Home
Accesso / Registrazione
 di 

Android e architettura PowerPC – un matrimonio in vista

Android e architettura PowerPC

Il connubio tra Android e le architetture Power sembra essere già realtà.Mentor Graphics, da molti conosciuta per il suo sistema operativo real-time “Nucleus”, è pronta per lanciare il primo porting di Android per le architetture PowerPC di Freescale Semiconductors basate su processori QorIQ e PowerQUICC III.

Il progetto che è stato ereditato da Embedded Alley, società di sviluppo di sistemi embedded basati su Linux e acquisita poi da Mentor Graphics, sarà disponibile per Freescale con il nome di MPC8536E-ADK.

Il lungo lavoro di porting di Android per le varie piattaforme non inizia però con l'architettura Power. Già prima dell'acquisizione Embedded Alley aveva creato un port di Android per MIPS e, più recentemente, ACER ha poi annunciato il primo port su architettura x86 con processore Intel Atom.

Gli scettici stanno già chiedendosi se un'applicazione nata principalmente per dispositivi mobili, (per esempio smartphone) sia sufficente per un utilizzo più professionale e sopratutto perché sia da preferire ad altre soluzioni, per esempio Linux, che è già altamente utilizzato in questo tipo di sistemi.

Freescale risponde a queste domande affermando che, grazie alla estrema flessibilità di Android e alla possibilità di aggiornarla direttamente via rete, questo tipo di sistemi possano offrire grandi possibilità di utilizzo anche a livello di target prettamente aziendali, quali networking d'azienda, equipaggiamento per sistemi multimediali e di storage, stampanti multifunzione, e interfacce touchscreen per sistemi di controllo.

MPC8536-ADK di Freescale sarà basato su una carried board CSB1801 ATX (foto in basso) ed equipaggiato con un modulo COM CSB1880. Quest'ultimo monta un processore MPC8536E a 1.25GHz con 512 mb di ram e 512 mb di memoria flash. La piastra è fornita di tre connettori per  schede PCI express (PCIe), una dual Gigabit ethernet, quattro porte USB 2.0, un SD/MMC reader, connettori SATA e altro ancora.

MPC8536E-ADK carrier board

MPC8536E-ADK carrier board

Il sistema MPC8536-ADK è preconfigurato con la versione 1.5 di Android, la virtual machine Davik, ed alcune applicazioni di dimostrazione atte a valutare l'efficacia del bytecode di Android su  MPC8536.

Vediamo quindi le features che MPC8536-ADK includerà:
 

  • Prebuilt Android runtime image
  • Optimized Android Virtual Machine (Dalvik) e500v2 on MPC8536 processor (later P1022)
  • Android Library (Bionic) support, optimized for e500v2
  • Linux 2.6.28 patched and configured for Android OS
  • Android OS version 1.5 (Cupcake)
  • VGA graphics mode up to 1600 x 1200
  • 2D graphics library, 3D graphics library based on OpenGL ES 1.0
  • Ethernet connectivity
  • Web browser, WebKit application framework
  • Media support for H.263, H.264, MPEG-4 SP, AMR, AAC, MP3, WAV, JPEG, PNG, GIF, BMP
  • USB mouse and keyboard
  • Android applications demonstration

 

MPC8536E-ADK block diagram


MPC8536E-ADK block diagram

 

Freescale MPC8536 e QorIQ in profondità

L'MPC8536 fece la sua prima comparsa nel 2008. Venne presentato come un PowerQUICC III altamente integrato e con un'avanzato controllo della potenza.
Combina un processore basato su core e500 con clock a 1.25 Ghz; 32kb di cache L1 e 512 di cache L2 e con memoria DDR2/DD3 a 32/64 bit che supporta un data rates fino a 667Mhz. Troviamo incorporato anche un controller DMA a 4 canali oltre alle periferiche di networking ed interconnessioni usuali.

Ma tutto questo però non è che l'inizio di un fortuito connubio di risorse. Sembra essere già schedulata per il 2010 infatti, una nuova release della piattaforma di sviluppo di Android per PowerPC che supporterà il ben più potente QorIQ system-on-chip (SoC); quest'ultimo considerato come la nuova generazione dell'architettura Power.

QorIQ è compatibile sia a livello software che hardware con il PowerQUICC, ma avrà una grande potenza di calcolo garantita processori fino ad otto cores, con clocks che variano da 400MHz,fino a 1.25GHz.
La versione a otto cores  P4080 del QorIQ vanterà prestazioni superiori, grazie a features avanzate, tra cui una gerarchia di cache a tre livelli, datapath acceleration, Virtutech-based hypervisor e molto altro.

 

MPC8536e block diagram


MPC8536e block diagram


Quanto dovremo aspettare per avere Android su PowerPC?

La piattaforma MPC8536E-Android è già disponbile in pre-ordine sul sito Freescale ed è probabile che le prime consegne non avveranno prima del 2010. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno a 995$.
Un sistema di sviluppo per processori QorIQ sarà disponibile sempre dal 2010.

Maggiori informazioni su MPC8536-ADK possono essere trovate qui.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 3 utenti e 47 visitatori collegati.

Ultimi Commenti