DAB+ Considerazioni ed aggiornamenti

digital audio broadcasting dab dab+

Per ora ai programmi radiofonici tradizionali trasmessi con lo standard classico DAB – digital audio broadcasting- (MPEG2) si sono affiancati 5 programmi DAB+ (MPEG4).

Dal 25 luglio 2007 sul bouquet del Club DAB Italia sono disponibili i primi programmi in DAB+. La sperimentazione permetterà la valutazione della catena di trasmissione, delle funzionalità dei ricevitori e della qualità audio dei segnali trasmessi. Il DAB+, standardizzato in febbraio dall’ETSI (l’Istituto Europeo per la Standardizzazione), è l’evoluzione della codifica audio MPEG2 tradizionale e permetterà di aumentare di circa due – tre volte il numero dei programmi trasmessi in un singolo multiplex, mantenendo gli stessi livelli di qualità audio e di protezione d’errore.

I miei due ricevitori attrezzati per la ricezione del digital audio broadcasting – DAB – (Perstel Adapt DR 101 e Sharp FV-DB2E) si sintonizzano senza difficoltà sulle nuove emittenti. In particolare dal mux del consorzio Club DAB Italia (che a Torino si riceve sul canale 12D) si hanno:

dab digital audio broadcasting ricevitori

Le indicazioni si evincono, ovviamente, dal display dei ricevitori; peccato che dai vari canali del mux di Club DAB Italia contrassegnati con DAB+ non si ascolta assolutamente nulla. Significa che per seguire lo stato dell’arte della tecnologia o per ascoltare in alta fedeltà (reale o presunta che sia) dovremo dotarci di altri ricevitori… già è difficile reperire sul mercato i ricevitori per il digital audio broadcasting con codifica MPEG2: chissà quando riusciremo a mettere le mani su nuovi ricevitori DAB+ con codifica MPEG4! Cosa fanno intanto gli altri consorzi? In casa EuroDAB le cose rimangono immutate; ed esattamente sul mux di EuroDAB (ricevibile a Torino sul canale 9D) si ricevono:

indicazione emittente dab+

Rispetto ai rilievi effettuati prima delle vacanze estive, è calato il bit rate di alcune emittenti e si è aggiunto un canale dati. Ed in casa RAI ovvero DAB RAI cosa succede? Ecco cosa indicano i display dei ricevitori:

dab + tabella display ricevitori

Anche in casa RAI si nota una riduzione del bit rate, specificatamente sui due canali della filodiffusione e di Isoradio, mentre Radiouno, Radiodue e Radiotre mantengono (evviva!) il record assoluto per quanto riguarda il bit rate con ben 160 kbps. Sono nuove le indicazione RAI DMB e VISRADIO, cercherò di saperne di più.

Alcune informazioni ancora: nelle mie precedenti rilevazioni delle trasmissioni in tecnologia DAB, ricevibili qui a Torino, non davo peso al mux di Club DAB Italia; in effetti esso era ricevibile con estrema difficoltà e solo in alcuni punti della città. Dai primi di luglio è stato attivato, sul canale 12D, un nuovo trasmettitore DAB in provincia di Biella. Il sistema copre sicuramente le provincie di Novara, Biella e Vercelli, ma si apprezza anche con certa soddisfazione a Torino (ed infatti prima delle vacanze estive non mi era mai capitato di ricevere nulla su 12D). Per l’area di Milano il consorzio Club DAB Italia è ricevibile sul canale 12C, a Roma sul canale 9D. Il DAB+ è ufficialmente uno standard internazionale, approvato dall’ETSI, dal 13 febbraio 2007. La specifica ETSI TS 102 563 è pubblicata sul sito web dell’ETSI.

Siti consigliati:
www.dab.it
www.radiodabitalia.com
www.etsi.org
www.digitalradiotech.co.uk
www.monitor-radiotv.com
www.dab-digitalradio.ch/

radiokit elettronica
STAMPA

Leave a Reply