Come ottimizzare un PC nuovo in 13 step

Personal Computer: come ottimizzare un PC nuovo

Come ottimizzare un PC nuovo. Un computer nuovo può essere paragonato ad un foglio di carta bianco: potenzialmente potrebbe contenere molto ma senza un qualche intervento da parte nostra non resterebbe altro che un oggetto del tutto inutile e in questo articolo vedremo proprio quali siano gli accorgimenti da tenere a mente quando si acquista un computer e quindi concentreremo l’attenzione sui principali 13 interventi sul pc nuovo per creare una semplice guida che illustri tutti i passaggi necessari.

Non si tratta infatti di nulla di particolarmente complicato ma sono comunque dei passaggi da tenere in considerazione. Ovviamente essendo questa una linea guida non è possibile approfondire nel dettaglio tutte le operazioni: qui lo scopo è elencare tutti gli interventi necessari. Per ogni punto sono disponibili on line guide passo per passo.

Personal Computer: come ottimizzare un PC nuovo

1. Installare vLite
Vlite è un software per la creazione di dischi di installazione di Windows 7 e Vista.

2. Configurare appropriatamente la rete e il server
Il computer non è un’isola deserta ma entra a far parte di un sistema. Predisporre la rete per internet: questo non vuol dire solo collegare un cavo Ethernet al router: innanzitutto va configurato il Workgroup. Se si usa Windows 7 andrà specificato se si tratta di un network privato, pubblico o di un ufficio.
Va considerata l’idea di usare gli indirizzi per uso pubblico offerti da OpenDNS per evitare vincoli di censura: on line sono disponibili guide passo per passo da seguire.

3. Installare i software necessari
Il software è ciò che rende effettivamente il computer utile per le nostre esigenze: queste ovviamente sono per natura diverse da persona a persona ma esiste un numero di software base che non dovrebbero mai mancare in nessun pc.
Primo in ordine di importanza, per chiunque navighi in internet (e chi non lo fa?) un buon antivirus e un antispyware: ad esempio Microsoft Security Essentials e SUPERAantiSpyraware. Se si ritiene di aver bisogno di maggiore protezione, installando quindi un antivirus a pagamento, si consiglia Norton Internet Security 2010 di Symantec. Tra i programmi consigliati e di indubbia utilità poi ci sono, tra gli altri e senza pretesa di completezza, Picasa, Firefox, Skype e Steam.

4. Ripristinare i dati dal vecchio PC
In Windows 7 e Vista gli user file sono in C:\Users\your user name.
Dato che l’hard disk del nuovo pc è sostanzialmente vuoto si possono copiare i file sul desktop e poi organizzarli togliendo ciò che non è necessario.
Questo è di sicuro il momento opportuno anche per l’installazione di iTunes, per l’organizzazione dei file multimediali.

5. Computer e telefonino
PC e cellulare sono due dispositivi strettamente collegati allo stadio attuale della tecnologia. Ad esempio GMAIL permette di tenere visualizzate le email, non solo sul desktop e sul laptop ma anche sul cellulare. Per quanto riguarda la musica se si possiede un iPod, la risposta è di nuovo iTunes, senza dubbio. Altrimenti si può raccomandare anche Songbird.

6. Ottimizzare Windows 7
Sebbene le prestazioni di Windows 7 siano davvero apprezzate cercare di ottimizzarle al massimo non è mai una cattiva idea. Questo vale soprattutto per pc più vecchi ma è opportuno farlo anche appena si acquista un computer nuovo per partire da subito “con il piede giusto”. Ecco allora venirci in aiuto Little Tweaker e EnhanceMyse7en, due strumenti gratuiti eccezionali, semplici e pratici da seguire.

7. Personalizzare il desktop
Lo scopo alla base dell’organizzazione del desktop non è solo estetico ma anche, e soprattutto, organizzativo e funzionale. Da questa prospettiva sono da raccomandare i tool Samurize e Rainmeter: entrambi, gratuiti, permettono di creare widget personalizzati.

8. Valutazione dell’hardware (benchmarking)
In questa valutazione si distinguono benchmark sintetici e non sintetici, ovvero basati su applicazioni del mondo reale. Tra i primi un esempio noto è la Whetstone suite: i benchmark sintetici sono spesso ideati per valutare le performance di una singola componente del sistema.

9. S.M.A.R.T.
SMART è l’acronimo di Self-Monitoring, Analysis, and Reporting Technology, ovvero la tecnologia di Analisi e Rapporto Auto Monitorizzato, che ci avverte quando l’hard dIsk sta per cadere in errore, per evitare perdite gravi di dati.
La tecnologia SMART attribuisce a tali errori dei valori, in ordine di gravità.
Esistono alcuni strumenti gratuiti che permettono di decifrare questi messaggi di allerta, ad esempio SpeedFan e DiskCheckup.

10. Strategia di Backup dei dati
Il backup è uno degli aspetti fondamentali e anche per questo intervengono strumenti gratuiti e non c’è che l’imbarazzo della scelta. Windows 7 ha una funzione discreta di backup e ripristino dei dati ma se si possiede una versione Home Premium di Windows che ne è sprovvista basta allora scaricare un apposito programma quale ad esempio Acronis True Image o Drive Image XML.

11. Ottimizzazione del BIOS
In questo punto vedremo come ottimizzare il BIOS, Basic Input Output System, ovvero la memoria posta sulla scheda madre. Con alcuni accorgimenti è infatti possibile velocizzare l’avvio del sistema, migliorare le prestazioni di RAM e CPU e far lavorare Windows più velocemente e stabilmente. Anche se il pc ha solo poche ore di vita, cambiare il boot può comunque far risparmiare diversi secondi.
Per cambiare l’ordine di boot va aperto il file Boot.ini (probabilmente si trova sotto c:/) e cambiare l’ordine oppure cliccare nell’ordine su proprietà del sistema, avanzate, avvio e ripristino.

12. Overclock del processore
Come abbiamo visto finora esistono diversi interventi per velocizzare le prestazioni del pc ma ce ne è uno da cui non si dovrebbe prescindere: l’overclock del processore. Questo velocizzerà infatti non solo il processore ma tutto il pc nel complesso. Un’avvertenza va però premessa: l’overclock può apportare dei danni e accorcia la vita del pc.
Ma ai tempi oggi, di continua evoluzione tecnologica che ci propone modelli sempre nuovi, è più importante avere lo stesso pc per anni o averlo al massimo della potenzialità, ma per meno tempo? Overcloccare significa proprio incrementare la velocità. Ma nel pc, non solo il processore, ma anche la scheda audio o video possono essere overcloccate.

13. Rendere il PC più efficiente nei consumi
Il modo più facile per ridurre i consumi energetici del pc è andare sul pannello di controllo e, tra le impostazioni avanzate, regolare al minimo quelle che si riferiscono al pc in modalità di stand-by.

20 Comments

  1. mingoweb 8 febbraio 2011
  2. Alex87ai 6 febbraio 2011
  3. Luca Nicolini 6 febbraio 2011
  4. Fabrizio87 6 febbraio 2011
  5. Fabrizio87 6 febbraio 2011
  6. stewe 6 febbraio 2011
  7. stewe 6 febbraio 2011
  8. stewe 6 febbraio 2011
  9. giuskina 6 febbraio 2011
  10. Alex87ai 6 febbraio 2011
  11. Arx33 6 febbraio 2011
  12. bustale 6 febbraio 2011
  13. gabri87 15 febbraio 2011
  14. Luca Nicolini 6 febbraio 2011
  15. mingoweb 6 febbraio 2011
  16. giuskina 9 febbraio 2011
  17. linus 9 febbraio 2011
  18. mingoweb 6 febbraio 2011
  19. mingoweb 6 febbraio 2011
  20. sokettone 16 febbraio 2011

Leave a Reply