Home
Accesso / Registrazione
 di 

Alcune differenze tra Fedora e Ubuntu

Le differenze tra Fedora e Ubuntu riguardano anche le strategie di branding

Le differenze tra Fedora e Ubuntu portano gli utenti a preferire l’uno o l’altro sistema operativo libero e gratuito basato su GNU/Linux. Fedora 14 e Ubuntu 10.10, rilasciati a poche settimane di distanza l'uno dall'altro, sono in realtà abbastanza simili, con alcune differenze tecniche, ma soprattutto con diverse strategie di branding. E voi cosa preferite tra Fedora e Ubuntu?

Fedora e Ubuntu: i sistemi operativi Linux più diffusi

Quali sono le differenze tra Fedora 14 e Ubuntu 10.10 Maverick Merkaat? Per diversi anni, l'esperienza degli utenti in Linux è dipesa più dalla scelta del desktop rispetto alla distribuzione. Fedora 14 e Ubuntu 10.10, rilasciati a poche settimane di distanza l'uno dall'altro, rispettano questa “tradizione”. I cambiamenti si stanno verificando nel back end, ma, dal punto di vista degli utenti, entrambe queste versioni sono difficili da differenziare perché le interfacce sono cambiate di poco.

Tuttavia, confrontando queste ultime versioni si mostrano alcune chiare differenze che potrebbero influenzare la decisione su quale usare. La differenza non è solo che Ubuntu è più commerciale, ma anche che viene sviluppato con l'ipotesi che gli utenti si accontenteranno di lavorare nei modi che il software ha previsto di default.

Nelle versioni precedenti, le due distribuzioni sono state le più scaricati su Distrowatch, anche se Ubuntu ha di solito il 20-40% in più, e non c'è motivo di pensare che queste ultime uscite avranno percentuali molto diverse. Anche se altre distribuzioni come Mint, openSUSE e Debian vengono scaricate quasi quanto Fedora su Distrowatch, Ubuntu e Fedora rimangono costantemente le distribuzioni più popolari.

Probabilmente, inoltre, sono i più grandi progetti di distribuzione in termini di partecipanti che, nonostante le evidenti differenze di branding, hanno un desktop predefinito e la selezione del software. Sia Fedora che Ubuntu dimostrano grandi sforzi di branding. Fedora usa il suo logo per indicare l'avanzamento in fase di boot, e ha una tradizione di produzione di nuove release. Di solito, il disegno viene aerografato e non si allontana molto dal tema standard blu di Fedora.

I nomi delle release: differenze di branding

Fedora ha anche una tradizione per la denominazione di ogni release: ogni nome nuovo deve avere una sorta di libera associazione con il precedente. Eppure, questa tradizione non ha mai colpito l'immaginazione popolare della comunità del software libero. Per esempio, quante persone sanno che Laughlin è Fedora 14 anni?

Per contro, l'abitudine di Ubuntu di dare nomi in codice con la stessa iniziale, in particolare un aggettivo seguito dal nome di un animale in sequenza alfabetica, è così noto che il nuovo nome è sempre oggetto di attesa.

Sia Fedora che Ubuntu hanno da tempo deciso di omettere i riferimenti a Linux sulla loro home page. Tuttavia, per le ultime release, Ubuntu è andato oltre e ha portato il suo nome sul desktop.

Per esempio, il gestore dei pacchetti è ora Ubuntu Software Center, a differenza di Fedora che ha semplicemente Aggiungi/Rimuovi Software. Allo stesso modo, i servizi cloud di Ubuntu sono chiamati Ubuntu One. Il branding di Ubuntu è ancora debole rispetto a quello di Windows. Questa attenzione al branding può non piacere agli utenti di lunga data di Linux, ma forse è il prezzo da pagare per il profitto.

Le ultime release di Fedora e Ubuntu sono entrambe basate su GNOME 2.32. In generale, sembrano molto simili, entrambe con un pannello superiore e inferiore e il trio familiare Applications-Places-System nel menu in alto a sinistra. Molte delle differenze sono piccole, come gli spazi di lavoro virtuali in Fedora rispetto ai quattro di Ubuntu, e il posizionamento dello strumento pacchetto nella parte inferiore del menu Applicazioni in Ubuntu, ma in alto su Fedora.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Anonimoo

complimenti....

tante idee e perfettamente confuse... tutte su una stessa pagina :)

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 29 utenti e 84 visitatori collegati.

Ultimi Commenti