Home
Accesso / Registrazione
 di 

Chiosco per videonoleggio USB, l’ultima frontiera del noleggio di DVD

Chiosco videonoleggio USB

Chiosco per videonoleggio USB, la novità per il videonoleggio arriva direttamente da uno dei grandi nomi del cinema internazionale e si prefigge di rivoluzionare il mondo dell'home entertainment.

La Digiboo, partner della Freeman’s Revelations Entertainment (di proprietà dell’attore Morgan Freeman), sta per lanciare questi chioschi per videonoleggio in tutti i posti adibiti al noleggio di dvd: si tratta di chioschi simili a quelli per la stampa delle foto digitali presenti in molti negozi.
Ecco dunque che anche il videonoleggio diventa digitale. Nel progetto ci sono accordi anche con la Hollywood video per quanto attiene alla distrubuzione e si prevede di includere una selezione di oltre 1000 film. Esisteranno dunque ancora dei luoghi fisici dove recarsi per scegliere il dvd da noleggiare ma il tutto avverrà per via digitale.

Funzionamento dei chioschi per videonoleggio usb

Il funzionamento di questi chioschi punta essenzialmente su semplicità e praticità.
Basterà inserire nel chiosco una pendrive: l’oggetto del noleggio sarà in realtà contenuto in una memoria, che sia questa di un flash drive o di un cellulare a seconda dello strumento a disposizione dell’utente.
Il prodotto si presenta come successore diretto del negozio di film digitale ClickStar, lanciato in un tempo in cui probabilmente il mercato non era ancora pronto per il downloading digitale. Ora i portavoce ufficiali della casa produttrice sono pronti a sottolineare l’innovatività di questo prodotto, garantito per di più dalla tecnologia Intel: “Intel ci ha invitati un anno fa a trovare insieme una strategia di distribuzione digitale usando come strumento l’usb. Del resto questo dispositivo è noto ed apprezzato per la sua praticità e trasportabilità: sarà possibile entrare nel negozio e uscire dopo 15 secondi con un film in tasca”.

La Digiboo si è dunque unita alla Blockbuster in questo tentativo di studiare una soluzione per far emergere una tecnologia innovativa nel noleggio di dvd, che eliminasse l’elemento materiale del dvd in favore del download, facilmente riproducibile su PC, cellulari, televisioni e altri dispositivi elettronici.

Mentre però Blockbuster si è indirizzata sulle schede SD, Digiboo ha optato per l’usb 3.0 che, come ha fatto notare la compagnia, è già da ora compatibile con i computer e può essere adattabile ad altri dispositivi con l’istallazione di una periferica base.

Non è ancora stato stabilito con esattezza quale sarà il prezzo di lancio per l’installazione di questi chioschi ma si intravede già la potenzialità di questo dispositivo: sicuramente sarà un enorme vantaggio negli aeroporti o più in generale nelle sale d’attesa dove si prevede di aspettare a lungo. Inoltre l’istallazione di questi chioschi, e soprattutto il meccanismo di download, eliminerà la necessità di recarsi di nuovo alla videoteca per restituire il DVD.

Per Gennaio è prevista l’installazione dei primi 100 chioschi per videonoleggio nei negozi Hollywood Video e Movie Gallery. Il prezzo non sarà particolarmente competitivo rispetto ai normali dvd (il costo per il film sarà pressoché lo stesso e ovviamente non ci saranno offerte legate al tempo per cui si tiene il dvd) ma sicuramente i vantaggi dal punto di vista pratico esistono.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di User

Non mi convince

Mi sembra una tecnologia già superata prima ancora di nascere: intanto per ottenere una qualità pari a quella di un dvd è necessario scaricare un file delle dimensioni di 5-6 gigabyte (e mi riferisco alla risoluzione standard PAL, per l'alta definizione ce ne vogliono 25-30); poi la possibilità di averlo in 15 secondi è pura utopia: non esistono supporti amovibili capaci di memorizzare i dati a una simile velocità, le pendrive più veloci richiederebbero qualche decina di minuti; poi c'è comunque la necessità di uscire di casa e recarsi al "chiosco" per avere il film: ma esiste già la tecnologia del video on demand che permetterà a breve, standosene tranquillamente in poltrona, di vedere il film desiderato selezionandolo tramite il telecomando, basterà avere una connessione a banda larga (fibra ottica o satellite).

ritratto di Anonimo

Ma si parla chiaramente di

Ma si parla chiaramente di USB 3.0, e di altre velocità http://it.wikipedia.org/wiki/Universal_Serial_Bus#USB_3.0

ritratto di Alettronic

Per quanto riguarda la

Per quanto riguarda la qualita' i limiti non dovrebbero esserci perche'con l'introduzione dello standard USB 3.0 i trasferimenti dati dovrebbero essere pari a 4.8 Gb/s quindi si garantirebbe il download in un tempo veramente ristretto . Ora, il problema sta nel fatto che questo USB 3.0 potrebbe non raggiungere ancora le velocita' sperate (a breve scrivero' un articolo proprio su questo) e dunque si potrebbe assistere ad uno scenario ipotizzato da te, quello utopico appunto. Se calcoli che e' stato pensato inizialmente per il pubblico americano che per il buon 90% la sera mangia nei fast food o va ai take away (quindi esce), il discorso di fermarsi al volo a prendere un film, pagandolo molto meno della tv on demand a casa acquista senso. Se consideri il panorama italiano,invece, le tue considerazioni trovano terreno fertile.
Ciao

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 8 utenti e 40 visitatori collegati.

Ultimi Commenti