EW&D Fortronic: IoT, ARM, nuove soluzioni…e le slide del talk!

L'evento EW&D Fortronic ha visto la partecipazione di aziende quali NXP e Mouser, presentando molti dei loro ultimi aggiornamenti Embedded, Wireless e Display in materia di IoT e industry 4.0. Nello stesso tempo le conferenze di carattere tecnico hanno visto come obiettivo la diffusione e lo studio di tematiche rivolte al digital signage, soluzioni PCAP e ARMmbed. Noi di Elettronica Open Source siamo stati protagonisti con il nostro stand e l'aperitivo tecnologico con la presentazione di Emanuele dal titolo "Arduino ai raggi X", dove sono state illustrate le caratteristiche dell'Arduino professionale mettendo in primo piano l'uso di debugger e tool per la progettazione elettronica.

Introduzione

Il digital signage è una forma di interazione e comunicazione attraverso le tecnologie display LED/LCD, che trova applicazione in spazi pubblici o in prossimità di punti vendita. L'obiettivo è mostrare una serie di informazioni su schermi o videoproiettori con la possibilità di interagire e acquisire le relative informazioni. La Visionect con le sue nuove soluzioni e kit di sviluppo ePaper ha alimentato il mercato per la prototipazione rapida di nuovi prodotti in digital signage. EPaper sta emergendo sempre di più come la tecnologia di scelta per la segnaletica intelligente. Le varie soluzioni di kit incrementeranno nuovi progetti in molte aree dove si richiede capacità di adattamento legata a fattori di power management e leggibilità all'aperto. L'IoT  è senza dubbio una rivoluzione tecnologica in grado di garantire elevata efficienza in termini di connessione, nell'ambito di molti campi del settore industriale (IIoT) passando per l'automotive e, perchè no, per l'agricoltura. L'introduzione di nuovi elementi hardware e software integrati con kit di sviluppo permettono la realizzazione di prototipi in tempi estremamente rapidi. In tali contesti le aziende si stanno preparando a sfide di connettività con l'introduzione di soluzioni sempre più flessibili. L'ARM con il suo ARM mbed, una piattaforma dell'Internet degli oggetti per fornire tutti gli ingredienti chiave per costruire applicazioni sicure ed efficienti attraverso OS mbed di ARM. Con la piattaforma mbed è possibile risolvere il problema della frammentazione nella progettazione integrata, fornendo una base per lo sviluppo di sistemi operativi di dispositivi IoT. Nello stesso tempo è possibile risolvere il complesso problema del consumo di energia, fornendo una completa gestione automatica. Nel mercato della distribuzione di componenti elettronici la Coilcraft ha messo in luce le sue soluzioni di induttori di potenza XEL40xx che offrono valori estremamente bassi di DCR a partire da 2,5 mΩ, e la serie SLR1070 fino a 86 A di corrente e una gamma di induttanza da 120 a 300 nH per applicazioni ad alta frequenza. La Teledyne Technologies continua la sua ascesa nel mercato dei Test&Measurements dopo aver acquisito numerose aziende quali la Quantum Data e la Caris. La serie degli oscilloscopi WaveRunner 8000 della Teledyne aggiunge un controllo touch efficiente in una interfaccia intuitiva proprietaria denominata MAUI (Figura 1).

20160511_151849

Figura 1: Stand di Teledyne e Coilcraft

Soluzioni IoT e Industry 4.0

L'Internet delle cose (IoT) sta drasticamente cambiando il modo di interagire con gli oggetti, dai dispositivi in casa al lavoro. Si sta creando una significativa previsione di infinite opportunità per una maggiore comodità, comfort ed efficienza per l'utente finale. La Codico ha messo in risalto la famiglia dei prodotti Digi ConnectCore 6 con processori NXP/Freescale i.MX6 Cortex A-9 per una completa progettazione di soluzioni di nuova generazione. Offre una serie di connettività dal Wireless 802.11/1/b/g/n passando per il Bluetooth BLE. Il fattore di forma si presenta sia come modulo SMT sia come SBC (Figura 2).

fig1

Figura 2: Digi ConnectCore 6

La partnership tra Digi e Codico per la distribuzione in Europa amplificherà il mercato di prodotti e servizi per IoT, attraverso un supporto completo hardware e software offerto dalla Digi International. La soluzione della Exor Embedded presente alla fiera EW&D denominata JMSoC, fornisce una soluzione completa Altera CV SoC per il controllo, il collegamento di apparecchiature e la visualizzazione dei dati nell'ambito dell'industry 4.0. JMSoC consente agli utenti di sviluppare facilmente e in poche settimane un'applicazione GUI personalizzata usando una programmazione orientata agli oggetti senza scrivere una sola riga di codice C. La soluzione JMSoC runtime integra l'interfaccia OPC-UA ed è progettata per ottimizzare le prestazioni e la dimensione della memoria su Embedded Linux nella piattaforma Altera CV SoC. JMSoC è programmato con JMobileStudio utilizzando lo strumento di sviluppo CODESYS per applicazioni di controllo di movimento / SoftPLC (Figura 3).

Figura 3: La soluzione JMSoC

Le città intelligenti cambieranno il nostro modo di vivere la vita urbana rendendolo più sicuro, più efficiente e straordinariamente conveniente. Le città di tutto il mondo cercano ora una varietà di tecnologie per migliorare il trasporto sicuro e tempestivo dei cittadini, la gestione di risorse limitate e la protezione dei dati.  Le soluzioni NXP possono costituire la base di ogni implementazione intelligente in ambito cittadino. Dagli edifici intelligenti per l'illuminazione stradale, ai mezzi di trasporto intelligenti e transazioni sicure, NXP contribuisce al mercato fornendo soluzioni di sicurezza per un mondo sempre più intelligente con connessioni sicure. La presentazione degli ingegneri della NXP ha messo in risalto le soluzioni in termini di low-power, security, connectivity e quick to market. Dal sensore al gateway e al cloud, il talk della NXP ha visto l'approfondimento del portafoglio di soluzioni per sostenere la crescita di soluzioni intelligenti (Figura 4).

Figura 3: Lo stand della NXP

Figura 4: Lo stand della NXP

Computer Embedded

La Advantech ha messo in risalto nel suo talk le tecnologie di computer embedded serie UNO-2000 per l'automazione in un'ampia gamma di CPU, tra cui AMD e Intel Atom, e con supporto di vari tipi di montaggio, a parete e VESA, al fine di soddisfare le esigenze di diverse applicazioni ambientali. Il prodotto UNO supporta anche Advantech iDoor per una perfetta idoneità in diversi segmenti di mercato grazie alla possibilità di configurare i moduli in maniera indipendete (Figura 5).

figg3

Figura 5: UNO-2483G

La nuova tecnologia iDoor di Advantech è un concetto di design che utilizza il formato mini PCIe. Utilizzando i mini moduli PCIE iDoor standardizzati, la tecnologia offre ai clienti la flessibilità necessaria per configurare i vari requisiti di I / O basati su diverse applicazioni. I moduli iDoor includono un protocollo fieldbus, I/O di espansione per segnali digitali e analogici, smart sensors, comunicazione e memoria. Nello stesso ambito le soluzioni CODESYS di controllo sono applicativi completi che consentono agli utenti di ottenere facilmente una soluzione di controllo open, consentendo sistemi PLC real time con opzioni Fieldbus flessibili come PROFINET, EtherCAT, EtherNet / IP, CANopen, Modbus TCP / RTU, e fornendo la visualizzazione in parallelo su diversi client HMI.

Low Power Microcontroller

L'Analog Device ha presentato nel suo interessante talk le soluzioni microcontroller ADuCM302x per l'elaborazione, il controllo e la connettività. MCU ADuCM302x è basato su ARM Cortex-M3, una raccolta di periferiche digitali, SRAM e memoria flash, e un sottosistema analogico che fornisce capacità di clocking, reset e power management. La serie di microcontrollori ADuCM302x sono progettati per consentire una maggiore durata della batteria e minori costi operativi in ​​applicazioni dell'internet degli oggetti senza sacrificare le funzioni di sicurezza e di affidabilità. Il dispositivo consuma meno di 38uA / MHz di corrente in modalità attiva e meno di 750nA in modalità standby. Questa efficienza può anche ridurre i costi per i produttori di dispositivi diminuendo il numero e le dimensioni delle batterie necessarie, e consente inoltre nuove applicazioni in cui la sostituzione della batteria è praticamente impraticabile (Figura 6).

Figura 5: Schema a blocchi del ADuCM3029

Figura 6: Schema a blocchi del ADuCM3029

Conclusioni e Considerazioni

La giornata EW&D Fortronic (Figura 7) ha visto l'incontro di numerosi professionisti di aziende che operano nel campo dei semiconduttori mettendo in risalto le tecnologie soprattutto in una visione IoT e Industry 4.0. Una importante tendenza di mercato è riservata anche per il Touch PCAP ampiamente usato in smartphone e tablet. I computer industriali e sistemi embedded fanno uso di nuovi modi ed estensioni di input dell'utente con sistemi di touch e puntamento. Di conseguenza, i prodotti embedded industriali sono adattati al comportamento degli utenti moderni e possono beneficiare del look and feel dei più recenti dispositivi mobili. PCAP dimostra essere un'ottima alternativa con la più alta trasmissione della luce e una migliore nitidezza dell'immagine rispetto ad altre soluzioni.

Figura 6: Ulteriori stand presenti in fiera

Figura 7: Ulteriori stand presenti in fiera

Noi di Elettronica Open Source attraverso il nostro stand (Figura 8) abbiamo avuto l'opportunità di incontrare numerose persone confrontandoci con le novità e, in occasione del talk di Emanuele con lo sponsorship Mouser, analizzando la professionalità di Arduino con la scheda M0 Pro (Figura 9). Oltre ad illustrare le caratteristiche di Arduino sono stati analizzati i fattori di design che coinvolgono un progettista elettronico in termini di debug e power management. Alla fine dell'articolo le slide del talk da scaricare!

Figura 8: lo stand e il team di elettronica Open Source

 

figggg

Figura 9: Un momento del talk di Emanuele

Scrivi un commento