Home
Accesso / Registrazione
 di 

DIY - Lampada in stile giapponese

Lampada in stile giapponese

Si sa che decorare una casa con gusto può risultare davvero costoso ma con un po’ di fantasia e la passione per il fai da te è possibile realizzare piccoli oggetti dal design elegante senza spendere una fortuna: ovviamente esistono anche negozi, stile Ikea che propongono soluzioni a prezzi più bassi, ma oltre alla soddisfazione di creare da soli qualcosa, un progetto DIY rende ogni oggetto unico e originale, come questa semplice lampada stile giapponese DIY.
Il risultato è apprezzabile dal punto di vista estetico e rimanda all’arredamento giapponese in stile carta shoji: punti forti del tutorial DIY sono semplicità e risparmio (i materiali usati sono per lo più riciclabili).
Vediamo allora tutti i passaggi del procedimento di realizzazione della lampada giapponese.

Elenco dei materiali necessari

Prima di tutto occorre procurarsi:
- Cartone ondulato resistente (possibilmente a doppio strato)
- Fogli di carta (anche di velina abbastanza resistente)
- Bacchette di legno o bamboo (vanno bene anche stecchini da spiedini o kebab)
- Attacco per lampadina
- Una lampadina fluorescente da 11W
- Un cavo di flex di un paio di metri
- Una spina
Per quanto riguarda gli strumenti servono fondamentalmente colla e forbici.

Procedimento di realizzazione della lampada DIY

Prima di tutto vanno stabilite preventivamente le dimensioni della lampada. Se si stanno usando materiali riciclati questo ovviamente dipenderà inevitabilmente dalla carta e dalla lunghezza dei materiali per la cornice.

Il consiglio generale, per ragioni estetiche, è di evitare forme più larghe che alte, che non si addicono bene al progetto facendo apparire la lampada tarchiata e poco slanciata.

Con le asticelle di legno si andrà quindi a formare la cornice. Va ora deciso se si desidera inserire eventuali motivi lateralmente sulla lampada: in maniera molto semplice si possono ad esempio creare ulteriori micro cornici interne usando sempre le aste di legno. Non ci soffermiamo comunque molto sull’aspetto decorativo perché questo tutorial DIY attiene più che altro all’aspetto costruttivo e tecnico.

Attaccare il tutto con abbondante colla. Incollare poi anche alla carta, facendo attenzione a rifinire il più possibile gli angoli, che appariranno esteriormente.
L’operazione va ovviamente ripetuta per le altre tre superfici laterali e, opzionalmente, per la parte superiore.

Collegare elettricamente la lampada

Per prima cosa, rimuovere la copertura del cavo di qualche cm e scoprire anche i singoli fili di 1 cm (non di più, maggiore è la parte scoperta, maggiori sono le possibilità di un corto). Collegare una estremità del cavo all’attacco per la lampadina. Procedere con la rimozione del rivestimento anche per l’altra estremità del flex e collegare il filo alla presa. Controllare che sia installato un fusibile appropriato (ci dovrebbe essere bisogno di un fusibile da 1A per una lampadina fluorescente da 11W, ma un wattaggio superiore richiederà un fusibile da 3A. Collegare un interruttore al flex e inserire la spina nella presa per testare se la parte elettrica funziona. Nel caso dovesse fare scintille, evitate di andare avanti nella costruzione della lampada in quanto le scintille con la carta non vanno molto d’accordo.

La base della lampada in stile giapponese

Tagliare dei riquadri di cartone delle stesse dimensioni dei lati della lampada.
Tagliare una piccola insenatura al centro di uno dei lati per il cavo elettrico.
Incollare la base della lampadina al cartone. Montare quindi le superfici laterali lungo il contorno della base. Fatto! La lampada stile giapponese DIY è pronta. Ovviamente non si tratta di una luce molto potente ma più che altro decorativa.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti