Come risparmiare energia

timthumb.php_.jpg

Come risparmiare energia. La conservazione dell’energia è la chiave di volta dietro a molti sviluppi che circondano il moderno movimento di energia alternativa dovuto principalmente al fatto che non importa quanta energia supplementare viene prodotta attraverso un mezzo ecologico o altro, perché senza una corretta conservazione non sarà utilizzata in modo efficace.

Inoltre, il risparmio energetico adeguato permette ai sistemi di produzione energetica (sia a livello nazionale che commerciale) di essere applicati con maggiore efficacia, riducendo il fabbisogno globale di energia per molti processi e migliorare l’energia totale disponibile per l’utilizzo in contesti personali o professionali.

In primo luogo, l’aspetto principale dietro la conservazione dell’energia risiede nella creazione di un sistema chiuso. Dal momento che una legge fondamentale della fisica afferma che l’energia non può essere né creata né distrutta, ma può disperdersi nell’ambiente circostante, la creazione di un sistema chiuso per conservare quanta più energia possibile è fondamentale.

Risparmiare energia – ecco come

In un certo senso, per i privati questo significa o l’installazione di nuove porte e finestre o migliorare gli infissi esistenti con sigilli, al fine di evitare perdite inutili di energia. In molti casi, ciò comporta anche il miglioramento e l’isolamento delle pareti esistenti che possono essere presenti in una casa, come anche l’isolamento delle pareti possono l’energia si conservi in modo insufficiente in molti scenari, anche se tutte le finestre e le altre aperture sono ben chiusi.

Una volta che la struttura primaria esterna di una zona è stata fortificata per una corretta efficienza energetica la seconda fase è quella di ottimizzare l’interno di una zona.

Anche se le pareti isolanti, le porte e le finestre contribuiranno a mantenere l’energia radiante, al fine di valorizzare appieno l’utilizzo regolare di energia, deve essere considerato il pareggio complessivo di una casa. Per questo motivo è opportuno pensare di cambiare tutte le lampadine utilizzando preferibilmente quelle a basso consumo energetico, lampade ad alta efficienza in grado di fornire un’illuminazione decente, questa dovrebbe sempre essere una delle prime misure da adottare e questo può ridurre l’energia periodica necessaria per l’illuminazione fino al 70% immediatamente.

Dipingere le pareti interne della casa un colore più chiaro possibile è anche un altro tipo di aiuto al risparmio energetico perché riduce la quantità di energia che viene assorbita dalla vernice e l’aggiunta di una maggiore illuminazione globale.

Dopo questa considerazione si può fare lo stesso discorso anche per tutti gli elettrodomestici e altri dispositivi elettronici, in quanto questi sono delle sanguisughe per gli approvvigionamenti di energia che hanno un tasso di grande consumo. Fortunatamente esistono molti programmi di governo che ricompensano i consumatori per cambiare i vecchi apparecchi elettronici con quelli più recenti al fine di beneficiare pienamente di tali cambiamenti.

Infine, si consideri un cambiamento generale stile di vita. Una grande quantità di energia è persa ogni giorno non da uso sconsiderato, ma da un uso non necessario. Lasciare le luci accese in una stanza vuota o tenere un apparecchio di casa costantemente in standby quando non verrà utilizzato per giorni o settimane può creare un pareggio pesante sulle risorse energetiche che è inutile e può essere facilmente evitato.

Pensare di cambiare le proprie abitudini personali per ridurre o addirittura eliminare il consumo di energia dalla vita quotidiana, per quanto possibile, può permettere di risparmiare energia senza bisogno di alcuna ulteriore investimento.(da Biofuelswatch

2 Comments

  1. Emanuele 4 settembre 2010
  2. Ionela 24 settembre 2010

Leave a Reply