Home
Accesso / Registrazione
 di 

Da oggi la famiglia HE910 Telit ha un nuovo esponente.

MiniPCIe HE910

Da uno dei produttori di maggior peso nel campo delle telecomunicazioni e delle tecnologie wireless arriva una novità: vi presentiamo l'HE910 MiniPCI, un nuovo modulo UMTS|HSPA+ 5.76/21.0 davvero entusiasmante e da oggi è più completo. Cos'ha di interessante? Vediamolo insieme.

Ci eravamo già occupati, qualche tempo fa, della serie HE910 ed avevamo anche visto, parlando di questo modulo, una interessantissima application note che forniva tutto il materiale e le indicazioni utili per poter potenziare le possibilità di questo modulo grazie all'utilizzo del GPS; oggi torniamo in argomento per parlare ancora della famiglia di moduli m2m HE910 che oggi conta al suo attivo il MiniPCI, con connettore a 52 pin.
Il modulo Telit embedded permette agli sviluppatori delle applicazioni di integrare facilmente tutte le possibilità dei moduli m2m in prodotti che possono essere utilizzati nella modalità "plug-and-play". Inutile dire che la facilità d'uso, così, raggiunge nuovi e più alti livelli.

Il modulo con l'adattatore PCIe vi consentirà di effettuare trasmissioni dati su rete cellulare3G ma anche comunicazioni video e vocali in una vasta serie di installazioni ed applicazioni sia commerciali sia industriali; tali applicazioni includeranno, infatti, anche dispositivi mobili, tablet PC ma anche ATM, sorveglianza, velivoli e altre applicazioni che, durante l'esecuzione del processo, richiedono frequentemente dati wireless, controllo e monitoring di processo.

Questo nuovo tool è stato progettato per le applicazioni che richiedono una grande larghezza di banda e la possibilità di copertura su tutto il globo terrestre; l'HE910 dotato di questo adattatore ha, quindi, l'immenso vantaggio di unire sia le capacità di accesso tramite tecnologia UMTS sia la retrocompatibilità con reti quali GSM, GPRS ed EDGE (per quelle applicazioni che sfruttano questo standard). Il tutto per aiutarvi a progettare una piattaforma di comunicazione davvero completa e versatile.

Il supporto per HSDPA 21.0 Mbps (categoria 14) ed HSUPA 5.7 Mbps (categoria sei) è garantito e potrete anche utilizzare lo stack TCP/IP per le comunicazioni a pacchetto unitamente agli AT commands (sia standard sia personalizzati dell'azienda).

Questa nuova soluzione, da oggi ancora più completa, supporta perfettamente i driver USB e RIL ed è in grado di funzionare sia in ambiente Windows sia Linux.
Non solo ma avrete anche a disposizione funzionalità avanzate di navigazione assistita A-GPS, proprio come avevamo visto nell'articolo appena richiamato.

A closer look

Se l'introduzione vi ha incuriosito, sicuramente siete a caccia di dettagli ed è proprio per questo che adesso vediamo di dare uno sguardo ravvicinato a questa nuova soluzione. Ecco le caratteristiche principali:

  • frequenze supportate: GSM/GPRS/EDGE (850,900, 1800, 1900), UMTS/HSPA (800/850,900,AWS1700, 1900, 2100 MHz);
  • HSPA con 21.0 Mbps in downlink e 5.76 Mbps in uplink;
  • supporto per Quad-Band ed EDGE;
  • dimensioni: 51 x 30 x 3.2 mm^3 (oppure 51 x 30 x 4.8 con sim-holder aggiuntivo);
  • peso: 10 g;
  • ricevitore GPS/A-GPS opzionale ad alta sensibilità;
  • Sim application toolkit 3GPP TS 51.014.

Completano il quadro di questo dispositivo le varie interfacce supportate, tra cui l'USB 2.0 HS, la connessione SIM/USIM (in classe B e C), l'interfaccia DVI (ovvero la Digital Voice Interface, accessibile tramite il connettore a 52 pin); dal punto di vista delle caratteristiche elettriche, invece, e della potenza in uscita, il dispositivo si classifica come:

  • classe quattro (2 W, 33 dBm) @ 850 / 900 - GSM;
  • classe uno (1 W, 30 dBm) @ 1800 / 1900 - GSM;
  • classe tre (0.25 W, 24 dBm) @ UMTS.

Per quanto riguarda la sensibilità, invece, abbiamo:

  • - 106 dBm @ DCS1800/PCS1900 MHz;
  • - 107 dBm @ 850 / 900 MHz (GSM);
  • - 108 dBm @ UMTS.

L'alimentazione per questo dispositivo è fissata al valore di 3.3 V DC con una tolleranza del 9%. Il range complessivo di tensioni operative varia da 3 V a 3.6 V.

Per quanto riguarda, invece, i connettori d'antenna, l'adattatore è equipaggiato con tre connettori U.FL. da 50 Ohm.
I requisiti d'antenna, intesi per l'installazione di una seconda antenna ricevente che migliori la sensibilità, sono i seguenti:

  • larghezza di banda (GSM/EDGE): 70 MHz GSM850, 80 MHz GSM900, 140 MHz PCS;
  • larghezza di banda (WCDMA): 70 MHz (banda 5), 80 MHz (banda 7), 140 MHz (banda 2), 250 MHz (banda 1).

Naturalmente, per evitare fenomeni di interferenza, è necessario che le due non siano collocate l'una troppo vicina all'altra. In particolare, è consigliabile che siano disposte alla massima distanza possibile, ovviamente in funzione dello spazio disponibile per la specifica applicazione.

L'assoluta osservanza della normativa RoHS è una parte della mission aziendale, una promessa che, fanno sapere, hanno tenuto a mantenere anche questa volta.

Per quanto riguarda il ricevitore GPS, esso può lavorare sia in modalità Assistita sia in modalità Standalone. La scelta dipende dalla configurazione. Grazie ad algoritmi di signal processing ed all'utilizzo della modalità assistita, il ricevitore è in grado di raggiungere valori di sensibilità che siano migliori di -165 dBm, valore che per le applicazioni indoor risulta di riferimento.

Ed ancora, parlando di performance, utilizzando il modulo con questo dispositivo potremo contare sulla disponibilità di un massimo di 28 canali, un LNA integrato ma soprattutto un'acquisizione veloce rivolta a migliorare il TTFF (Time-to-First-Fix).

Non soltanto è già disponibile l'INA ma anche un filtro preselettore SAW, il che permette al modulo di lavorare molto bene con antenne GPS passive. Inoltre, se l'antenna non dovesse poter essere collocata vicino al modulo HE910, è anche possibile utilizzare un'antenna attiva che abbia cioè, come qualcuno certamente saprà, un amplificatore a basso rumore bult-in.

Dal punto di vista tecnico, quello di cui abbiamo parlato oggi non è altro che un aumento delle già notevoli potenzialità di cui avevamo parlato in passato. L'adattatore MiniPCIe per HE910 di conferisce una notevole versatilità sia nell'uso sia nella differenziazione delle applicazioni. Se siete curiosi, o avete bisogno di ogni altra informazione su questa soluzione, potete fare riferimento a questo link.

 

Per ulteriori informazioni potete scrivere a questa email: msangalli@arroweurope.com

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di Giorgio B.

Mi sembra un discreto

Mi sembra un discreto miglioramento rispetto a quello di cui avevate già parlato…
Molto interessante.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 33 utenti e 73 visitatori collegati.

Ultimi Commenti