Home
Accesso / Registrazione
 di 

Come assemblare una luce a catodo freddo. Una piccola guida

catodo freddo Come assemblare una luce a catodo freddo

Tornano in auge alcune tecniche di “pittura con le luci”: questa volta parliamo delle luci a Catodi Freddi. Ecco come assemblarne una per poi inventare ambienti colorati da immortalare.

Cos'è un catodo freddo?

Un catodo freddo è un 'tubo di luce che ha un aspetto simile alle luci al neon. E' più luminoso di un bastone luminoso e si può collegare ad un interruttore on / off, cosa che li rende molto più versatili quando si usano sul campo. Si possono trovare diversi tipi di questi tubi a catodo freddo. Essi possono essere trovati nei negozi di ricambi per auto visto che possono essere utilizzati per accenti di luce in auto e per illuminare le auto in modo originale.

Procurarsi un catodo freddo

Internet, come spesso oramai si ha l'occasione di constatare, è la fonte migliore e meno costosa per ottenere le luci a catodo freddo. Una buona ricerca è digitare su google “Logisys”.

Una volta acquistato un tubo a catodo freddo, lo si può fare anche direttamente da un rivenditore di ricambi per le automobili, è il momento consultare il tutorial del gruppo Flickr Junkies Light e, seguendo le istruzioni, di far saltare fuori una spada laser fatta con la luce a catodo freddo. E' una piccola cosa, ma è il punto di partenza per assemblarne altri.

Procurarsi le altri parti, oltre al catodo, ovviamente

Alimentazione: Ci sono alcuni modi per collegare i catodi alle batterie. La maggior parte delle luci a catodo freddo sono a 12 volt, quindi in termini di batteria, si possono utilizzare 8 batterie AA o, in alternativa, una batteria da 9V e due AA.
La differenza sta nel fatto che nel primo caso si ha una soluzione molto più semplice dal momento che basta comprare un confezione da 8 batterie AA, nel secondo caso si ha una soluzione più efficiente e leggera.

Invertitore: un catodo freddo viene eseguito su una tensione superiore a 12V. Funziona anche su AC. Avrete bisogno di un invertitore.
L'invertitore ottiene 12 V da un lato e pompa una tonnellata di V dall'altro lato. Quindi, per la vostra sicurezza non toccate i fili che escono dalla fine dell'invertitore.

Switch: Abbiamo anche bisogno di un interruttore per accendere il catodo e disattivarlo. È necessario il modello che dispone di due connettori.

Come completare l'assemblaggio

STEP 1) Per prima cosa diamo un occhiata a quello di cui disponiamo, per avere un'idea di ciò che si ha davanti e che siamo in procinto di maneggiare.

STEP 2) Una volta che si vede che i fili della luce vanno inseriti in un lato del inverter (il box celeste della fotografia), si vede, di conseguenza che i fili nero e rosso si inseriscono nell'altro lato. Sono necessari solo il rosso e il nero. Si tagliano poi i fili secondo la necessità, circa 12 centimetri sarebbe consigliabile.
Tagliare il filo in più e togliere le cose in eccesso, lasciando che solo il filo rosso e il filo nero fuoriescano dall'invertitore.

STEP 3) Prendere adesso un contenitore per batterie e un connettore. Molti dei contenitori sul mercato hanno già allegati i connettori nella confezione. E' necessario che ci siano dei fili che escono dal contenitore delle batterie per poter far funzionare il circuito.

STEP 4) Eccoci alla parte centrale: bisogna unire i due fili rossi con l'interruttore, inserendoli dalla parte rossa. Adesso saldare i fili neri insieme dal momento che non occorre un interruttore da questa parte. L'interruttore deve avere due poli necessariamente quindi, nel momento dell'acquisto, assicuratevi di aver fatto la scelta giusta.

STEP 5) Staccare la luce a catodo freddo e saldare insieme i fili: c'è bisogno solo di tre punti di saldatura: due sull'interruttore e uno nel punto dove si uniscono i due fili neri.

STEP 6) Fare un test per essere sicuri che la luce funzioni prima di attaccarla a qualsiasi cosa la vogliate attaccare. Adesso avete il vostro circuito per una luce a catodo freddo

Fortunatamente, molte luci a catodo freddo per le auto hanno l'invertitore già inserito nel kit, quindi non vi resterà altro da fare se non cambiare la spina per poter attaccare il contenitore delle batterie, come nella foto seguente.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 10 utenti e 73 visitatori collegati.

Ultimi Commenti