Eos Top 12 – Aprile 2017

È online EOS Top12 di aprile, la nostra raccolta dedicata all'Elettronica e alla Tecnologia! Nel numero di questo mese troverete molti articoli e progetti interessanti: 5 computer portatili da realizzare con Raspberry Pi; tavola rotonda EMBEDDED IOT: gli esperti del settore a confronto; il modo più semplice per iniziare con l’IoT; colleghiamo facilmente tutti i dispositivi con AWS IoT; Rapsberry Pi e Windows IoT: Windows 10 IoT Core; Raspberry Pi e Particle Cloud: un connubio perfetto!; 7 progetti con Raspberry Pi per l’IoT!; pilotare le porte GPIO del Raspberry Pi senza alcuna programmazione; realizziamo applicazioni IoT con il Raspberry Pi 3; le tecnologie Wireless per gli strumenti di misura Intelligenti (Smart Meters); Bot per Telegram con il Raspberry Pi; rendere i dispositivi wearable convenienti da indossare . Se vi siete persi i numeri precedenti ecco il link. Buona lettura!

1. 5 computer portatili da realizzare con Raspberry Pi
Il tuo portatile si è rotto ed hai bisogno di sostituirlo? Vorresti trovare una soluzione economica e allo stesso tempo funzionale? Scopri la nostra raccolta di progetti dedicati alla realizzazione di 5 differenti laptop potenti e leggeri grazie all'utilizzo della scheda Raspberry Pi.

2. Tavola rotonda EMBEDDED IOT: gli esperti del settore a confronto
EMBEDDED IOT è parte di IOTHINGS, l'evento leader in Italia sulle tecnologie e soluzioni per l'Internet of Things, in programma a Milano il 16 e 17 Maggio prossimi. EMBEDDED IOT si rivolge principalmente a progettisti elettronici e sviluppatori firmware, che in un'unica sede potranno incontrare gli ingegneri e i responsabili delle aziende leader fornitrici di componentistica elettronica, attraverso area expo, conferenze e business meeting su vari aspetti dell'IoT.

3. Il modo più semplice per iniziare con l’IoT
L'Internet delle cose (Internet of Things o IoT) non è un concetto nuovo ma si pensa che esista da più di 35 anni (ancora prima del Web, ma con la presenza di Internet). Ma la collocazione temporale dell'idea è un mistero per tutti. Come si ottengono informazioni utili dagli oggetti collegati? Come si comandano a distanza?

4. Colleghiamo facilmente tutti i dispositivi con AWS IoT
AWS IoT fornisce una sicura comunicazione bidirezionale tra dispositivi collegati in Internet (come, ad esempio, sensori, attuatori, embedded e dispositivi intelligenti) e i cloud AWS. Questo consente di raccogliere ed analizzare dati provenienti da più punti. Si possono anche creare applicazioni che consentono agli utenti di controllare i dispositivi dai propri telefoni o tablet.

5. Rapsberry Pi e Windows IoT: Windows 10 IoT Core
L'Internet delle Cose è una realtà saldamente affermata ma in continua espansione. Lo sviluppo dell'IoT è, ormai, un processo inarrestabile e nessuno ancora immagina quali saranno, nell'immediato futuro e nel lungo periodo, i reali traguardi da raggiungere in questo settore.

6. 7 progetti con Raspberry Pi per l’IoT!
Il Raspberry Pi è un piccolo e potente computer, adatto come piattaforma per la costruzione di Progetti per l'internet delle cose (IoT). Sul nostro blog abbiamo dedicato molto spazio a questa schedina ed oggi vedremo insieme 7 progetti per aiutare a sviluppare le vostre competenze nel campo IoT!

7. Raspberry Pi e Particle Cloud: un connubio perfetto!
Particle Cloud è il modo più semplice e veloce per ottenere soluzioni IoT. La piattaforma cloud e l'hardware di connettività sono perfetti sia per il primo prototipo sia per le applicazioni di produzione. Il collegamento della Raspberry Pi al Particle Cloud fornisce alcune caratteristiche interessanti per la costruzione di molti progetti.

8. Pilotare le porte GPIO del Raspberry Pi senza alcuna programmazione
Forse non tutti i possessori del Raspberry Pi 3 sanno che, nell'ambito del suo stesso sistema operativo, è presente un'utility utilizzabile da modalità terminale, che gestisce la porta GPIO. Essa consente di abilitare o disabilitare le porte di uscita, leggere lo stato logico di un ingresso ed effettuare altre operazioni utili, senza alcuna fatica.

9. Realizziamo applicazioni IoT con il Raspberry Pi 3
In questa seconda puntata del corso sull'IoT per Raspberry Pi esamineremo strategie alternative di soluzioni, utilizzando diversi linguaggi di programmazione. Inoltre, finalmente, scopriremo il modo di utilizzare le nostre applicazioni non solamente nell'ambito della singola rete locale ma di tutta la Wan. Vedremo come da qualsiasi parte del mondo sarà possibile attivare un carico dislocato nella nostra abitazione.

10. Le tecnologie Wireless per gli strumenti di misura Intelligenti (Smart Meters)
Il progresso tecnologico dell’era digitale investe ormai tutti i campi dell’industria coprendo vasti settori nel mercato mondiale. In questa realtà evolutiva, riveste una particolare importanza il ruolo della strumentazione di misura che deve tenersi al passo del progresso tecnologico digitale dei dispositivi utilizzati nel mondo moderno. In questo articolo analizzeremo la tecnologia wireless per gli strumenti di misura intelligenti.

11. Bot per Telegram con il Raspberry Pi
Telegram non ha certo bisogno di presentazioni: si tratta di una tra le più note applicazioni per la chat, nata da un progetto open source e disponibile su numerose piattaforme hardware. Scopriamo in questo articolo come, seguendo alcuni semplici passi, sia possibile realizzare un Bot per Telegram, che potremo utilizzare per interagire direttamente con il nostro Raspberry Pi, impartendo da remoto dei semplici comandi.

12. Rendere i dispositivi wearable convenienti da indossare
I dispositivi indossabili sono i più discussi e gettonati, tra i prodotti dell'elettronica di consumo degli ultimi anni - ma la realtà spesso ha tradito le aspettative. Mentre il loro potenziale è quello di cambiare la nostra vita quotidiana e generare reddito per i costruttori di dispositivi, finora la loro percentuale di utilizzo si è attestata a livelli al di sotto delle aspettative degli analisti di mercato. Anche Apple ha dovuto lottare per rendere il suo Apple Watch popolare, anche solo una frazione, di quanto lo siano i suoi smartphones.

EOS CULT - Water Level Meter, come misurare il livello dell’acqua [Progetto completo Open Source]
L'acqua è un bene prezioso, e disporre di un sistema per la misura dei livelli potrebbe evitare sprechi inutili. Il progetto che andremo ad analizzare in questo articolo, ha l'obiettivo di stimare il livello di acqua presente in un serbatoio attraverso semplici sensori resistivi posti in diversi punti per discretizzare la quantità di fluido. Il cuore è il microcontrollore Atmega328P con la programmazione facilitata dall’interfaccia IDE Arduino.

Soddisfatti della nostra classifica di aprile? Allora non perdetevi il prossimo numero!

Vi ricordiamo che per potervi tenere sempre aggiornati sulle ultime novità di Elettronica e Tecnologia e ricevere la EOS Top12 direttamente nella vostra casella di posta potete iscrivervi alla nostra newsletter.

Vorresti approfondire uno dei 12 articoli? Segnalacelo nei commenti ed esaudiremo la tua richiesta... ma ATTENZIONE solo per gli abbonati!

Non sei ancora abbonato? Sottoscrivi ora il tuo abbonamento.

Una risposta

  1. Maurizio Di Paolo Emilio Maurizio Di Paolo Emilio 27 aprile 2017

Scrivi un commento

ESPertino è la nuova scheda per IoT compatibile ARDUINO.
Scopri come averla GRATIS!