Home
Accesso / Registrazione
 di 

E’ arrivata la versione ufficiale di Chrome Frame

Chrome Frame permette di visualizzare i contenuti web di nuova generazione sulle vecchie versioni di Internet Explorer

Chrome Frame è ora pronto con la versione ufficiale, dopo qualche mese di test della versione beta. Chrome Frame è un plug-in di Google che permette di accedere alle nuove tecnologie web come html5 o Javascript pur utilizzando una vecchia versione di Internet Explorer. Tra entusiasmo e qualche perplessità, ecco quello che pensano di Chrome Frame in casa Google e Mozilla

Chrome Frame esce dalla versione beta

Chrome Frame, il controverso plug-in di Google per i browser è ora fuori dalla versione beta ed è pronto per il lancio ufficiale. In seguito verranno rilasciati aggiornamenti automatici per gli utenti ogni sei settimane.

Chrome Frame è un plug-in per Internet Explorer che sostituisce il rendering predefinito di IE, che manca del sostegno per i nuovi standard web, con il motore più moderno e capace di Google che viene utilizzato per il browser Chrome. Ma come funziona Chrome Frame? Si integra essenzialmente il browser di Google all'interno di una qualsiasi scheda o di una finestra all'interno del browser di Microsoft, permettendo anche alle più vecchie e antiquate versioni di Internet Explorer di avere un maggiore rendering per JavaScript e un supporto per le tecnologie HTML5, come audio e video embedded. Chrome Frame è basato sulla tecnologia di Chrome di cui l’azienda ha sfruttato tre elementi: WebKit e V8, i motori di rendering delle pagine web di JavaScript e il supporto a Google Gears.

Quindi, se sul posto di lavoro c’è ancora Internet Explorer nelle versioni 6 o 7 e vorresti invece visualizzare i contenuti della rete nel modo migliore possibile, puoi scaricare Chrome Frame di Google. Se hai utilizzato la versione beta di Chrome Frame, questa verrà automaticamente aggiornata alla versione più recente.

"Questa release offre il nostro Google Chrome Frame nella versione stabile, permettendo agli utenti di accedere alle più moderne tecnologie web come HTML5 su browser come Internet Explorer," hanno scritto gli ingegneri di Google Tomas Gunnarsson e Robert Shield in un post sul blog.

Secondo lo stesso blog, l'ultima versione di Chrome Frame è tre volte più veloce su Windows Vista e Windows 7, ed i conflitti più comuni con gli altri plug-in di Internet Explorer sono stati risolti.

Come si diffonderà l’uso di Chrome Frame?

Anche se suona come una buona idea migliorare la visualizzazione del web per le versioni meno nuove di Internet Explorer, Chrome Frame ha dimostrato di essere piuttosto problematico. In passato, il Vice Presidente del settore Engineering di Mozilla Mike Shaver ha sostenuto in modo convincente che Chrome Frame per Internet Explorer confonde la comprensione degli utenti, mina la sicurezza del browser, e alla fine creerà più confusione che benefici.

Eppure, anche se non è una buona idea, Chrome Frame sembra essere qui per rimanere. I rapporti di Google Chromium blog e siti come DeviantART e GitHub hanno già aggiunto il supporto per Chrome Frame. Google Docs e YouTube hanno fatto lo stesso, e Gmail e Google Calendar saranno presto ottimizzati per Chrome Frame dato che entrambi i servizi iniziano a togliere il supporto per i browser più vecchi.
La prossima versione di Internet Explorer avrà esteso il supporto per HTML5 e JavaScript. Per ora è in versione beta, ma la versione finale di Internet Explorer 9 arriverà tra qualche mese, probabilmente per l'inizio del 2011.

Per far sì che gli utenti vedano un sito attraverso Chrome Frame, a condizione che l'abbiano installato, è sufficiente che i gestori del sito aggiungano un tag in cima alle proprie pagine:

In alternativa, si può avere un'intestazione HTTP utilizzando Apache per la configurazione del webserver. L’utente può anche forzare la visualizzazione tramite Chrome Frame anteponendo “cf:” agli indirizzi dei siti web che visita.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti