Home
Accesso / Registrazione
 di 

Corso di programmazione per microcontrollori Zilog Z8. Prima puntata 5/7

microcontrollori Zilog Z8

Si tratta di una scheda da collegare attraverso la porta seriale al PC; un potente software in ambiente Windows permette di gestire tutte le funzioni tipiche di questi dispositivi: visualizzazione dei registri, delle aree di memoria, dei registri speciali, possibilità di eseguire le istruzioni passo passo e così via. Nella scheda è presente uno zoccolo nel quale va inserita una “prolunga” che permette di portarne all’esterno i piedini; inserendo nel circuito che vogliamo testare questa “prolunga” (detta anche probe) al posto del microcontrollore, si otterrà di far funzionare il circuito come se in effetti fosse inserito il microcontrollore, con l’evidente vantaggio di poterne controllare ogni aspetto funzionale attraverso il programma caricato nel PC.

Attraverso lo stesso programma sarà quindi possibile effettuare la programmazione del micro; per questa operazione l’integrato dovrà essere posto in uno zoccolo ZIF di cui è dotata la piastra. L’emulatore è in grado di supportare tutte le funzioni specifiche dello Z8, sia hardware che software, e si rivela uno strumento potentissimo nella fase di debug dei programmi. La scheda è in grado di emulare i micro utilizzando una frequenza di clock massima di 8 MHz. Il software di gestione, da installare sotto ambiente Windows, pilota direttamente l’emulatore attraverso la porta di comunicazione seriale del PC.

Il programma è molto completo e permette di effettuare qualsiasi tipo di operazione. L’interfaccia grafica rende particolarmente semplice ed intuitivo l’uso del programma, dotato oltre tutto di un help in linea contestuale per le varie funzioni. L’installazione del programma è molto semplice, come qualsiasi altra applicazione Windows. Tramite software è possibile scegliere quale porta di comunicazione utilizzare sul PC e quale micro emulare.

L’ASSEMBLATORE

Questo programma è assolutamente necessario per tradurre in linguaggio macchina il listato scritto in istruzioni assembler. Oltre all’assemblatore vengono forniti altri programmi (quali il linker) necessari per effettuare operazioni più complesse delle quali ci occuperemo in seguito. Si tratta di un classico assemblatore che supporta tutte le normali pseudoperazioni e che fornisce, in caso di errori riscontrati, una serie di codici di controllo che consentono di individuare facilmente i “bachi”. La confezione del sistema di sviluppo comprende anche un set completo di manuali hardware e software.

UNO SGUARDO ALLA FAMIGLIA ZILOG Z8

La famiglia Z8 è costituita da una nutrita serie di microcontrollori, che differiscono tra loro per alcune caratteristiche funzionali e per l’hardware implementato: - velocità del clock; - dimensione della ROM (la memoria in cui risiede il programma); - dimensione della RAM (la memoria in cui vengono immagazzinati temporaneamente i dati); - numero delle porte di input/output (cioè quei dispositivi attraverso i quali il micro comunica con il mondo esterno); - presenza di dispositivi di interfaccia seriale; - presenza di comparatori analogici all’interno del chip. In tabella riportiamo i dispositivi della famiglia Z8 che è possibile emulare. Come si può vedere, i dispositivi emulati comprendono chip a 18, 28 e 40 piedini con ROM interne variabili da 512 byte per i dispositivi più piccoli fino ad arrivare ai 4 Kbyte dei dispositivi più complessi, RAM di capacità compresa tra 64 e 236 byte, linee di input/output variabili da 14 a 32.

Il kit è disponibile da Futura Elettronica

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti