Come scegliere il LED adatto alle vostre esigenze – 3/3

Come scegliere il LED adatto alle vostre esigenze

Le lampadine che funzionano sfruttando la tecnologia LED hanno alcuni vantaggi indubbi ed enormi rispetto alle lampade ad incandescenza e alle lampadine fluorescenti compatte (CFL). Ma essi si comportano diversamente a seconda del modello, quindi ecco la tua guida per comprendere le lampadine a LED in modo da poter godere dei loro vantaggi e giocare sui loro punti di forza. Ecco la terza ed ultima parte di questa semplice e agevole guida.

Nella seconda parte ci eravamo lasciati parlando della temperatura di colore: rinfreschiamoci la memoria. La “Temperatura di colore” è una misura comune della qualità della luce (descritto in gradi Kelvin), e fornisce un utile riferimento per la ricerca di illuminazione adeguata nelle specifiche applicazioni domestiche. Per dirla più semplicemente, una temperatura di colore più basso indica una luce più calda con più rosso e giallo, come ad esempio il lume di una candela o, se siete romantici, quella di un tramonto. Temperature di colore con valori più alti: un Starker, una luce bluastra.

Non c’è una temperatura di colore ideale per un buon funzionamento di una lampadina che sfrutta la tecnologia a LED: il motivo è alquanto semplice e banale. La scelta di un colore di luce dipende essenzialmente e soprattutto da una questione di preferenze personali e di gusto e di valutazioni estetiche legate agli ambienti.

Ai fini di fornire un raffronto tra le diverse tipologie di colore della luce e di temperatura, la temperatura del colore di una candela potrebbe essere intorno ai 1.800 K, mentre la luce emessa da una lampadina ad incandescenza standard potrebbe essere di circa 3.000 K, e un monitor di computer potrebbe raggiungere la misura di oltre 9.000 K.

Come scegliere allora il LED che si addice ai vostri bisogni e gusti? Niente di più facile, confrontando la luce emessa dalle lampade, lampadine, apparecchi luminosi e sistemi di illuminazione. Solo così saprete scegliere la soluzione di illuminazione che si sposa perfettamente con l’idea che avete dello spazio che dovete illuminare.

Fermiamo bene un punto prima di avviarsi a concludere: naturalmente il discorso sulla qualità della luce si rivolge davvero solo ad un discorso sulla “luce bianca”: infatti è sulla luce bianca che si può dibattere sulla qualità della luce che la lampadina emette. Discorso differente, invece, se si parla di luci LED colorate. Le lampadine che sfruttano questa economica ed efficiente tecnologia possono rappresentare una ottima scelta se dobbiamo utilizzarle per le luci di accento o per quelle soluzioni di illuminazione che necessitano di lampadine colorate. Qui il discorso sulla temperatura del colore della luce della lampadina è ad un punto controverso: la qualità della luce colorata non è al centro delle massime attenzioni dei produttori e le lampadine a bulbi possono anche non essere accese e funzionanti per lunghi periodi di tempo, come invece avviene per le lampade che emettono luce bianca.

La Osram in collaborazione con Sylvania attualmente ha messo sul mercato una serie di lampadine di accento LED colorate che sono disponibili all’acquisto al dettaglio nei colori rosso, verde, blu e giallo.
Le lampadine LED sono la scelta ideale per molte delle applicazioni luminose che si possono trovare o installare in casa, e tutti sono dell’opinione certa che diventeranno ancora più economiche e più popolari e mano che i progetti di sviluppo e di realizzazione continueranno ad evolversi in meglio.

Leave a Reply

Vuoi leggere un articolo Premium GRATIS?

RFID: un acronimo mille possibilità