Car navigator con GPS – 1

Car navigator con GPS

Dopo l’articolo teorico sui sistemi GPS (Global Positioning System) pubblicato sul fascicolo di aprile, presentiamo questo mese il primo di una serie di progetti pratici che sfruttano questa tecnologia.

Il titolo chiarisce già tutto ma per chi non masticasse l’inglese, ribadiamo che col termine “Car Navigator” si intende un sistema molto preciso di localizzazione del veicolo (attraverso la rete GPS) ed un software di gestione che visualizza su un monitor la posizione dello stesso all’interno di una mappa stradale più o meno dettagliata.

Con l’ausilio di apparecchiature di questo genere è possibile trovare immediatamente il percorso più breve, districarsi anche nelle situazioni di traffico più critiche calcolare distanze e tempi di percorrenza. Insomma, una vera e propria manna per tutti gli automobilisti.

Con un solo neo: il costo. Infatti, i “Car Navigator” disponibili in commercio hanno prezzi compresi tra 4,5 e 8 milioni, sicuramente non alla portata di tutte le tasche. Non a caso vengono forniti come optional solo da alcune Case automobilistiche che producono vetture di lusso (BMW, Mercedes, ecc.).

Questi sistemi sono composti essenzialmente da un ricevitore GPS che fornisce la posizione del veicolo, da un computer, da un software di gestione e da una serie di mappe digitalizzate. Nel nostro caso tre di questi quattro elementi possono essere surrogati in maniera relativamente semplice mentre il quarto componente della catena (il computer portatile) va acquistato.

Se però possedete già un portatile il costo complessivo del progetto proposto in queste pagine non supera il milione: un risparmio davvero notevole! Ma vediamo subito, elemento per elemento, come abbiamo risolto le varie problematiche.

Come ricevitore GPS abbiamo utilizzato un modulo Garmin molto sensibile in grado di sintonizzare contemporaneamente sino a 12 satelliti. Ricordiamo che, maggiore è il numero di satelliti agganciati, più elevata risulta la precisione del sistema. Il modulo Garmin GP25 con la relativa antenna (GA27) aggancia mediamente 6÷8 satelliti limitando l’errore a 10÷15 metri. Il software di gestione rappresenta il cuore del nostro dispositivo. Il programma da noi realizzato (messo a punto in collaborazione con una importante società canadese) con-sente di acquisire i dati provenienti dal GPS e di elaborarli in funzione delle specifiche esigenze.

La funzione più semplice consente di localizzare all’interno di una mappa stradale il punto esatto del veicolo ma è anche possibile tracciare percorsi, calcolare distanze, eccetera. Il nostro software consente anche di controllare il GPS collegato al PC permettendo così di variare alcuni parametri operativi quali, ad esempio, il baud-rate. Per quanto riguarda la cartografia digitale, invece di acquistare i prodotti commerciali che hanno costi ancora troppo elevati, vi insegneremo a realizzare da soli (a costo zero!) le mappe necessarie.

Per realizzare le cartine utilizziamo lo stesso software di gestione il quale, oltre ad accettare file in qualsiasi formato, consente anche di georeferenziare mappe digitalizzate con qualsiasi tipo di scanner. Il nostro Car Navigator è fisicamente composto da un contenitore metallico all’interno del quale abbiamo alloggiato il ricevitore Garmin GPS25 e da un circuito riduttore di tensione composto da un regolatore 7805 e da due condensatori elettrolitici di filtro.

Tags:
STAMPA

Leave a Reply