Home
Accesso / Registrazione
 di 

Elektrobit Corporation lancia una nuova interfaccia hardware: EB 2100

Elektrobit Corporation lancia una nuova interfaccia hardware: EB 2100

Una nuova versione di uno strumento di cluster simulation prodotto e commercializzato da Elektrobit Corp. consente ai designer del settore automobilistico di utilizzare questo stesso strumento per entrambi i sistemi FlexRay e le simulazioni CAN.

Siamo all'Elektrobit Corporation, a Erlangen in Germania, dove la società ha annunciato che l'ultima versione del suo strumento EB Busmirror è stato finalmente completato ed è adesso pronto per la commercializzazione. EB Busmirror è complementare ad una nuova interfaccia hardware sviluppata dalla stessa società e che ha il nome di EB 2100.

La società, la Elektrobit Corporation ha fatto sapere che la sua interfaccia di programmazione aperta permette ai moduli software personalizzati sviluppati al di fuori della società stessa di essere integrati nel tresos EB Busmirror oppure, all'accorrenza, nel EB 2100.

L'hardware EB 2100 progettato da Elektrobit Corporation può essere utilizzato anche per le applicazioni time-critical dei cluster. Questo stando a quanto fatto sapere dalla società tedesca.

A causa dei severi requisiti nei sistemi di sicurezza usati per FlexRay, l'hardware real-time-capable deve essere in grado di lavorare in sincronia con il bus FlexRay. I calcoli time-critical effettuati dall'interfaccia hardware EB 2100 rendono tutto ciò possibile e rende l'intero sistema sicuro ed affidabile.

Lo strumento rende possibile di scoppiare il sistema dall'interfaccia utente in tempo reale”, ha fatto sapere la Elektrobit in un comunicato. L'EB 2100 può essere utilizzato anche per cluster CAN. EB BusMirror include anche i driver per il Labcar ETAS e NI / LabVIEW (RT). Il tresos EB Busmirror 2010.a, strumento di emulazione cluster, è compatibile con le interfacce hardware per l'EB 2100, 6100 e EB EB 5100.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Ultimi Commenti