Home
Accesso / Registrazione
 di 

Discriminatore telefonico con display - 2

Discriminatore telefonico con display

Per cambiare la suoneria: Il discriminatore riceve tutte le chiamate in arrivo, le filtra e successivamente lascia passare solo quelle corrette; a questo punto il dispositivo collega il telefono senza tuttavia eccitarne la suoneria: infatti dopo l’impegno della linea la centrale telefonica sospende l’invio dell’alternata.

L’avviso del passaggio di una telefonata viene perciò dato da un avvisatore acustico supplementare, cioè da un cicalino piezo: quest’ultimo può essere sostituito con un ronzatore a 9 o 12 volt, o con più cicalini disposti in prossimità degli apparecchi telefonici. Per disporre di una suoneria più potente si può utilizzare il transistor T1 per eccitare un dispositivo idoneo; una soluzione potrebbe anche essere il campanello elettronico proposto nel fascicolo 19 della nostra rivista, utilizzato in questo caso non per la porta ma per il telefono: basta (senza togliere il cicalino BZ) pilotare la base di un BC557 (PNP) con il collettore del T2 tramite una resistenza da 5,6÷10 Kohm. L’emettitore del BC557 si collega al positivo 5V (uscita dell’U4) mentre il collettore va al posto del pulsante P1 del door-bell, ovvero si connette con un filo il punto tra R1 e il positivo di C1; naturalmente i due circuiti devono avere in comune anche la massa, altrimenti non funziona. Fatta la connessione il campanello può essere disposto dove meglio gradite, purché ad una distanza non maggiore di 10÷15 metri.


Gli altri devono sapere che...

Installando il discriminatore sulla propria linea, dovete informare le persone che vi potranno chiamare, della presenza di un discriminatore: in pratica chi vi chiama, dovrà attendere almeno un paio di secondi (e non più di 30) da quando, fatto il vostro numero, compare il tono di libero; in tal modo è sicuro che il circuito si è inserito. Trascorso il tempo minimo l’utente deve digitare, da un telefono con tastiera in multifrequenza (o con un telecomando per segreterie telefoniche avvicinato alla cornetta) due cifre comprese ognuna tra 0 e 9, rammentando che gli altri simboli non sono ammessi. Per differenziare le persone che avete abilitato a chiamarvi potete assegnare a ciascuna un numero diverso, cosicché ad ogni telefonata ricevuta sentirete suonare il cicalino e vedrete sul display il numero di chi vi chiama, potrete quindi decidere di volta in volta come comportarvi: davvero una bella comodità, perché si può decidere se e quando farsi o non farsi trovare dal capufficio, dalla moglie, amante, suocera, e via di seguito, ...a meno che qualcuno non bari!

A riposo, complesso, ma lo sarebbe molto di più se il discriminatore è attivo (attivazione e inibizione si comandano con il pulsante P1: premendo una volta si abilita, la seconda si disattiva, ecc.) il relè RL1 tiene la linea staccata dal telefono, e la dirotta verso il ring-detector (U3) ed il trasformatore di accoppiamento 1:1 TF1, simulando nei confronti della centrale la risposta, e realizzando di fatto il collegamento anche se il chiamante difficilmente se ne accorge, a meno di non sapere della presenza del discriminatore. L’alternata di chiamata passa attraverso C13 (che blocca invece la componente continua presente a riposo in linea) e giunge al led interno al fotoaccoppiatore U3, eccitandone il fototransistor di uscita, cosicché al piedino 4 si trovano impulsi rettangolari corrispondenti ai picchi della sinusoide a 25 Hz: questi impulsi vengono rilevati dal piedino 18 del microcontrollore, configurato come ingresso Ring-Detector, e filtrati dalla rete R/C R9/C3.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti