Home
Accesso / Registrazione
 di 

Blocco telefonico programmabile 3/6

Blocco telefonico programmabile

Ovviamente, esiste un primo codice di default per poter entrare nel menu (tale codice coincide con i tasti “#3”) che potrete cambiare a vostro piacimento allo scopo di rendere sicura e inviolabile la procedura di programmazione. Il nuovo codice di accesso può essere composto da un minimo di una ad un massimo di cinque cifre mentre la prima cifra di tale codice risulta sempre uguale a quella del codice di default e coincide con il tasto “#”.

All’interno della EEPROM, come sopra esposto, è possibile inserire un massimo di 20 numeri a 12 cifre e per fare ciò il programma memorizza ogni cifra digitata in un nibble (mezzo byte) di memoria: un numero di 12 cifre viene immagazzinato in 6 byte e i totali 20 numeri occupano 120 byte di memoria.

blocco_telefonico_menu_programmazione

I rimanenti 8 byte disponibili sono stati utilizzati per memorizzare i codici di accesso: in tal modo la EEPROM risulta sfruttata interamente. Analizziamo ora lo schema a blocchi complessivo partendo dalla fase di alimentazione o di Reset, fase in cui il micro inizializza le proprie variabili e attiva l’alimentazione della batteria (per ulteriori dettagli sulla fase di accensione leggere la descrizione dello schema elettrico e della fase di collaudo).

Successivamente, il micro va a leggere la EEPROM e, nel caso di prima accensione, memorizza il codice di default nella locazione corretta: se nella locazione è già presente un dato, l’ST6 comprende che non si tratta della prima accensione. Si passa poi ad un test sullo stato di carica della batteria e, se la cornetta non risulta alzata, il micro si porta nello stato di STOP MODE disattivando contemporaneamente la batteria.

Alzando la cornetta il microcontrollore viene risvegliato dallo STOP MODE e il programma entra nella fase di analisi dei numeri telefonici composti che prevede come prima operazione l’attivazione dell’integrato di decodifica DTMF tipo 8870. In questo punto del programma, mentre si sta attendendo l’eventuale pressione di un tasto, è possibile ristabilire il codice di accesso di default accedendo al circuito e cortocircuitando con un cacciavite il ponticello J1. Questa operazione va effettuata solo qualora il codice personale di accesso venga dimenticato, in caso contrario, con molta meno fatica, è possibile cancellare ed anche programmare un nuovo codice personale semplicemente entrando nel menu di programmazione.

A questo punto, il micro procede all’interpretazione delle cifre digitate e al confronto con i dati disponibili in memoria. Se il numero composto non ha un corrispondente in memoria, viene concessa la telefonata, in caso contrario il relè viene azionato per un secondo e la linea telefonica si apre impedendo così la comunicazione. Se, invece, il numero composto coincide con il codice personale (o con quello di default se il codice personale non è stato ancora inserito) si accede al menu di programmazione. Entrati in programmazione si hanno a disposizione sei comandi che vanno selezionati semplicemente digitando un tasto da 1 a 6. Il tasto 1 provoca l’uscita dal menu di programmazione, il 2 la memorizzazione di un nuovo numero telefonico da escludere, il 3 la cancellazione di tutti i numeri telefonici, il 4 la memorizzazione del codice personale di accesso, il 5 la cancellazione dell’ultimo numero telefonico memorizzato e, infine, il tasto 6 determina la cancellazione del codice personale di accesso.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 40 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti