Elettronica News Dicembre 2016

Le news di questo mese riguardano importanti aggiornamenti in vari campi dell’elettronica con una interessante acquisizione nel mercato del software EDA (Electronic Design Automation).  Intersil ha annunciato il primo controllore DC/DC bidirezionale a 6 fasi per sistemi di alimentazione a 12-48 V in ambito automotive, garantendo sensibili riduzioni delle emissioni con un deciso risparmio di carburante. La Linear Technology ha immesso sul mercato un nuovo dispositivo DC-DC sincrono buck-boost per applicazioni nei sistemi automotive, industriali, telecom e sistemi alimentati a batteria. Infineon Technologies ha annunciato aggiornamenti della famiglia di iMOTION Modular Application Design Kit (MADK) per applicazioni nel campo industriale ed elettrodomestico, come ad esempio pompe, ventilatori, condizionatori d'aria e grandi elettrodomestici. Mouser Electronics ha annunciato una collaborazione con Easy Aerial e il celebre ingegnere Grant Imahara per un nuovo progetto sui droni relativamente al programma Empowering Innovation Togheter.  Maxim Integrated ha annunciato un nuovo microcontrollore MAX32560 per il design dei terminali di pagamento in grado di far risparmiare spazio sul PCB. Siemens AG ha completato l’acquisizione di Mentor Graphics Corp. per 4,5 miliardi di dollari,  con questa acquisizione Siemens si rafforza nel campo del software EDA. Infine, Microchip Technology ha rilasciato una nuova generazione di MCU 8 bit tinyAVR con Core Independent Peripherals (CIP), e, successivamente, IAR Systems ha annunciato il supporto per questa nuova generazione di microcontrollori tinyAVR per creare applicazioni AVR-based con bassi consumi e alta qualità.

Controllore DC/DC bidirezionale a 6 fasi della Intersil

intersil

Intersil ha annunciato il primo controllore DC/DC bidirezionale a 6 fasi per sistemi di alimentazione a 12-48 V in ambito automotive. Entro i prossimi 4 anni, i sistemi a 48 V potranno ridurre di circa il 20% le emissioni CO2, e nello stesso tempo migliorare le condizioni di lavoro con la possibilità di impiegare varie tecniche di energy harvesting. Il controllore può lavorare in modalità buck e boost, garantendo sensibili riduzioni delle emissioni con un deciso risparmio di carburante. Il dispositivo ISL78226 è in grado di fornire una potenza di 3,75 kW raggiungendo valori di efficienza pari al 95%; integrato in un sistema master-slave con architettura modulare è in grado, inoltre, di fornire una potenza decisamente maggiore. I nuovi dispositivi permettono una facile adozione dei sistemi 48 V powertrain impiegati nelle auto mild hybrid al fine di migliorare i consumi di carburante. Il nuovo IC denominato ISL78226 garantisce un corretto funzionamento nel range di temperatura compreso tra -40°C e +125°C; integra inoltre un’interfaccia PMBus digitale per la diagnostica del sistema con supporto dei requisiti funzionali della normativa ISO 26262. La modalità “limp-home mode” permette di ridurre la potenza nel caso di guasti, permettendo al guidatore di dirigersi facilmente verso una stazione per eseguire le necessarie riparazioni. Le principali caratteristiche del nuovo controllore possono essere riassunte nei punti seguenti:

  • Controllo sincrono 6 fasi bidirezionali.
  • Controllo analogico/digitale della tensione di uscita.
  • Ridondanza del clock e dell’alimentazione per una maggiore sicurezza.
  • Controllo Flyback a doppia uscita e LDO con uscita da 200 mA.
  • Conformità alle normative AEC-Q100 Grade-1.

Linear Technology: Controller sincrono buck-boost da 60 V

linear

La Linear Technology ha annunciato un nuovo dispositivo DC-DC sincrono buck-boost in grado di regolare la tensione in uscita partendo da tensioni in ingresso superiori, inferiori o equivalenti. Il range della tensione in ingresso è 4 – 60 V, a differenza di quello in uscita che si attesta tra 0-60 V ideale per applicazioni nei sistemi automotive, industriali, telecom e sistemi alimentati a batteria. Il controller LT8390 opportunamente combinato con Mosfet a canale N può garantire una potenza tra 10 e 400 W. La modalità buck-boost lo rende adatto per quelle applicazioni dove le tensioni in ingresso possono subire significative variazioni dovute alle condizioni di avviamento a freddo e load dump nel campo automotive. Il package è offerto in QFN da 28 pin di dimensioni pari a 4mm x 5mm o TSSOP con caratteristiche termiche avanzate. La precisione della tensione di uscita è di circa ±1,5%, mentre quella della corrente in uscita è di ±3% garantendo una regolazione costante. La frequenza di lavoro (switching) può essere fissata tra 150kHz e 650kHz, con la possibilità di impiegare lo spread spectrum integrato per offrire un livello EMI inferiore. Ulteriori funzionalità sono le protezioni da sovratemperatura e sovratensione, diodi di bootstrap e il monitoraggio in real time della corrente in ingresso o uscita.

Infineon e la famiglia iMOTION

infineon

Infineon Technologies ha annunciato aggiornamenti della famiglia di iMOTION Modular Application Design Kit (MADK). Le due nuove schede half bridge completano il sistema di valutazione compatto e flessibile fornendo una piattaforma di progettazione scalabile per gli azionamenti di motori a 3 fasi nell'intervallo da 20 W a 300 W. MADK trova spazio in applicazioni del campo industriale ed elettrodomestico, come ad esempio pompe, ventilatori, condizionatori d'aria e grandi elettrodomestici. Le nuove schede di potenza si rivolgono anche per le applicazioni alimentate a batteria riducendo oltretutto il time-to-market per lo sviluppo del sistema. Le nuove schede di potenza sono basate su moduli μIPM Infineon e disponibili per valori di 100 V / 20 A e 40 V / 6 A. Dal momento che non sono richiesti dissipatori di calore, gli sviluppatori possono ottimizzare l'area del PCB per offrire elevate prestazioni termiche. In combinazione con una scheda di controllo XMC1302 o IRMCK099, i progettisti dovranno compiere solo pochi passi per azionare il motore, in particolare l’installazione e l’impostazione di parametri del software.  Il software Field Oriented Control (FOC) supporta il controllo del motore sensorless basato sul microcontrollore XMC1302. La scheda di controllo XMC1302 include un debugger su tecnologia Segger J-Link. Inoltre, il supporto software per questo strumento è garantito da una facile GUI basata su uC-Probe. L'ulteriore sviluppo di software applicativo può essere implementato tramite DAVE™, Infineon’s free-of-charge integrated development environment (IDE), oppure con ARM IDE come per esempio Keil, IAR o Atollic.

Mouser Electronics e Grant Imahara per lo sviluppo di un Drone di salvataggio in collaborazione con Easy Aerial

mouser

Mouser Electronics ha annunciato una collaborazione con Easy Aerial e il celebre ingegnere Grant Imahara per un nuovo progetto sui droni relativamente al programma Empowering Innovation Togheter (al seguente link un'altra idea del programma Empowering).  Il nuovo progetto si pone l’obiettivo di costruire una piattaforma dronotica basata su cloud (GlobalARC) per la ricerca autonoma e il soccorso. Il progetto drone sarà sviluppato nel Mouser Innovation Lab con parti di TE Connectivity e Intel.   Il progetto cerca di rispondere ad alcuni dei più grandi problemi che affliggono le operazioni di ricerca e di salvataggio dei droni, come il modo di coordinare più droni in una sola volta da qualsiasi parte del mondo e condividere le informazioni con gli esperti in varie località geografiche.  I droni, con la loro agilità e dimensioni ridotte, sono perfetti per le operazioni di ricerca e soccorso. Un elicottero può richiedere ore per inviare e può impiegare notevoli risorse economiche. Con il programma Empowering Innovation Togheter, Mouser guarda a spingere i confini dell'innovazione. Questa nuova serie va anche oltre, una tecnologia che può contribuire a salvare vite in diverse zone della terra.  Mouser ha collaborato con Easy Aerial per sviluppare una soluzione GSM-based in grado di controllare più droni e condividere a sua volta le informazioni in tempo reale attraverso l'infrastruttura cellulare esistente.  La piattaforma permetterà ai droni di essere equipaggiati con una serie di sensori che catturano le principali informazioni come l'imaging termico, parametri ambientali, l'individuazione di prodotti chimici e la radiazione per aiutare i primi soccorritori e la messa in sicurezza dei siti prima del sopralluogo.

Maxim Integrated e il microcontrollore DeepCover

maximInt

Maxim Integrated ha annunciato un nuovo microcontrollore MAX32560 per il design dei terminali di pagamento. I produttori di lettori di carte EMV e terminali mPOS possono contare su un nuovo IC in grado di far risparmiare spazio sul PCB, abbreviando nello stesso tempo la lista BOM e il time-to-market. Attualmente, i progettisti devono far uso di notevoli IC per realizzare il proprio sistema, in particolare soluzioni di espansione per l’interfaccia di comunicazione e la memoria. I componenti aggiuntivi aumentano le dimensioni della scheda, allungando i tempi di messa a punto e di certificazione come EMV e PCI-PTS. Il microcontrollore della Maxim Integrated riesce a coprire queste funzioni integrandole tutte in un unico chip. MAX32560 soddisfa i requisiti PCI-PTS e incorpora funzioni di sicurezza contro la manomissione e lo scrambling nei tastierini del PIN. All’interno del chip sono integrate anche molte funzioni analogiche e digitali, un lettore di banda magnetica e un convertitore A/D e D/A. La memoria flash è di 1 MB con 384 KB di SRAM e 8 KB di NVSRAM; la memoria può essere incrementata con ulteriori memorie flash seriali esterne. Il circuito integrato è disponibile in un package BGA144 di dimensioni pari a 9 mm x 9 mm con temperature di lavoro comprese tra -40 e +85 °C. Il dispositivo è dotato, inoltre, di un bus USB, tre controllori SPI, due UART e due controllori I²C.

Siemens acquisisce Mentor Graphics

siemens_mentor

Siemens AG ha annunciato un accordo per acquisire Mentor Graphics Corp. per 4,5 miliardi di dollari.  Con questa acquisizione l'azienda Siemens, uno dei maggiori produttori di macchine industriali, si rafforza nel campo del software EDA con una delle principali aziende leader nello sviluppo di programmi per semiconduttori. Mentor Graphics è una multinazionale statunitense con circa 6000 dipendenti e un fatturato annuo medio di 1 miliardo di dollari. L’obiettivo è quello di arricchire il portafoglio con soluzioni di test e tool di simulazione di circuiti elettrici per offrire un nuovo modo di progettazione. Il prezzo dell’acquisizione è stato fissato a circa 37 $ per azione con premi in funzione dell’andamento della borsa durante il giorno di acquisizione. Il valore complessivo rappresenta la più ricca operazione effettuata dalla Siemens dal 2014.  Il colosso tedesco Siemens ha circa 350.000 dipendenti in 190 Paesi, con un fatturato di 75 miliardi di euro nel 2015. E’ presente in molti settori dell’automazione industriale, passando per i veicoli ferroviari fino al software di gestione. La nuova acquisizione fornirà un deciso balzo in avanti nel settore del software nell’ambito di Vision 2020, rappresentando, di fatto, un portafoglio perfetto per crescere nell’industria ed avere un valore aggiunto nella prossima Industry 4.0. Il percorso era iniziato ad inizio anno 2016 con l’acquisizione della società americana CD-adapco. Con l'acquisizione di Mentor Graphics, Siemens stima in circa 100 milioni di euro entro quattro anni i propri guadagni e risparmi.

Microchip lancia i nuovi MCU tinyAVR 8 bit

microchip_im

Microchip Technology ha rilasciato una nuova generazione di MCU 8 bit tinyAVR. I quattro nuovi dispositivi vanno da 14 a 24 pin e da 4 KB a 8 KB di Flash, e sono i primi microcontrollori tinyAVR® con Core Independent Peripherals (CIP). I nuovi dispositivi saranno supportati da Atmel START, e rappresentano l'unione dei due marchi più potenti MCU a 8 bit sotto lo stesso tetto.  I dispositivi CIP permettono alle periferiche di operare in modo indipendente dal core, tra cui la comunicazione seriale e le periferiche analogiche. Insieme al Event System, le applicazioni possono essere ottimizzate a livello di sistema. Questo riduce il consumo di energia e aumenta il throughput e l’affidabilità del sistema stesso. Altre caratteristiche integrate comprendono: blocchi logici programmabili; oscillatore interno di 20 MHz; alta velocità di comunicazione seriale con USART; tensioni di funzionamento che vanno da 1,8 V a 5,5 V; 10-bit ADC con riferimento di tensione interno e correnti di sleep meno di 100 nA in modalità power down.

IAR Embedded Workbench supporta la nuova generazione di microcontrollori AVR a 8 bit della Microchip

iar_system

IAR Systems continua a supportare gli sviluppatori che scelgono microcontrollori AVR con strumenti di sviluppo altamente ottimizzati. IAR Systems fornisce agli sviluppatori di sistemi embedded strumenti software per lo sviluppo su processori a 8, 16 e 32 bit. Nei giorni scorsi IAR Systems ha annunciato il supporto per la nuova generazione di microcontrollori a 8 bit tinyAVR (MCU), per creare applicazioni AVR-based con bassi consumi e alta qualità.  I nuovi MCU tinyAVR 8 bit sono mirati per applicazioni che richiedono elevate prestazioni, notevole efficienza energetica e facilità d'uso in un piccolo package. Il compilatore e debugger Embedded Workbench incorpora IAR C / C ++ Compiler che permette di creare un codice più compatto per microcontrollori 8-bit di AVR/Microchip. Il completo IDE IAR Embedded Workbench include una potente tecnologia di ottimizzazione e il debug che permette di sfruttare appieno tutto il potenziale dei MCU tinyAVR. Oltre al supporto per MCU 8-bit AVR, IAR Embedded Workbench offre un supporto su vasta scala per MCU AVR a 32 bit così come per le famiglie di microcontrollori basate su ARM e 8051.

 

 

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio 1 dicembre 2016

Scrivi un commento

ESPertino è la nuova scheda per IoT compatibile ARDUINO.
Scopri come averla GRATIS!