Home
Accesso / Registrazione
 di 

Assumere droghe attraverso la pelle! [VIDEO]

Assumere droghe attraverso la pelle

Tramite degli ultrasuoni, alcuni Ingegneri del MIT hanno trovato un modo per migliorare la permeabilità della pelle ai farmaci, rendendo la somministrazione di farmaci transdermica più efficiente. Questa tecnologia, secondo i ricercatori, potrebbe aprire la strada alla somministrazione di farmaci non invasiva e alle vaccinazioni senza ago.

Tramite degli ultrasuoni (onde sonore con frequenze superiori al limite massimo di udito umano ) si può aumentare la permeabilità della pelle portando via un leggero strato superiore, un effetto che è transitorio ed indolore. Questo ci permetterà di assorbire sostanze mediche e stupefacenti.

Con l'applicazione di due frequenze di ultrasuoni separate, una più alta ed un a più bassa, si ottiene la permeabilità migliore, arrivando fino a 24h con un solo trattamento di ultrasuoni.

Questo permette di assorbire, in modo del tutto NON invasivo, sostanze chimiche.

Una scoperta scientifica sensazionale se si pensa ad esempio ai malati di diabete che devono ricevere somministrazioni di insulina per un periodo prolungato di tempo.

Anche le terapie con il metadone potrebbero trarre vantaggio da questa scoperta che sembra proprio essere una evoluzione del classico cerotto a rilascio lento di sostanze chimiche.

Insomma speriamo che la scoperta scientifica possa essere consolidata nei prossimi anni e messa in pratica massivamente in tempi ragionevoli alleviando le già pesanti sofferenze dei malati cronici.

Fonte | MIT (Massachusetts Institute of Technology)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Giovanni

Titolo molto forte. Molto interessante.

Titolo molto forte. Molto interessante.

ritratto di Emanuele

Ciao Giovanni, si il titolo è un po' forte, gioca sul doppio

Ciao Giovanni,
si il titolo è un po' forte, gioca sul doppio significato della parola drugs, o meglio, su due dei significati della parola drugs: medicine e droghe.
Pur parlando poi nell'articolo di somministrazione di medicinali, ho mantenuto il titolo con droghe proprio per esprimere una preoccupazione, quella dello sconfinamento non terapeutico.

ritratto di Ionela

un po' ingannevole, ma comunque interessante! ;)

un po' ingannevole, ma comunque interessante! ;)

ritratto di Giovanni Bergamaschi

Hypospray!

Hypospray!

ritratto di Piero Boccadoro

Tutto sommato devo dire che è giusto fare questa riflessione. br

Tutto sommato devo dire che è giusto fare questa riflessione.
Siamo abituati a vedere gli umani comportarsi in modi a dir poco sconvolgenti per ragioni del tutto incomprensibili...
Una tecnologia del genere è facilissimo che sia asservita ad interessi tutt'altro che terapeutici.
D'altronde non è forse vero che tutta la tecnologia di cui disponiamo oggi è un protocollo militare ormai in disuso? :)

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 26 utenti e 68 visitatori collegati.

Ultimi Commenti