Home
Accesso / Registrazione
 di 

ATTEN AT5010 spectrum analyzer. Un analizzatore di spettro per tutti 3/3

ATTEN AT5010 spectrum analyzer. Un analizzatore di spettro per tutti

I due tasti 15 consentono di scegliere la larghezza della scansione orizzontale in sequenza 1-2-5 da 100 kHz/div a 100 MHz/ div e provocano l’accensione del LED relativo al valore impostato. Con tali comandi si seleziona inoltre il modo zero-span che consente di vedere (e di sentire) il segnale demodulato nel dominio del tempo. Completano il pannello il connettore 16 cui è possibile collegare una cuffia a bassa impedenza per ascoltare il segnale demodulato, regolandone il volume tramite il comando 17. Degno di nota è infine il connettore 18 che consente di disporre sul frontale di una tensione di 6 volt per alimentare tutta una serie di sonde attive, disponibili come optional, di cui accenneremo dopo.

Nella figura 6, l’analizzatore è regolato sulla frequenza centrale di 98.0 MHz con una scansione di 5 MHz/div e con il comando BANDWIDTH a 20 kHz: in tale situazione si è accesa la spia UNCAL che ci ricorda che le letture di ampiezza non sono corrette. Nella figura 7 è invece raffigurata la porzione dello spettro di frequenze comprese fra 87 e 107 MHz, vale a dire la banda della FM commerciale, ottenuta semplicemente collegando uno spezzone di filo al bocchettone di ingresso dell’analizzatore. E’ importante non applicare segnali più grandi di 10 dBm pena il danneggiamento degli stadi di ingresso.

analizzatore_spettro_uncal

Il modello preso in considerazione per questa nota è il 5010. Esistono anche i modelli 5010B e 5011: il primo è sostanzialmente la versione economica del 5010 in quanto provvisto di un’unica risoluzione IF pari a 400 kHz.

Invece il 5011 è molto più interessante in quanto è provvisto di tracking-generator interno con la stessa copertura di frequenza. Nello schema a blocchi di figura 4 è evidente il blocco tracking-generator (indicato con la dicitura AT5011 only). La presenza del tracking consente di avere una sorgente di segnale sincronizzata con la scansione dell’analizzatore. Il tracking è usato per inviare un segnale all’ingresso del dispositivo in prova, la cui uscita è collegata all’ingresso dell’analizzatore.

analizzatore_spettro_banda_fm

In questo modo è possibile eseguire misure di risposta in frequenza sui circuiti più disparati. Nella tabella 1 sono riportate anche le specifiche del tracking-generator. Ho accennato prima al connettore PROBE POWER, figura 8, presente sul pannello frontale. Consente di prelevare l’alimentazione necessaria per le sonde di campo indispensabili per le prove di pre-compliance nel settore EMC nel campo di frequenze comprese fra 100 kHz e 1000 MHz. E’ disponibile, fornito come optional, un set di tre sonde composto da una sonda di campo magnetico prossimo AZ530-M, una sonda di campo elettrico prossimo AZ530-E ed una sonda attiva ad alta impedenza AZ530-H. Chi si dedica a questo tipo di attività non può fare a meno di tale dotazione. Gli accessori forniti con lo strumento comprendono (oltre al cavo di alimentazione) un cavetto BNC-BNC, un cavetto in teflon BNC-SMB con adattatore minitip, un filo coccodrillo-coccodrillo ed un’antennina telescopica con attacco BNC.

analizzatore_spettro_probe_power

La dotazione è completata da un chiarissimo manuale tecnico, figura 9. Paura?? Tranquilli, il manuale è bilingue, cinese-inglese, anche se l’inglese non è proprio oxfordiano!! Il manuale è comunque privo degli schemi elettrici. Per concludere, questo strumento è la quintessenza della semplicità e non dovrebbe provocare crisi di rigetto neanche in chi non ha mai usato un analizzatore. Le applicazioni tipiche di questo analizzatore in campo amatoriale sono molteplici. In campo professionale le applicazioni tipiche riguardano il settore EMC e tutto quello che ruota attorno. Non ultimo, lo strumento è particolarmente adatto al settore educational negli istituti scolastici ed universitari per i corsi di misure a RF. Lascio perciò a ciascuno di voi trovarne l’impiego più confacente alle proprie esigenze. Ringrazio a questo punto l’amico Marco IK1ODO, titolare della SPIN Electronics (www.spin-it. com), che mi ha permesso di provare l’analizzatore. Marco è disponibile per fornire ulteriori informazioni, tecniche e commerciali, su questo prodotto e sugli accessori relativi. Non mi resta che salutare, augurando buone misure a tutti.

radiokit elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 27 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti