Home
Accesso / Registrazione
 di 

DOVE è il futuro dei Microcontrollori? [Analisi delle strategie Microchip]

DOVE è il futuro dei Microcontrollori? [Analisi delle strategie Microchip]

Ogni ingegnere che abbia partecipato a seminari o conferenze delle case madri di microcontrollori sà bene quale è il futuro delle applicazioni embedded: 32bit anche per applicazioni a basso costo. Ed ogni azienda ha la sua strategia ARM or Not ARM oriented!

Ma nessuno ci dice DOVE sarà il futuro dei Microcontrollori...

Certo sappiamo tutti che Cina, India, Messico e Brasile sono i 4 paesi emergenti, ma nel mondo dell'elettronica ed in particolare dei micro, quali Paesi porteranno innovazioni e speriamo benefici al mondo del silicio?
Analizziamo le strategie adottate da Microchip (leader dei microcontrollori a 8bit e ben conosciuto per i famosi PICmicro) nella scelta delle location per le MASTERs Conference 2007.
Per la prima volta, solo dopo 11 anni, il MASTER Microchip approda in Europa, in particolare a Monaco in Germania, e nello stesso tempo vengono organizzati anche MASTER in India, Cina, Sud Africa e Brasile.
L'aspetto interessante è che, seppur il mercato in Europa occupa quasi il 30% del fatturato (con trend in crescita) contro quasi il 20% della Cina
( Annual Reports 2007 ), la Microchip ha organizzato 1 sola conferenza in Europa, come 1 in Brasile e Russia ma addirittura 3 in Cina, 3 in India e 3 in Sud Africa !!

In Europa ci sono pochi progettisti elettronici?
Destano più attenzione le aziende di produzione che gli studi di ingegneria?

Oppure siamo di fronte ad un reale cambiamento nelle gerarchie mondiali (siamo nel campo elettronico, quindi anche tecnologia e innovazione) dove US e Giappone sono ormai insediate non solo da Paesi come India, Cina e Brasile ma anche da piacevoli sorprese come il Sud Africa e la Romania?
(Microchip (e non solo) ha aperto ultimamente un centro di sviluppo a Bucharest).

Felice nello scoprire che paesi considerati del "Terzo Mondo" fino a nemmeno 10 anni fa, ora vengono visti come il futuro del pianeta,
ma allo stesso tempo sono (molto) preoccupato per il vecchio continente...

Se hai trovato l'articolo interessante puoi votare la versione internazionale

Post dal 5 ottobre 2007

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 9 utenti e 63 visitatori collegati.

Ultimi Commenti