Arduino, Raspberry, UDOO: ecco una guida per scegliere la board giusta

Capita a tutti prima o poi di voler iniziare a colmare le carenze elettroniche che si hanno; un ottimo modo è iniziare con un progetto DIY. Ma, che tu sia agli inizi, alla prima esperienza su un lavoro di elettronica, o all'ennesimo progetto, sai già che board scegliere? In questa breve guida troverete le board più popolari per implementare le vostre idee e le principali differenze.

In questo breve articolo cercherò di spiegarvi le principali differenze tra tre famose board: Arduino, Raspberry Pi, UDOO.

Innanzitutto dove le possiamo acquistare?

 

Introduzione alle schede

Arduino

Al di la della miriade di versioni (UNO, DUE, TRE, Mega, Yun), fondamentalmente Arduino è una board dotata di microcontrollore e della necessaria circuiteria; il tutto, come sappiamo, è rilasciato sotto forma di open hardware, quindi abbiamo a disposizione gli schemi per rifarcene uno a casa nostra. Esso permette di controllare e gestire qualsiasi tipo di sensore analogico ed è programmabile attraverso il suo ambiente di sviluppo e un codice di programmazione molto simile al C/C++.


Image Credits: Hertshackspace

Programmiamo

Come detto in precedenza, il codice di programmazione Arduino è simile al C/C++, e sviluppiamo software per queste board attraverso l'IDE Arduino scaricabile direttamente dal sito del produttore.

N.B.: ad oggi esistono anche delle board di controllo di quadricotteri basati su Arduino.

Image Credits: WikiMedia

Raspberry

A differenza delle board Arduino, Raspberry Pi è un vero e proprio computer in miniatura; è, infatti, dotato di un processore ARM @ 700 MHz con 512 MB di RAM per il model B e un lettore di schede SD dove caricare il sistema operativo. Anche qui abbiamo un ampia scelta di sistemi basati su Linux (Raspbian OS il più comune) o build di Android compatibili. Questo quindi significa che mentre Arduino viene usato per la gestione di segnali e altro attraverso il microcontrollore, su Raspberry possiamo far girare i nostri software. Mentre Arduino quindi ci consente di realizzare dei progetti di vero e proprio hardware, Raspberry può essere dedicata alla gestione casalinga del software.


Image Credits: AirTrixz

 

Programmiamo

Come detto in precedenza, Raspberry Pi per funzionare ha bisogno di un sistema operativo quindi, a parte Android, che ha bisogno di software Java, tutti gli altri S.O. Linux possono compilare qualsiasi codice (Java, C/C++, Python, Ruby, Assembly) trovando la giusta libreria. A questo punto per scrivere un programma per il Raspberry Pi potete scrivere dal vostro pc poi caricate i file sul Raspberry Pi tramite SSH oppure collegate una tastiera USB e lo schermo via il cavo HDMI o RCA e programmate direttamente con l'interfaccia di programmazione del Raspberry Pi.

 


Image Credits: RoboTic

UDOO

Riprendo una definizione del team che ha sviluppato questa board : "Fondi insieme 4 Raspberry Pi, un Arduino DUE e avete una board UDOO". Detto ciò dando un'occhiata alle caratteristiche effettivamente la board UDOO Quad è composta da ben 2 CPU un Freescale i.MX 6 Quad e da 1 GHz ed un Atmel SAM3X8E. Due CPU servono una per gestire la parte software il Freescale (anche questo come il Raspberry Pi è supportato da un infinità di distribuzioni Linux e Android) mentre il microcontrollore Atmel gestisce il controllo dei sensori come il micro Arduino. Inoltre la versione Quad Core ha anche un modulo Wi-Fi integrato, una scheda Ethernet Gigabit, 76 GPIO (porte per l'attacco dei sensori) e un attacco SATA come nei computer Desktop. 


Image Credits: RoboNesia

Programmiamo

Analoghe soluzioni del Raspberry Pi ed Arduino messi insieme oltre al fatto che possiamo gestire il microcontrollore anche dal S.O. avviato. In più, rispetto al Raspberry Pi, ha una libreria ADK totalmente dedicata ad Android e all'interazione con le GPIO

 

Parliamo di GPIO

Arduino (consideriamo la versione UNO)

20 GPIO Totali, 14 digitali e 6 analogiche. A differenza delle altre board Arduino ha molte versioni diverse: dalla board micro/mini adatta per progetti wearable alla versione Yun con il Wi-Fi integrato. Possiamo trovare inoltre vari shield per l'espansione delle GPIO, moduli GSM, Wi-Fi, Ethernet e tanti altri per aumentare le funzione disponibili.

Image credits: StackExchange

Raspberry

8 GPIO tutte digitali, possibilità di espansione con shield supplementari e/o di connettere sensori analogici creando un circuito con un microcontrollore. Fortunatamente anche in questo caso abbiamo un'ampia scelta di shield di espansione per aumentare le GPIO disponibili e quindi aumentano anche le funzioni, come leggere sensori analogici, controllare servo, connettività Wi-Fi o cellulare, ecc.

Image Credits: Jeena

UDOO

76 GPIO completamente compatibili con la revisione 2 di Arduino.

Ci tengo a precisare dopo queste delucidazioni che ci sono tantissime altre board in commercio come la BeagleBone, PCDuino, la CubieBoard e tante altre ma si differenziano di poco l'una dall'altra. Io preferisco utilizzare UDOO in quanto più completa secondo me. Inoltre compatibile con tutti gli shield di espansione della board Arduino DUE quindi possiamo trovare la massima pragmaticità, lettura di sensori digitali e/o analogici, Wi-Fi integrato e soprattutto la possibilità di gestire tutto tramite SW, da notare le varie distribuzioni linux appena lanciate.


Image Credits: Open-Electronics

 

Community

Arduino

Sicuramente la board più conosciuta e da più tempo in commercio quindi con una delle community più attive. Potete trovare tantissimi forum di supporto come lo stesso sito Arduino, reddit con circa 32k iscritti, un intero camp dedicato alle board Arduino con interessanti progetti e talk, un forum/guida tutto italiano, lo stesso ELETTRONICA OPEN SOURCE ha tante guide e progetti con un tag dedicato, oltre che a milioni di appassionati sparsi per il mondo che sono pronti ad aiutarvi in caso di problemi

Raspberry Pi

A differenza di Arduino, Raspbery Pi è una board sicuramente più "giovane" e quindi meno matura nelle community, ma abbiamo differenti community: per quanto concerne la parte SW ci vengono in aiuto i forum linux, nello specifico quelli su Debian, per la distribuzione Raspbian mentre gli altri come Arch Linux per le altre distribuzioni. Potete trovare anche qui forum come ELETTRONICA OPEN SOURCE, lo stesso forum italiano o anche Rpy-Italia ci possono aiutare sia nelle configurazioni iniziali e/o nei vari progetti a cui siamo interessati.

UDOO

Sicuramente la board più nuova e meno conosciuta delle tre; come Arduino nasce da un team di ragazzi italiani. Le poche community disponibili che possiamo trovare sono il sito UDOO, il forum ELETTRONICA OPEN SOURCE cercando UDOO ed infine la wiki eLinux.

 

Per iniziare vi consiglio di scegliere uno dei progetti disponibili direttamente su questo forum, progetti creati da persone appassionate e/o esperte come tutti noi, molte volte facili da implementare e spiegati passo passo dai loro creatori di seguito potete trovare elencati alcuni progetti per ogni board descritta:

Arduino

Raspberry Pi

Progetti comuni Raspberry Pi/Arduino

UDOO

Detto ciò voi che ne pensate? Quale board preferite?

Sperando vi sia piaciuto, un saluto.

Marco Mancini

9 Comments

  1. Antonello 16 giugno 2014
  2. Piero Boccadoro 17 giugno 2014
  3. Piero Boccadoro 17 giugno 2014
  4. Giorgio B. 9 giugno 2014
  5. brrmatteo 9 giugno 2014
  6. Marco.Mancini 10 giugno 2014
  7. Marco.Mancini 10 giugno 2014
  8. Boris L. 11 giugno 2014
  9. Piero Boccadoro 11 giugno 2014

Leave a Reply