Home
Accesso / Registrazione
 di 

Energie pulite, nuove pile a combustibile a metanolo diretto

pile a combustibile a metanolo diretto panasonic

La Panasonic sviluppa nuove pile a combustibile a metanolo diretto che potrebbero essere molto importanti nella ricerca che porta verso l'implementazione di energie pulite. Raddoppiando la capacità di produzione di elettricità, rispetto al passato, con questi nuovi prototipi lancia la sfida al mercato proponendosi di realizzare generatori che uniscano la produzione e la capacità di immagazzinare energia pulita. 

Energie pulite, le pile a combustibile a metanolo diretto

La ricerca verso le energie pulite continua. La Panasonic Corporation ha annunciato di avere sviluppato un sistema di pile a combustibile a metanolo diretto che può produrre una media di energia in uscita di 20 W aumentando così il potenziale di energia prodotta del doppio per centimetro cubo rispetto ai prototipi che la procedevano. Usando questa tecnologia, la Panasonic punta a sviluppare una classe da 100 W di generatori portatili. Comincerà gli esperimenti direttamente sul campo nel 2012. Con l'aumento delle preoccupazioni per la questione ambientale e con il bisogno di lasciarsi indietro i carburanti fossili diventa sempre più necessario lo sviluppo di nuovi sistemi alternativi e di energie pulite che non emettano, o emettano in quantità limitata, gas serra. Ci sono molte aspettative sull'applicazione pratica delle pile a combustibile a metanolo diretto, perché non producono inquinanti per l'aria ed emettono una ridotta quantità di anidride carbonica rispetto ai generatori a motore a combustione interna. Nel 2008 la Panasonic ha sviluppato una pila a combustibile compatta revisionando la struttura delle sue componenti di connessione. Panasonic ha sviluppato anche un sistema "Balance of plant" (l'ottimizzazione delle risorse) economico ed efficiente che prevedeva l'inclusione di una pompa per fornire il carburante che poteva direttamente mischiare e regolare internamente la concentrazine del metanolo.

Verso le pile a combustibile da 100 W


Migliorando la tecnologia delle pile, la società giapponese ha raddoppiato con successo la media di energia prodotta per arrivare fino a 20 W mantendo intatto il volume occupato dai precedenti prototipi. L'alta quantità di energia prodotta dalla pila a combustibile a metanolo diretto permette di alimentare dei computer laptop al massimo delle caratteristiche, i quali hanno un consumo di elettricità relativamente alto.Il nuovo sistema di pile può anche vantare una durata di 5 mila ore (basato sull'utilizzo di questo impianto giorno per giorno su base di otto ore). La durata è una delle sfide più importanti per la  commercializzazione delle pile a combustibile perché la produzione di energia cala con il passare del tempo, al deteriorasi degli elettrodi. La Panasonic ha risolto il problema sviluppando una tecnologia che attiva un meccanisco di fornitura di un'alta concentrazione di carburante verso un elettrodo. La panasonic continua a lavorare per invrementare la produzione di energia da parte delle pile a combustibile a metanolo diretto, cercando di capitalizzare il percorso che ha portato allo sviluppo di tecnologie riducendo gli spazi e aumentando le durate. Come prossimo passo, la casa di produzione giapponese pianifica di sviluppare un generatore portatile con una media 100 W di output energetico, che significa un generatore a motore molto più compatto dei precedenti. Combinando i generatori a combustibile con i moduli di batterie agli ioni di litio, la Panasonic punta a immettere sul mercato una sorgente di energia pulita che integra la creazione e la capacità di immagazzinare energia. La Panasonic è stata fondata in Giappone nel 1918 ed è la più grande produttrice di componenti elettronici del paese ed è una delle aziende più grandi del mondo. 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 47 utenti e 100 visitatori collegati.

Ultimi Commenti