Buon compleanno, laser! 2/2

laser

Un laser fu anche utilizzato per calcolare la distanza tra la terra e la luna: un laser fu infatti puntato verso la luna e poi, misurando il tempo richiesto dal raggio riflesso a ritornare sulla terra, si riuscì a calcolare la distanza dalla luna.

Il più grande laser al mondo si trova presso il National Ignition Facility (NIF) al Lawrence Livermore National Laboratory. Esso è formato da 192 raggi laser in grado di focalizzare approssimativamente due milioni di joule di energia, e creare temperature e pressioni esistenti solo nei nuclei delle stelle e dei grossi pianeti. Il NIF è stato realizzato per assicurare la sicurezza e l’affidabilità del deterrente nucleare degli Stati Uniti senza ricorrere all’impiego di test nucleari. Inoltre, potendo creare le condizioni che esistono nelle supernova e nel nucleo dei grandi pianeti, il NIF potrà aiutare i ricercatori ad investigare meglio i segreti relativi al cosmo. La terza ed ultima applicazione del NIF è, almeno noi tutti speriamo così, quella di fornire una nuova fonte di energia pulita per il 21esimo secolo. Nell’immagine successiva è mostrato un cristallo fabbricato artificialmente in due mesi per il NIF (più precisamente si tratta di un cristallo di potassio fosfato monobasico, noto anche come KDP):

Una caratteristica molto importante dei laser è che essi possono essere progettati per funzionare in modo continuativo con una precisa e ben definita frequenza e lunghezza d’onda, ed essi sono in grado di raggiungere un grado di accuratezza superiore ad una parte su 1016. Questo fatto permette alla luce prodotta da un laser di fornire uno standard di riferimento per la misura del tempo e della lunghezza. Il fascio luminoso prodotto dai laser possiede anche una bassa divergenza, e questa proprietà venne proprio utilizzata dagli specchi collocati sulla luna dalla missione Apollo 11 per riflettere il fascio laser proveniente dalla terra e consentire la misurazione della distanza tra la terra e la luna.

LaserFest

LaserFest ha lo scopo di celebrare il 50esimo anniversario del laser, dimostrato a livello pratico per la prima volta nel 1960 da Theodore Maiman, e questa celebrazione durerà per un anno intero. LaserFest nasce da una collaborazione tra la American Physical Society, la Optical Society, la SPIE e la IEEE Photonics Society. Sul sito di LaserFest (qui) sono presenti molti tipi di risorse relative al laser (articoli tecnici, filmati, presentazioni), nonchè una descrizione dettagliata ed il programma degli eventi organizzati in tutto il mondo per celebrare l’anniversario del laser. L’immagine seguente mostra il logo di LaserFest:

 

Tra le diverse risorse disponibili sul sito LaserFest, si possono trovare alcuni video interessanti (in lingua inglese), come i seguenti:

Leave a Reply