Home
Accesso / Registrazione
 di 

DIY - Montalatte USB per un cappuccino schiumoso

Montalatte USB DIY

Il montalatte è uno strumento indispensabile (credo che più o meno tutti ce l’abbiano a casa) per farsi a anche a casa un latte o un cappuccino schiumosi. Un montalatte USB, invece, è davvero utile in ufficio, o anche a casa, quando si sta al computer e il lavoro necessità di un buon cappuccino. Il vantaggio di avere un montalatte USB DIY è che, per prima cosa, è economico, e secondo permette di averlo a disposizione per un numero illimitato di cappuccini visto che non deve essere ricaricato ed è sempre a portata di mano. Vediamo come costruire un monta latte USB con il seguente tutorial.

Materiali ed accessori per il monta latte

Vediamo un po’ di cosa abbiamo bisogno:
- Un montalatte elettrico, di quelli economici da pochi euro del supermercato
- Un cavo USB
- Un coltello appuntito o un taglierino
- Un saldatore a pistola
- Un trapano
Si può rendere il lavoro senza dover per forza saldare i fili, ma basta anche collegarli: meno professionale ma anche meno impegnativo.

Il monta latte USB DIY

Come prima cosa bisogna tagliare il cavo USB all’estremità che dovrebbe andare attaccata al computer, poi tirare fuori i fili rosso e nero che si trovano all’interno del cavo USB e scoprirne le estremità. Poi aprire il monta latte (farlo con molta calma in particolare con quelli di plastica leggera) e vedere dove si trovano i terminali della batteria.

Di solito questi monta latte elettrici funzionano con 2 batterie AA che forniscono circa 3 Volt di corrente continua al motorino, che riesce comunque a supportare i 5 Volt forniti dalla porta USB e ad avere anche una frustata più potente.

Passando al passo successivo, saldare o collegare il filo rosso e il filo nero ai terminali della batteria. Non c’è neanche bisogno di collegarli in modo particolare perché il motorino girerà in una direzione o in un’altra a seconda di dove sono stati collegati il negativo o il positivo. Alla fine tanto il montalatte creerà la schiuma indipendentemente dal senso di rotazione. In pratica il montalatte USB DIY è quasi pronto, manca solo l’ultimo passaggio.

Richiudere il montalatte e godersi la schiuma

 

Dopo aver eseguito i precedenti passaggi, richiudere accuratamente il montalatte, in seguito fare un buco con il trapano della grandezza del cavo USB sulla parte posteriore del monta latte in modo che il cavo passi attraverso di esso e lasci lo spazio necessario per il chiudere il compartimento della batteria (questo passaggio i più se il vostro monta latte ha la stessa struttura di quello presentato qui, altrimenti vi risparmiate una seccatura).
Adesso non resta che collegare il montalatte USB DIY al computer ed inaugurarlo con un bel cappuccino!

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online