Home
Accesso / Registrazione
 di 

Fondamenti di motori DC a spazzole [Application Note]

Struttura dei motori DC a spazzole

Microchip presenta i fondamenti dei motori DC

In questa application note [PDF] molto interessante Microchip spiega il funzionamento ed i componenti interni dei motori DC a spazzole.

Si concentra inoltre su come rendere un PIC qualsiasi un ottimo driver con la possibilità di variare velocità e direzione di rotazione.

Microchip ci mette a disposizione, per esempio, uno schema base per un ponte H bidirezionale

e conseguente tabella delle modalità di funzionamento del ponte stesso al variare dello stato dei quattro MOSFET utilizzati. 

I MOSFET sono poi polarizzati da quattro porte di un microcontrollore PIC.

Analizza poi ben tre diversi modi di misurare la velocità di rotazione dei motori DC:

1)  Encoder ottico: formato da un led IR, un fototransistor ed una ruota a finestre

Il fototransistor riceve l'informazione del led solo quando l'IR, trovando una finestra, attraversa la ruota.

2) Sensore ad effetto Hall: formato da un sensore ad effetto Hall e vari magneti posti sulla ruota

Il sensore riceve la variazione del campo magnetico solo quando la ruota, girando, avvicina e/o allontana i magneti.

3) Back Electro Magnetic Flux (BEMF)

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog
ritratto di M.C. welby

consiglio

non vorrei sbagliare ma se siete curiosi di far funzionare un motore dc con un pic vi consiglio i 18f4321 family ha già tutto ciò che serve, ovviamente non ha lo stadio di potenza, per controllare un motore dc o brusless(trifase) con controllo ad encoder incremetale o a 3 punti magnetico.

ritratto di sorex

Esatto. La serie

Esatto.
La serie PIC18F2331/2431/4331/4431 è perfetto per queste applicazioni.
Inoltre ha 6 o 8 PWM con i quali è possibile realizzare un inverter per motori trifase.
Dispone di tre ingressi per l'encoder (QEA,QEB,INDX) per cui è possibile controllare la velocità e anche il senso di rotazione sempre che l'encoder ottico abbia la serie delle tre finestrelle.

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ultimi Commenti