una fiera di elettronica decente (Monaco di Baviera)

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 18 utenti e 53 visitatori collegati.

Ultimi Commenti