Home
Accesso / Registrazione
 di 

Fonti di energia di cui potreste non aver mai sentito parlare

Fonti di energia

Nuove fonti di energia, alcune ancora in fase di sviluppo. Mentre i carburanti fossili perdono sempre più fascino alcuni ricercatori sperimentano modi di ottenere energia che vanno oltre i sistemi solari, eolici, idroelettrici e nucleari. Nuovi modi di ottenere energia pulita che vanno dall'eliocultura, allo sfruttamento delle acque di scolo, al processo di evaporazione, al movimento umano, fino all'estrazione di materiali non radioattivi dal suolo lunare. 

Le fonti di energia alternative

Mentre i carburanti fossili perdono sempre più fascino, molti cercano fonti di energia alternative per aiutare le popolazioni mondiali ad alimentare le proprie vite di tutti i giorni con il minimo impatto sull'ambiente che li circonda. La maggior parte conosce l'energia solare, l'energia eolica e idroelettrica, l'energia nucleare, che vengono sviluppate da anni. Ma i ricercatori continuano a sondare all'interno del mondo naturale per nuove soluzioni. Alcune tra le più interessanti nuove teorie sono la eliocultura, lo sfruttamento delle acque di scolo, l'evaporazione, il movimento umano, e l'estrazione dell'elio-3 un materiale non radiattivi presente in grandi quantità sul suolo lunare. 

Cinque nuove fonti di energia possibili

Ecco cinque nuove sorgenti di energia che potrebbero salire all'onore delle cronache in prossimo futuro. 

Eliocultura: l'idea di base è creare idrocarburi con un piccolo aiuto del sole. L'acqua salmastra  è combinata con degli organismi fotosintetici, sostanze nutritive e anidride carbonica e il tutto è lasciato al sole. Il processo dà origine a degli idrocarburi pronti per essere usati come carburante. Non è necessario nessun ulteriore processo di raffinazione. 

Acque di scolo: I nostri sprechi possono... ridurre gli sprechi. Usando delle pile a combustibile microbiologica, l'acqua di scolo può essere usata nei sistemi bioelettrochimici per creare energia. In Norvegia, infatti, esiste già un piano per iniziare a sfruttare gli scarti umani per alimentare gli autobus di Oslo. 

Evaporazione: Apparentemente, gli scienziati stanno lavorando sui modi di sfruttare le differenze delle proprietà elettriche che esistono tra aria e acqua. Per riuscirci, è necessario utilizzare una specie di microfoglia. Bolle d'aria sono pompate nell'acqua e mentre questa evapora, l'energia viene catturata. Anche se per ora sembra che la quantità di energia ottenuta non valga tutto il lavoro per produrla. 

Il movimento umano: Potrebbe la popolazione mondiale, in costante aumento, alimentare se stessa in modo autonomo attraverso il movimento. Ci sono alcune teorie che prevedono che la piezoelettricità potrebbe essere generata con l'uso con l'uso di speciali piastrelle sistemate in punti strategici su cui passa la gente. Queste mattonelle sarebbero composte da materiali che generano energia in risposta alla pressione meccanica applicata. Si potrebbe generare, quindi, energia, al passaggio di persone su un autobus, o durante il jogging in un parco. 

La luna: Per alcuni anni, gli scienziati hanno considerato alcuni modi di produrre elio-3, una possibilità non radioattiva, per un'energia più pulita. In ogni caso, la creazione di elio-3 sulla Terra è quasi impossibile. Invece sulla Luna, la presenza di questo isotopo è altissima. Vedremo, in un prossimo futuro, delle miniere sulla Luna per ottenere questa nuova possibile fonte di energia? Forse. Una compagnia russa, la RKK Energiya, pensa che realizzare delle miniere sulla terra per estrarre l'elio-3 sarà possibile entro il 2020. 

Queste sono alcune delle possibili nuove fonti di energia che potrebbero essere sviluppate nei prossimi anni accanto alle sorgenti di energia pulite e bio sostenibili che ormai consideriamo tradizionali. Diventa chiaro che è necessario cominciare ad utilizzare tutte le possibili innovazioni per definire nuovi modi di sviluppare e produrre elettricità. Sarà interessante tornare su queste analisi nel prossimo futuro per vedere quali di queste diventeranno veramente delle fonti di energia alternative ai combustibili fossili. 

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 7 utenti e 63 visitatori collegati.

Ultimi Commenti