Home
Accesso / Registrazione
 di 

Chrome OS: indizzi verso la nuova generazione touch

chrome OS

Chrome OS diviene realtà, Google ha dato il suggerimento più forte, molto probabilmente ci saranno opzioni touch per il Chrome OS. Durante una conferenza cui hanno partecipato TechRadar al quartier generale di Google a Londra, Anders Sandholm, Senior Product Manager of research con sede a Aarhus, Danimarca, era chiaramente in difficoltà su come rispondere a una domanda diretta sulla tecnologia touch cercando di non dare indizi.

Alla domanda diretta, Sandholm sembrava cercare aiuto nel PR, ridacchiò nervosamente e disse: "Non posso ... voglio dire ... adesso stiamo prendendo di mira le tecnologie netbook, questo è ciò su cui noi siamo concentrati, ma mi aspetto che a lavorare bene ...insomma... ci aspettiamo che il target cresca e gli obbiettivi sono di giungere fino ai computer desktop."

"Chrome OS sarà costruito per una configurazione hardware specifica."

Chrome OS: indizi e voci di corridoio

Voci sono iniziate a circolare, alcuni dicevano che HTC sta già testando una tablet Chrome OS, altri dicono che un funzionario "netbook Google" avrà un 10.1-pollici multi-touch screen. Questo è un cambiamento di tono da due mesi fa, quando Sandholm aveva detto, "Sono sicuro che qualcosa si sta discutendo [riguardo alla tecnologia touch], ma non so esattamente quale sarà il risultato".

E per quanto riguarda la varietà dei dispositivi che saranno disponibili con Chrome OS, Sandholm ha dichiarato: "Questo è ancora oggetto di discussione con i nostri partner OEM. Di sicuro i primi dispositivi saranno netbook-based." Chris Dibona, capo della Open Source di Google ha detto che il gigante informatico sta sicuramente lavorando con: Asus, Acer, HP e forse anche MSI, quando interrogato circa quali società stessero collaborando con Google. Voci riguardo a dispositivi touch-based di Chrome OS hanno colpito il mercato, ma nessuna di esse è stata confermata da Google, evidentemente desideroso di non svelare le proprie intenzioni.

Chrome OS: precisazioni

Sandholm ha inoltre aggiunto che Chrome OS sta emergendo in un tempo che rappresenta "una tempesta perfetta di convergenza di tendenze", causato da una necessità di macchine più economiche, la nascita e la crescita di netbook e la quantità di dati memorizzata. "Ora la maggior parte del lavoro è fatta nel browser", ha aggiunto Sandholm. "Piuttosto che limitarsi a costruire un browser, abbiamo pensato perché non provare a ricreare il sistema operativo stesso? Per molti versi è qualcosa di completamente diverso [dal browser Chrome], ma l'obbiettivo è lo stesso: la velocità, l'efficienza e la sicurezza." Sandholm non è stato convincente quando gli si è chiesto come Chrome OS risponda quando non connesso ad internet, funziona? Sorprendentemente, ha detto che "la risposta più semplice è che Chrome non può farlo" quando HTML 5 è stato appositamente progettato per svolgere molte delle funzioni offline che Google Gears ha fatto, come ad esempio la navigazione offline nelle email in Gmail. Poco convincente. "Speriamo che la gente avrà entusiasmo e di migliorare il nostro prodotto trovando gli errori che la gente stessa ci dirà", ha aggiunto Sandholm. "Siamo anche nella speranza di spingere i produttori di hardware ad avere molti più driver open source". Ci sarà tempo per discutere di ciò che ha raccontato Chris Dibona su tutte le tecnologie Android, Chrome OS, Wave e più, ma questo è un altro discorso lo affronteremo nei prossimi post.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti