Corso di programmazione per microcontrollori Zilog Z8. Prima puntata 1/7

Corso di programmazione per microcontrollori Zilog Z8

Impariamo a programmare con la nuovissima famiglia di microcontrollori Z8 della Zilog caratterizzata da elevate prestazioni, grande flessibilità d’uso ed estrema facilità di impiego grazie alla disponibilità di un emulatore hardware a bassissimo costo. Prima puntata. Chiunque lavori in campo elettronico, sia a livello hobbistico che professionale, avrà sentito parlare almeno una volta dello Z80.

Questo componente, realizzato dalla Zilog circa venti anni fa, è stato il primo microprocessore prodotto ed utilizzato su larga scala e, nonostante gli anni, viene ancora oggi impiegato in molti dispositivi elettronici in virtù della sua elevata flessibilità e facilità di impiego. Un microprocessore è un componente in grado di svolgere una specifica sequenza di operazioni secondo un certo programma. Osservando lo schema di una scheda a microprocessore, ci si rende facilmente conto che, per poter lavorare, un microprocessore necessita di una serie di componenti esterni senza i quali risulta inutilizzabile: memorie, circuiti di interfaccia, bus e così via.

E’ evidente che sarebbe più comodo avere a disposizione un unico componente che, oltre ad avere integrate tutte le funzioni tipiche di un microprocessore, unisse sullo stesso chip anche tutta la circuiteria montata all’esterno.

Questo componente esiste già da alcuni anni e prende il nome di microcontrollore: esso integra aree di memoria, circuiti di interfaccia ed altre funzioni che vedremo in dettaglio tra poco.

struttura_interna_mcu_z8_schema_blocchi

Tutte le principali aziende elettroniche hanno investito moltissimo in questi componenti che occupano fette sempre più larghe di mercato. Praticamente ogni dispositivo elettronico che richieda un certo grado di “intelligenza”, sia esso il forno a microonde piuttosto che la centralina di controllo di una autovettura, utilizza questi componenti. Attualmente sono disponibili in commercio numerose categorie di microcontrollori che, a loro volta, si suddividono generalmente in famiglie; all’interno di ciascuna famiglia troviamo numerosi modelli con caratteristiche e prestazioni differenti.

In particolare la Zilog produce una famiglia di microcontrollori denominata Z8; i dispositivi di questa famiglia presentano le seguenti caratteristiche:

- Estrema flessibilità nella struttura hardware;

- facilità di programmazione;

- bassi costi dei chip;

- emulatore/programmatore low cost.

A corredo di questa famiglia di microcontrollori,la Zilog fornisce una serie completa di strumenti di sviluppo di facile utilizzo, che permette di scrivere programmi e di testarli in maniera semplice ed intuitiva. In particolare, la Zilog offre ad un prezzo incredibilmente basso un vero e proprio emulatore hardware. Sicuramente questa famiglia di micro si pone come punto di riferimento per la realizzazione di applicazioni sia industriali che hobbistiche e permette a chiunque, con gli strumenti disponibili, di entrare facilmente nell’affascinante mondo dei microcontrollori. Abbiamo ritenuto opportuno perciò dedicare a questo argomento, ovvero alla tecnica di programmazione dello Z8, una serie di articoli teorici e pratici che pubblicheremo con cadenza mensile a partire da questo numero.

COS’E’ UN MICROCONTROLLORE

I microcontrollori sono dei dispositivi che integrano al loro interno diversi componenti per realizzare un unico dispositivo versatile in grado di realizzare funzioni complesse sotto il controllo di un programma. I microcontrollori sono quindi costituiti da una componente hardware comprendente, ad esempio, una unità di elaborazione, delle memorie, dei contatori, degli oscillatori e dei circuiti di interfaccia, e da una componente software, ovvero da un programma che, una volta inserito all’interno della memoria del micro, controlla ed indirizza il funzionamento della sezione hardware.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

STAMPA     Tags:,

Leave a Reply