Home
Accesso / Registrazione
 di 

Apple Mac OS X Snow Leopard. Parte 3/5

snow Leopard

Snow Leopard e le differenze anche se non sostanziali dal suo predecessore, cerchiamo di scorrerle in dettaglio per meglio comprendere come Apple abbia cercato di migliorare il suo prodotto, anche se già di buon livello, ma con qualche imperfezione. Sicuramente abbiamo compreso che gli utenti non Inel ormai sono tagliati fuori dal gioco. E che le future applicazioni verranno quindi sviluppate solo sui nuovi processori.

Snow Leopard include un certo numero di miglioramenti per l'utente destinatario UI destinati a facilitare il lavoro con Mac OS X rendendolo più semplice ed efficiente.

Snow Leopard: expose

Il sistema di Apple per trovare visivamente la finestra che si desidera su un desktop disordinato, usato per essere collegato ai tasti funzione sulla tastiera. Una novità che qualche hanno fà rivoluzionò l'utilizzo di molteplici applicazioni nel medesimo tempo rendendole subito visibili globalmente.

Geniale! Snow Leopard rende ora Expose accessibile dal Dock, è sufficiente fare clic e tenere premuto su un'icona del Dock per visualizzare le miniature di tutte le finestre aperte a tale richiesta. Premendo il tasto Tab consente di scorrere le miniature di anteprima di ogni applicazione aperta. Utilizzare Exposé nel Dock è molto naturale ed elegante, ora ci chiediamo perché questa non fosse già una funzionalità in Leopard. In ogni caso un ottimo miglioramento della funzionalità.

Snow Leopard: Dock

Oltre a utilizzare Exposé per trovare la finestra corretta, ora abbiamo anche la capacità di trascinare i file da un'applicazione all'altra utilizzando il Dock. Diciamo che si desidera aggiungere un'immagine a un messaggio e-mail, ma il desktop è pieno di finestre aperte. In Snow Leopard si può andare a prendere l'immagine, trascinarla sull'icona di Mail nel Dock, e lasciarla sull'icona e-mail che ti permetterà di farlo senza problemi, un'altra facilitazione nella quale Apple è maestra a precorrere i tempi. Se la capacità di trascinare i file in questo modo è bella e utile, non siamo sicuri che sia molto più facile di spostare un'immagine attraverso la navigazione nelle cartelle, come si fa di consueto. Eppure, se si conosce l'immagine ed è già presente sul desktop, è probabilmente il metodo più veloce.

Snow Leopard: stacks

Stacks ha necessitato un grande bisogno di aggiornamento. In Leopard, Stacks elencava solo un certo numero di file e applicazioni che richiedevano di andare a una finestra del Finder se la vostra applicazione non era stata nominata. Allo stesso modo, se si tentava di aprire una cartella in Stacks, eri reindirizzato al Finder. In Snow Leopard, Stacks viene fornito con una barra di scorrimento, quindi le icone sono ancora facili da leggere e tutto può essere lanciato fuori dal Dock. Le cartelle sono ora accessibili da Stacks, come pure sarete in grado di accedere ai file all'interno di cartelle, il tutto senza abbandonare la finestra Stack. Questi cambiamenti rendono Stacks molto più utile rispetto a prima e probabilmente avrebbe dovuto essere disponibile quando è stato introdotta questa applicazione.

Come abbiamo potuto vedere molte delle migliorie fino ad ora non sono altro che piccole precisazioni di cose che già erano presenti nel sistema precedente, ma che credo per fretta non erano state rese perfette. Quindi ora Apple tornando sui suoi passi cerca di rendere precise le idee geniali che aveva avuto senza però all'inizio essere riuscita a renderle perfettamente funzionali.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 55 visitatori collegati.

Ultimi Commenti