Home
Accesso / Registrazione
 di 

Airbag da valanga elettronico: sciare in totale sicurezza

airbag da valanga elettronico

Grandi notizie per gli amanti della neve e degli scii: è infatti da poco arrivato sul mercato direttamente dalla Germania un dispositivo elettronico che dovrebbe essere in grado di proteggere gli sportivi più temerari dal rischio di valanga, specialmente fuori pista, si tratta in sostanza dell’airbag per sciatori, pratico da trasportare e sicuro in caso di pericoli. Vediamo allora più da vicino in cosa consiste questo strumento innovativo.

Nell’Istituto IPA in Germania, tecnici addetti all’ideazione di manufatti di ingegneria d’avanguardia hanno ideato una soluzione di emergenza per gli sciatori. Il dispositivo, controllato elettronicamente tramite un piccolo pulsante, è disponibile in commercio già dal mese di Dicembre del 2009.
Alla base del funzionamento di questo airbag da valanga elettronico, come è intuibile, c’è una legge fisica di galleggiabilità.

Si tratta sostanzialmente di due airbag, annessi ad uno zainetto e quindi facilmente trasportabili, che danno al soggetto equilibrio e stabilità e lo proteggono prontamente nel caso in cui si verifichi una valanga o pericoli simili.

Gli airbag gonfiandosi danno allo sciatore sfortunato maggiore galleggiabilità in modo da evitare che resti sepolto dalla valanga. In realtà questi airbag per sciatori sono noti da almeno una ventina di anni, soprattutto negli USA: dov’è allora la novità introdotta dai tecnici tedeschi su questo oggetto?

Nei sistemi tradizionali veniva in modo manuale attivata una piccola leva che era collegata ad una cartuccia: quest’ultima attivava a sua volta la bombola di azoto, dando quindi l’input di gonfiare l’airbag. Come si evince dal meccanismo di funzionamento di base, il limite maggiore di questi vecchi modelli stava nel fatto che il soggetto doveva necessariamente avviare l’inflazione degli airbag da solo e spesso, durante gli attimi concitati della caduta, si trovava impossibilitato a farlo e in un attimo era già sommerso dalla neve.

La grande novità del progetto tedesco è che anche un terzo soggetto, ad esempio uno degli altri membri del team di sciatori può attivare l’airbag della persona in difficoltà: l’attivazione manuale è stata infatti sostituita da un sistema elettronico.

Il vantaggio di questa funzione è davvero notevole in caso di valanga, nel caso in cui lo sciatore coinvolto in maniera diretta non abbia la prontezza di riflessi di attivare da solo il proprio airbag.

Come ha spiegato lo stesso Budaker, a capo della ricerca, nel corso di una dimostrazione pratica del dispositivo, il vantaggio di questo sistema elettronico è che gli airbag di una certa squadra di sciatori sono collegati tra di loro. C’è anche la possibilità, utile soprattutto nei gruppi meno esperti, di individuare l’istruttore come “master” con la conseguenza che solo lui possa attivare gli airbag degli altri componenti.

In via generale invece tutti i membri della squadra possono aiutarsi reciprocamente in caso di necessità. Approssimativamente il segnale di attivazione ha un raggio d’azione che va dai 350 ai 500 metri ma in realtà può anche essere esteso, considerando ogni membro della squadra come una sorta di ripetitore del segnale che passa attraverso i pulsanti di attivazione. Di sicuro questa soluzione si dimostra molto utile in caso di incidenti e valanga.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 16 utenti e 68 visitatori collegati.

Ultimi Commenti