Home
Accesso / Registrazione
 di 

Antenna portatile VHF 144 MHz

Antenna portatile VHF 144 MHz

La continua curiosità di vedere cosa succede quando si mette in pratica un’idea, mi ha portato alla realizzazione dell’antenna portatile VHF 144MHz presentata nell’articolo. Si tratta in pratica di un dipolo che grazie alla sua particolarità costruttiva risulta molto comodo per il trasporto.

Questo infatti lo si può riporre in poco spazio grazie al dipolo flessibile con cui è composto. Un’altra particolarità che la contraddistingue consiste nel fatto che il dipolo è munito di un piccolo accordatore che consente di adattare le onde stazionarie in base a dove il dipolo va installato. Questa funzione consente di non sovraccaricare lo stadio finale del trasmettitore quando si installa il dipolo vicino a oggetti metallici questi interagendo con lo stesso possono provocare un disadattamento che si manifesta con la presenza più o meno accentuata di onde stazionarie. In questo caso il semplice intervento sul condensatore variabile di cui è munito il dipolo consente una veloce e facile taratura.

Antenna portatile VHF 144 MHz - Costruzione

La realizzazione del dipolo non presenta particolari difficoltà e la sua semplicità si presta a eventuali modifiche o migliorie che eventualmente si vogliono provare o apportare. Il dipolo è realizzato utilizzando un metro (1 m) di semplice piattina da trecento ohm (300Ω). La si dovrà saldare alle estremità formando un piccolo cappio dove vi andranno inserite le due ventose (vedi disegno), uno dei due fili che formano il dipolo lo si dovrà dividere in metà formando due bracci di cinquanta centimetri l’uno (50 cm), questi sono i due fili che faranno capo all’accordatore formato dalla bobina L1 e il condensatore variabile C1.

Antenna_portatile_VHF_schema

Collaudo

Una volta realizzato il dipolo questo grazie alle due ventose poste alle estremità e a quelle inserite nel contenitore centrale dove trova posto l’accordatore, lo si potrà applicare su numerose superfici lisce, come vetro, formica ecc. Si applicherà il cavo di discesa ad un R.O.S.meter e con il trasmettitore per i 144 MHz, si andrà in trasmissione. Si regolerà quindi C1 per il minimo di onde stazionarie.

radiokit elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 58 visitatori collegati.

Ultimi Commenti