Home
Accesso / Registrazione
 di 

Caricabatterie universale con LM317 e 2N3055 - schema elettrico

Caricabatterie universale con LM317 e 2N3055 - schema elettrico

Con l'LM317 ed il 2N3055 si può progettare un caricabatterie universale. Questo caricatore ha una tensione di uscita regolabile. Il caricabatterie con l'LM317 ed il 2N3055 può caricare un cellulare o anche dei cellulari collegati in serie fino a una tensione massima di 18 V.

Il circuito di questo caricatore universale usa dei componenti elettronici comuni come il regolatore LM317, l'amplificatore operazionale e un paio di transistor di potenza 2n3055.

I transistor di potenza Q1 e Q2 sono collegati per il controllo della tensione del caricabatterie. L'LM317 viene utilizzato come un regolatore di tensione regolabile che fornisce il segnale ai transistor Q1 e Q2.

Azionando il potenziometro R9, verrà modificato il livello della tensione di uscita. Mentre se la tensione di carica della batteria inizia a scendere, la corrente attraverso l'R8 diminuisce, allora la tensione che alimenta il pin 5 dell'U3 diminuisce. La corrente di carica può essere impostata regolando l'R10 per la corrente desiderata. Per questo caricabatterie universale è necessario un trasformatore di alimentazione in grado di fornire una tensione di uscita di 18volt ad una corrente massima tra 2 e 6 ampere.

Caricabatterie universale con LM317 e 2N3055 - schema elettrico

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di toni ipnos

Richesta informazioni caricabatterie

Rischia solo se ne vale la pena

Io amo l'elettronica, ma mi mancano le basi scolastiche, per cui vado in crisi quando mi sorgono dubbi e domande a cui non so rispondere.
1°) I 18V per l'alimentazione del caricabatterie, sono -chiaramente- forniti da un alimentatore che raddrizza e stabilizza tale tensione?
2°) Utilizzando un trasformatore, come consigliato nella succinta descrizione, da 6 Ampere (6AX18V=108W), posso caricare, all'occorrenza, anche la batteria dell'auto da 80 Ampere?
3°) Quanti sono gli Ampere massimi erogabili da quasto caricabatterie?
4°) Possibilità permettendo, si potrebbe avere il disegno del PCB di questo bel caricabatterie?
Grazie, ciao Toni.

ritratto di fabio3

Richesta informazioni caricabatterie

1- e' sufficiente che tu abbia la tensione solo raddrizzata da un ponte di graetz, es. trafo con sec. 15vca ponte tensione in uscita = ((15*1.414)-2) 2 sono i volt persi sul ponte.
2- le batterie hanno un limite max di carica pari a 1/10 della loro capacita' percio' una da 80Ah il limite max e' 8A, mentre non ci sono limiti minimi. cambia solo la durata della carica, con 1/10 hai 10 ore, con 1/20 hai 20 ore e cosi' via.
3- il limite max di corrente di questo alimentatore, e' determinato principalmente dalla dissipazione dei 2x2N3055, che io consiglierei di non superare i 30W cadauno se ben raffreddati. e' facile calcolarlo, basta fare il prodotto della corrente IcxVce di ognuno, la corrente max corrisponde alla somma delle 2 correnti massime dei 2 transistor.

ritratto di toni ipnos

Richesta informazioni caricabatterie

Ciao Fabio3, è tutto chiaro ora, hai dissipato i miei dubbi e con ciò contribuito alla possibile realizzazione del caricabatterie in oggetto, purtroppo non ancora avvenuta. Io sono un giovane... -un bel po' "antico"- che quando può, si diverte a 'smanettare' tra i componenti elettronici. Ti ringrazio di cuore.
Ciao, Toni Ipnos.

ritratto di cirifischio

Piccole modifiche al caricabatteria

I due finali 2N3055, che se non erro sono accoppiati in darlington, potrebbero essere eliminati, il lavoro di questi due transistor può essere svolto direttamente dall'LM317 a patto che questo sia del tipo metallico da 5A, con una buona aletta di raffreddamento si può arrivare anche a 7A.

ritratto di paolo64m

Caricabatterie universale con LM317 e 2N3055 - schema elettrico

Volendo inserire un diodo led che si spenga o accenda quando la carica è completa dove dovrebbe essere inserito

ritratto di LoryD

Ti rispondo al volo, dal pin

Ti rispondo al volo, dal pin 2 di U3 fino all'adj del 317 ogni punto è funzione della caricabatteria. Vedi i vari livelli di tensione ed agisci di conseguenza. Proverei anche in serie a R9, ma è solo una prova.

ritratto di Vittorio Crapella

Un altro modo per corrente

Un altro modo per corrente più modeste minore di 1A potrebbe essere questo
http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/varisch11.htm#carge

ritratto di paolo64m

modifica

Volevo sapere se è possbile effettuare questa modifica:
Eliminando C1 e sotituendo i due finali Q1 e Q2 (2n3055) con un SCR alla batteria dovrebbe giungere una tensione pulsante che se non ho capito male potrebbe essere utile a prevenire solfatazioni nel contempo con il minore tempo di conduzione si eviterebbe di disperdere energia con il calore sviluppato dai finali.
Come si può modificare il circuito.

Saluti

ritratto di Vittorio Crapella

Tutto è possibile ma poi non

Tutto è possibile ma poi non è più quel circuito cambiat tutto...

per la solfatzione valuta questo
http://www.webalice.it/crapellavittorio/electronic/varisch9.htm#desolfa

ritratto di urbano

Infatti con SCR diventa cosi'

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 33 utenti e 82 visitatori collegati.

Ultimi Commenti