Home
Accesso / Registrazione
 di 

Chipcorder singolo messaggio 1/3

Chipcorder singolo messaggio

Arriva ChipCorder, la nuova versione degli integrati per sintesi vocale della ISD: un registratore digitale ancora più completo grazie al controllo ad impulso ed alla miglior qualità sonora.

Una nuova gamma di integrati da 10 a 20 secondi con la quale abbiamo realizzato un semplice registratore ed un lettore per singoli messaggi.

C'era una volta ...il DAST! Ora c'é la nuova digitale in frontiera della registrazione ChipCorder,single-chip. No, non è l'inizio di una favola moderna, ma una storia vera, quella, infinita, della microelettronica. Alla fine del 1992, quando comparvero sul nostro mercato, si parlava dei DAST come integrati rivoluzionari, l'innovazione che avrebbe dettato legge per molto tempo nel campo della sintesi vocale; registrazione e riproduzione fino a due minuti con un solo chip, un microfono ed un altoparlante, buona fedeltà di riproduzione, indirizzamento della memoria, possibilità di collegamento in cascata, erano e sono gli elementi che avvaloravano tale tesi. Oggi ChipCorder, la nuova tecnologia della ISD (Information Storage Device, ovvero la stessa Casa che produce gli integrati DAST) enfatizza i pregi dei sistemi DAST condensando in quattro nuovissimi chip le migliori doti di un sistema per sintesi vocale, riassumibili in due parole: semplicità e funzionalità. I nuovi ChipCorder ISD sono, come i DAST, dei completi registratori e lettori digitali, tuttavia accorpano molte funzioni e migliorie che con i sistemi DAST si potevano ottenere soltanto aggiungendo circuiti esterni.

registratore schema elettrico

Ma vediamo nel dettaglio cosa offrono questi nuovissimi componenti: innanzitutto miglior qualità del suono, grazie a nuovi convertitori A/D e D/A a basso rumore di fondo; inoltre, la memoria EEPROM questa volta è molto più affidabile e garantisce la conservazione dei dati per 100 anni (valore stimato da prove di laboratorio: per verificarlo dovremmo attendere 100.

schema_a_blocchi_del_ChipCorder_ISD_1200-1400

DAST E CHIPCORDER A CONFRONTO

Se conoscete i chip della serie DAST certo potete immaginare quale rivoluzione abbia rappresentato la loro introduzione nel mercato dei componenti elettronici: sono stati i primi completi registratori digitali one-chip, comprendenti due stadi d'ingresso per microfono (uno con AGC) i convertitori A/D e D/A, una memoria EEPROM (quindi non volatile) per la memorizzazione e la conservazione dei dati anche in assenza di alimentazione, un amplificatore di uscita a ponte (collegabile direttamente ad un piccolo altoparlante) ed una logica di controllo. Non contenta del DAST la ISD ci propone il ChipCorder, un nuovo registratore digitale one-chip che dispone di tutti i pregi del DAST migliorati dove si poteva migliorarli: tanto per cominciare ChipCorder dispone di una EEPROM più affidabile (100 mila cicli di read/write contro i 10 mila del DAST, e conservazione dei dati fino a 100 anni contro i 10 del DAST) non richiede logica esterna per la gestione della riproduzione, offre un suono di qualità decisamente migliore del DAST, qualità che si concretizza in minor rumore di fondo e risoluzione.

Merito anche della memoria ripartita in diverse locazioni a seconda della durata: 64.000 per la famiglia 1200 (1210, 1212, rispettivamente da 10 e 12 secondi) e 128.000 per gli ISD1400 (1416 da 16 secondi e 1420 da 20 secondi) e frequenze di campionamento di 6,4 KHz per i chip da 10 e 20 secondi (banda passante garantita di 2,7 KHz) di 5,3 KHz per il 14 secondi (banda passante di 2,3 KHz) e ben 8 KHz per il 16 secondi, che resta il modello di punta con ben 3,4 KHz di banda passante. Anche nei ChipCorder è possibile ripartire la memoria per scrivere e leggere più messaggi: gli 8 bit di indirizzo consentono di accedere selettivamente alle 80 partizioni di ISD1210 (125 mS l'una) e ISD1212 (150 mS l'una) e alle 160 di ISD1416 (risoluzione di 100 millisecondi) e ISD1420 (partizioni della durata di 125 mS l'una).

Tra le novità rilevanti introdotte con ChipCorder va notata la logica di controllo, più immediata e semplice di quella del DAST: registrazione e riproduzione si comandano con piedini distinti e direttamente; il chip va da solo in Power Down quando né registrazione né lettura sono in corso. Per la registrazione il comando è il livello zero al piedino REC (27) che altrimenti va posto a livello alto (+5V); per la lettura sono disponibili due comandi: pin 24, che portato a livello basso per un istante attiva la riproduzione (che si ferma a fine messaggio) e pin 23, che per mantenere la riproduzione va tenuto costantemente a livello basso. Usando il piedino 23 la lettura avanza all'infinito, tuttavia al termine del messaggio non vi é ripetizione dello stesso. E' disponibile un piedino (25) per alimentare un LED in registrazione: questo assume lo zero logico in registrazione e, in lettura, per un breve istante a fine messaggio (marca l'EOM). Il ChipCorder può ricevere il clock dall'esterno dal pin 26, che nel normale funzionamento va posto a massa. Vanno a massa anche i piedini 12 e 13 (GND analogica e digitale) mentre al positivo si collegano (però in due punti distinti e con condensatori di filtro) i pin di alimentazione 28 e 16.

Registratore singolo messaggio per ChipCorder ISD

schema_sintesi_vocale_isd

ChipCorder può essere controllato in registrazione e riproduzione mediante diversi comandi: a differenza dei DAST non si attiva portando a massa due o tre piedini, ma dispone di un ingresso di comando per la registrazione e di due per la riproduzione. La registrazione si avvia ponendo a massa un piedino di REC, mentre la lettura può essere avviata mediante due piedini: uno per il comando ad impulso (negativo) ed uno per il comando a livello (anch'esso negativo); quest'ultimo permette l'avvio della lettura solo se tenuto a livello basso. In pratica il ChipCorder ha "assorbito" quella rete logica composta da bistabili che necessitava aggiungere ad un DAST per poterne leggere il contenuto o per poter scrivere in memoria; tant'é che in lettura questo nuovo integrato si arresta automaticamente e non ha l'EOM che avvisa la logica esterna del termine del messaggio. Si può notare che la logica di controllo è più immediata e semplice di quella dei DAST, infatti registrazione e riproduzione si comandano direttamente con piedini distinti.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 2 utenti e 45 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti