Cellule staminali e Alzheimer: una nuova speranza

Cellule staminali e Alzheimer

Cellule staminali e Alzheimer sono legati dal fatto che questa malattia porta alla morte di alcune cellule del cervello implicate nella gestione della memoria, ma l’uso delle cellule staminali potrebbe portare un giorno a rigenerare questi neuroni. Un team di scienziati americani ha effettuato con successo alcuni esperimenti sui topi trapiantando le staminali per indurle a “trasformarsi” in particolari cellule del cervello.

Cellule staminali per curare l’Alzheimer?

Le cellule staminali danno nuova speranza ai malati di Alzheimer. Le cellule staminali, infatti, sono cellule non specializzate che possono trasformarsi in altri tipi di cellule del corpo degli esseri viventi, quindi anche dell’uomo. Molti scienziati ritengono che le cellule staminali possano essere utilizzate per riparare i tessuti del corpo danneggiati o intere parti degli organi. La strada da fare è ancora molta, ma in questi ultimi anni si iniziano a vedere le prime applicazioni pratiche delle ricerche in questo settore.

Facendo un grande passo avanti per la ricerca sull’Alzheimer, gli scienziati hanno trasformato cellule staminali embrionali umane e alcune cellule della pelle in cellule del cervello associate alla memoria e all’apprendimento, la cui morte è la chiave per la progressione della malattia. La scoperta potrebbe aiutare gli scienziati a sperimentare modalità nuove per mantenere le cellule in vita, e potrebbe un giorno condurre alla creazione di cellule da impiantare nel cervello di malati di Alzheimer.

Jack Kessler, presidente di Neurologia presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago, avverte che la ricerca non è né un trattamento né una cura, ma mette gli scienziati sulla strada giusta verso la comprensione di come trattare la perdita di memoria, uno dei sintomi più debilitanti dell’Alzheimer.

Guidati dal ricercatore Christopher Bissonnette, il team della Northwestern ha preso delle cellule staminali embrionali trasformandole in neuroni del prosencefalo basale colinergico, o cellule BFC. I neuroni facilitare il recupero dei ricordi.

I test con le cellule staminali e i neuroni BFC

Le cellule staminali embrionali, che sono derivate da embrioni creati per la fecondazione in vitro, possono essere indotte a trasformarsi in qualsiasi tipo di cellula. Il team ha anche provato con le cellule della pelle, trasformandole in cellule staminali pluripotenti indotte, ma la maggior parte del lavoro si è concentrato sulle cellule embrionali. Il team di Bissonnette ha effettuato sei anni di test su milioni di cellule prima di capire la sequenza del gene necessaria a trasformarle in neuroni BFC, secondo quanto riporta il Chicago Sun-Times. Gli scienziati hanno impiantato le cellule di sostituzione nei topi e sembra che funzionino allo stesso modo come le cellule naturali BFC dei topi.

Si pensa che i neuroni BFC siano le prime cellule perse a causa della malattia di Alzheimer, che di solito appare inizialmente con la perdita di memoria e uno stato confusionale. L’attività cerebrale è alterata perché le cellule smettono di funzionare e muoiono e i pazienti perdono la capacità di comunicare o di rispondere al loro ambiente.

Il gruppo della Northwestern non è il primo a trasformare cellule staminali o cellule della pelle in cellule cerebrali, ma questi scienziati sono stati i primi a trasformarle in neuroni specifici connessi con l’apprendimento.

Anche se le cellule staminali potrebbero essere impiantate in pazienti con l’Alzheimer, questo non influisce direttamente sulla malattia. Gli scienziati non sanno ancora con precisione quali siano le cause del morbo di Alzheimer. Ma questa scoperta potrebbe essere combinata con altre terapie per aiutare i pazienti nelle fasi iniziali della malattia. La ricerca, finanziata dal National Institutes of Health, è stata pubblicata sul numero di marzo della rivista specializzata “Stem Cells”.

22 Comments

  1. max75 24 marzo 2011
  2. Fabrizio87 23 marzo 2011
  3. Saverio Ferrara 23 marzo 2011
  4. Fabrizio87 23 marzo 2011
  5. Zeol 23 marzo 2011
  6. Andres Reyes 23 marzo 2011
  7. Antonio Mangiardi 23 marzo 2011
  8. SuperG72 23 marzo 2011
  9. Antonio Mangiardi 23 marzo 2011
  10. fra83 23 marzo 2011
  11. Emanuele 23 marzo 2011
  12. Francesco12-92 23 marzo 2011
  13. saxelectronic 2 aprile 2011
  14. pinkchow 23 marzo 2011
  15. Arx33 23 marzo 2011
  16. pinkchow 23 marzo 2011
  17. pinkchow 23 marzo 2011
  18. Emanuele 23 marzo 2011
  19. Fabrizio87 23 marzo 2011
  20. FlyTeo 23 marzo 2011
  21. Fabrizio87 23 marzo 2011

Leave a Reply