Home
Accesso / Registrazione
 di 

Corso di programmazione per microcontrollori PIC. Sesta puntata - 1

Corso di programmazione per microcontrollori PIC

Impariamo a programmare con la famiglia di microcontrollori PIC della Microchip, caratterizzata da una grande flessibilità d’uso e da un’estrema semplicità di impiego grazie alla disponibilità di uno Starter Kit a basso costo, di un ambiente di sviluppo software evoluto e di una vasta e completa libreria di programmi collaudati e pronti all’uso. Sesta puntata.

Nella scorsa puntata del Corso abbiamo analizzato dettagliatamente il set di istruzioni dei microcontrollori PIC. Compresa la sintassi di ogni singola istruzione, il passo successivo risulta essere l’analisi dell’assemblatore, ovvero di un software specifico in grado di trasformare il listato di istruzioni assembler in un listato di istruzioni in linguaggio macchina. Per eseguire questa trasformazione occorre utilizzare un apposito programma che, per i micro PIC, prende il nome di MPASM. Questo programma fa parte di un più vasto ambiente di sviluppo denominato MPLAB.


COS’E’ L’MPLAB?


L’MPLAB è un ambiente di sviluppo integrato messo a punto dalla Microchip; attraverso questo software è possibile:

    - Scrivere un programma in assembler utilizzando l’editor di testo;
    -Assemblare tale programma attraverso l’MPASM, cioè l’assemblatore per i microcontrollori PIC;

    - Simulare il funzionamento del programma e realizzare le operazioni di debug, eseguire cioè tutte le operazioni che consentono di mettere a punto il programma verificando che tutto funzioni come desiderato;

    - Programmare il micro attraverso l’utilizzo del programmatore PIC START PLUS.


Come si vede, rimanendo all’interno di questo unico programma, ovvero dell’MPLAB, è possibile svolgere tutte le fasi che portano alla realizzazione completa di un programma. Vediamo quindi dettagliatamente come funziona questo ambiente di sviluppo. Quando si “lancia” il programma MPLAB da Windows, si avvia quello che viene chiamato il Project Manager, ovvero il gestore di progetti. Un progetto è costituito dall’insieme di più file necessari alla realizzazione di un certo programma.

Spesso infatti si preferisce scrivere diverse parti del programma separatamente in modo da poterli testare singolarmente per poi assemblarli insieme dopo aver verificato l’effettiva funzionalità di ogni singola parte. La prima operazione da effettuare quindi per lavorare con MPLAB è quella di creare un nuovo progetto, o di aprirne eventualmente uno già realizzato. Per creare un nuovo progetto, è sufficiente eseguire il comando NEW PROJECT del menu PROJECT. Effettuata questa operazione compare una schermata che permette di:

    - Definire il nome del file del progetto e la sua localizzazione (Project Path and Name);
    - Definire l’impostazione delle barre di stato e della tastiera (Default Toolbar e Default Key Mapping);
    - Definire la modalità dell’ambiente di sviluppo, che può essere con emulatore PICMASTER (nel caso ovviamente si disponga di tale strumento), con simulatore software (denominato MPSIM) oppure solo come editor di testo.


Una volta definito il progetto, è possibile specificare quali file associare a tale progetto. Infatti, una volta dato l’OK si entra in una seconda schermata che ci permette di aggiungere al progetto dei file che possono essere file con estensione .asm (file assembler) o con estensione .C (file per compilatore C). Se si vogliono aggiungere dei file al progetto successivamente, è sufficiente utilizzare il comando EDIT PROJECT del menu PROJECT per attivare la stessa finestra di dialogo.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 1 utente e 18 visitatori collegati.

Utenti online

Ultimi Commenti