Home
Accesso / Registrazione
 di 

Fornello tascabile, la soluzione pratica ed economica per il campeggio.

fornello.jpg

Fornello tascabile, uno strumento indispensabile per il campeggio e utile per ogni evenienza e ogni qual volta serva un fornello d’emergenza. Semplice e soprattutto economico.

Cosa serve per costruire da soli un fornello tascabile.

E’ possibile creare il proprio fornello tascabile anche semplicemente riciclando materiali che probabilmente sono già in casa, inutilizzati. Ecco la lista degli oggetti necessari per questo modello di fornelletto:
2 lattine di alluminio
Carta vetrata
Una lama
Una gruccia di ferro
Fibra di vetro (non è necessaria ma raccomandata)
Benzina ( o in alternativa alcool denaturato o 91% isopropilico)

Come si costruisce il fornello tascabile passo dopo passo.

Scartavetrare il fondo delle lattine per un’altezza di circa 5 cm in modo che sia abbastanza liscio da garantire aderenza ed evitare perdite. Svuotare una delle due lattine(ottima scusa per rinfrescarsi mentre si costruisce il proprio fornello!) e tagliarne il fondo a circa 2,5 cm.

E’ importante che il taglio sia netto e preciso:ci si può aiutare poggiando la lama addosso ad un libro e premendoci la lattina contro facendola ruotare. Ruotare la lattina lentamente contro la lama durante questa operazione per evitare di ammaccarla. Usare la carta vetrata per smussare i bordi del taglio. Rimuovere il bordino dal fondo della seconda lattina delicatamente: questo renderà più facile poi incastrare le due parti una dentro l’altra.

A questo punto si può usare la fibra di vetro. La fibra di vetro non è necessaria ma è importante per evitare perdite di benzina mentre il fornelletto è in uso. In alternativa possono andar bene anche batuffoli di cotone fino a che l’interno della lattina non
si surriscalda eccessivamente rischiando di bruciarli. Per completare il fornello tascabile occorre dunque unire le parti ottenute dalle lattine:dopo aver effettuato dei fori nell’estremità superiore per permettere la fuoriuscita d’aria, allineare le due metà e premerle contro il più possibile in modo che si incastrino perfettamente (se necessario si può scartavetrare un po’ il bordo interno della parte inferiore per rimuovere un po’ di alluminio oppure usare sapone dei piatti come lubrificante).Per permettere il funzionamento del fornello occorre infine praticare piccoli fori intorno al bordo della lattina che permetteranno alla benzina di bruciare. In media sono necessari circa 16 fori per garantire la giusta potenza al fornello.

Il corpo centrale è dunque completo. Si può ora costruire velocemente un supporto per il pentolino utilizzando una gruccia di ferro. L’altezza giusta da mantenere è di almeno un paio di centimetri al di sopra del fornello:la potenza della fiamma dipende dal tipo di benzina usata e dalla grandezza dei fori.

Funzionamento del fornello tascabile

Riempire lentamente il fornello con la benzina. Considerare circa tre cucchiai per portare ad ebollizione un pentolino d’acqua. Una volta caricato il fornello con la benzina, usare un accendino
sotto il fondo per pre-riscaldarlo per qualche secondo. Quando la lattina è incandescente significa che il preriscaldamento è avvenuto e si può avvicinare l’accendino ai fori per la benzina.
L’alcool brucia in maniera molto pulita quindi potrebbe risultare difficile di giorno vedere la fiamma dal fornello.

Punti di forza del fornello tascabile

Occorre innanzitutto precisare che esistono diverse varianti per costruire un fornello tascabile di questo tipo: il punto di forza maggiore di questo specifico progetto è la facilità di realizzazione.
oltre ad essere economico, questo fai da te è davvero pratico: di dimensioni tascabili, può entrare perfettamente in uno zainetto ed è dunque ottimale per il campeggio.
Il fornelletto tascabile è infine molto resistente e riutilizzabile.

 

 

Scrivi un commento all'articolo esprimendo la tua opinione sul tema, chiedendo eventuali spiegazioni e/o approfondimenti e contribuendo allo sviluppo dell'argomento proposto. Verranno accettati solo commenti a tema con l'argomento dell'articolo stesso. Commenti NON a tema dovranno essere necessariamente inseriti nel Forum creando un "nuovo argomento di discussione". Per commentare devi accedere al Blog

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 11 utenti e 66 visitatori collegati.

Ultimi Commenti