Home
Accesso / Registrazione
 di 

Connettività wireless: Texas Instruments lancia la nuova guida gratuita in formato PDF

Tecnologia Wireless

Texas Instruments, leader nel campo della connettività wireless, ha reso disponibile la nuova guida in formato pdf per scegliere la tecnologia più adatta ad ogni applicazione. Sono 65 pagine che descrivono nel dettaglio tutta la gamma dei dispositivi disponibili. Noi l’abbiamo studiata e schematizzata per voi per non farvi perdere nella rete! Le tecnologie wireless più comuni sono Wi-fi, Zigbee, Bluetooth e ANT. Molto dipende ovviamente anche dallo strumento a cui andrà applicata la tecnologia wireless e dalla lunghezza del raggio richiesta.

Connettività wireless via wi-fi

Tramite la rete wifi è possibile connettere portatili o telefoni tra di loro o ad una rete internet con fili. Il Network Wifi usa radio tecnologie basate su IEEE 802.11a, IEEE 802.11b, IEEE 802.11g e IEEE 802.11n. Texas Instruments offre anche prodotti wireless combinati come WL1271-Tiwi per risolvere eventuali problemi di divisione o coesistenza di antenne etc. Questo dispositivo garantisce una connessione wifi sicura e veloce e al tempo stesso accessibilità via bluetooth riducendo tempi e costi. Perfetto anche per apparecchi medici.

Connettività wireless via Zigbee

La connettività wireless inizialmente aveva dei problemi: essendo lineare da punto a punto qualsiasi oggetto ingombrante nel mezzo poteva ostacolare il passaggio di informazioni. Dall’esigenza di creare una rete multi punto nasce quindi Zigbee. E’ una tipologia di rete a basso consumo. Tramite Zigbee è possibile controllare ad esempio l’illuminazione, l’accesso o la stato di un processo. Il campo di maggior applicazione Zigbee è la domotica. Nella tecnologia Zigbee riscontriamo tre elementi: il coordinatore controlla la rete e la posizione dei dispositivi, il router che interconnetta i dispositivi nella rete e il dispositivo finale. Texas Instruments dispone di 3 piattaforme Zigbee costruite sui chip di seconda generazione CC2530 e CC2520 IEEE e CC2531. Di CC2520 vi avevamo già parlato nel dettaglio qui.

Connettività wireless via Bluetooth

La tecnologia wireless bluetooth è uno dei sistemi di trasmissione dati e comunicazione a basso raggio più promettenti. Poiché il segnale può essere spento quando inattivo il bluetooth garantisce consumi minimi. La trasmissione spread spectrum usata è concepita per non ridurre le interferenze con dispositivi operanti nello stesso spettro 2.4 GHz. In particolare TI si sta negli ultimi mesi concentrando sulle potenzialità della tecnologia Bluethoot low Energy (sia single mode che dual mode) combinata anche con ANT, per consumi ultraridotti (della serie non ci facciamo mancare niente!).

Connettività wireless via ANT

E ora veniamo alla vera novità. Dalla combinazione tra la tecnologia Bluetooth low energy CC2540 e il processore di rete ANT CC257x di Texas Instruments nasce una soluzione innovativa per connessioni raggio corto. In questo modo si consuma solo una frazione di energia rispetto alla tradizionale tecnologia bluetooth e quindi le applicazioni possono operare con una batteria a bottone per oltre un anno. Secondo le previsioni a breve la maggior parte dei telefonini avrà un’implementazione bluetooth a tecnologia a basso consumo.

Microntrollori Stellaris

Nell’ultima parte della guida trovate un approfondimento dedicato ai microcontrollori Stellaris basati su 32-bit ARM Cortex M3. Texas Instruments ha recentemente rilasciato l’ultima piattaforma di valutazione di microcontrollori Stellaris (MCU), Valutazione Robotic Platform (EVALBOT).

Scaricata questa utile guida in PDF sulle connessioni wireless, fammi sapere se ti interessa approfondire qualche tecnologia in particolare, cercherò di accontentarti con approfondimenti specifici!

Visita lo spazio dedicato a Texas su Farnell

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 85 visitatori collegati.

Ultimi Commenti