Home
Accesso / Registrazione
 di 

Come scegliere un controller per le macchine per l'impacchettamento

controller.jpg

La gamma delle macchine per impacchettamento varia da macchine meccaniche (GENerazione I) a ibridi servo meccaniche (GENerazione II), da macchine guidate completamente tramite elettronica (GENerazione III). Queste macchine di terza generazione sono progettate in modo che siano completamente sincronizzate tramite dispositivi elettronici, senza complessi sistemi meccanici a camme. Le macchine di terza generazione sono praticamente tutte elettroniche, presentano poche parti mosse meccanicamente, e possono funzionare con vari prodotti e rendono facilmente gestibile il cambio dei prodotti sulla linea di impacchettamento. I sistemi completamente elettronici funzionano tipicamente ad alte velocità e si occupano della sincronizzazione dei movimenti. Di conseguenza, i sistemi di controllo elettronico per le macchine per l'impacchettamento devono possedere un controller potente (con un tempo di scan di 50-100 microsecondi) e di una rapida modalità di comunicazione input/output. Memorie da 1MB o più possono poi essere necessarie per gestire l'impacchettamento di più linee di prodotti. Scegliere un controller per una macchina per l'impacchettamento richiede anche affrontare ulteriori problematiche come ad esempio:
In che cosa consiste l'applicazione?
L'impacchettamento automatico di cibi e bevande si suddivide in varie categorie e sottocategorie. Le macchine che riempiono e sigillano i contenitori, ad esempio, possono essere orizzontali o verticali. Le macchine astucciatrici possono funzionare in continuo oppure ad intermittenza. In altre parole, ogni possibile applicazione può presentare una serie di varianti, ognuna delle quali determina requisisti diversi che a loro volta richiedono l'impiego di un controller piuttosto che un altro. I parametri da valutare sono ad esempio le funzioni I/O a disposizione, la capacità di interconnessione con altri componenti e la capacità di estensione.
Quali sono le considerazioni sulla connettività che bisogna tener presenti?
Connettività può significare connettività fra periferiche di Input/Output remote, connettività fra più controller oppure connettività verso un sistema SCADA. La decisione su quale tipo di rete utilizzare è influenzata dalle preferenze personali, dalle specifiche del cliente, dalla facile reperibilità dei componenti e da fattori di carattere regionale. Le comunicazioni Controller to Controller (C2C) possono essere instaurate su reti proprietarie come MelsecNet o DH+, oppure su reti aperte come SERCOS II. Collegarsi a sistemi SCADA richiede tipicamente una rete Ethernet, quest'ultimo tipo di rete sta emergendo come scelta di compromesso fra la necessità di utilizzare periferiche I/O remote e la necessità di comunicazione fra componenti.
La scalabilità è importante?
La scalabilità di un sistema è la capacità di adattare una linea di prodotti PLC per aggiungere o sottrarre facilmente delle funzionalità. Alcuni produttori utilizzano hardware e software diversi per i loro PLC entry level; altri hanno una linea unica di software e/o una linea unica di hardware. Entrambi gli approcci al problema della scalabilità presentano interessanti vantaggi. Bosch Rexroth è un esempio di linea unificata: è in grado di garantire la scalabilità dalla Generazione I alla Generazione III aggiungendo componenti di movimento o altre funzionalità avanzate senza eliminare i precedenti acquisti hardware o gli elementi precedentemente progettati.
Quali sono le funzionalità software richieste?
Una macchina di prima generazione richiederà probabilmente una logica ladder, un'astucciatrice di terza generazione che funziona ad alta velocità e densa di componenti robotici, richiederà ulteriori e avanzati blocchi robotici. Sarà quindi necessario verificare l'esistenza di n produttore che fornisca template e funzioni out-of-the-box, ad esempio funzioni per portare a termine task come il controllo della temperatura oppure il funzionamento di un coltello rotativo.

Leggi anche: Come scegliere un controller

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 56 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti