Home Forum NUOVE IDEE O PROGETTI DA SVILUPPARE Aiuto per costruzione bromografo

Questo argomento contiene 20 risposte, ha 6 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Federico22 3 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 21 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #57506

    T3STY
    Membro

    Ciao!

    Sto pensando di costruire un bromografo, ma non sono sicuro delle mie conoscenze, perciò mi affido a voi.

    Allora, quel che so è che il bromografo è in grado di creare circuiti di alta qualità, utilizzando basette fotosensibili, irradiate da luce ultravioletta con un circuito stampato su un foglio lucido trasparente.

    Ho pensato quindi che mi servano delle fonti di luce ultravioletta, per cui sono andato alla ricerca di lampade UV. E’ qui che sono bloccato: UV-A o UV-B?
    Da quel che ho capito leggendo in giro, le UV-A ci mettono più tempo per la “cottura” del circuito, e non mi da fastidio purché i risultati siano buoni. Ma quali lampade sono UV-A e quali UV-B? Ho trovato su eBay (non so se posso postare il link perciò non lo faccio) un’inserzione con 4 lampade da 9W indicate per la ricostruzione delle unghie, a 12€+4€. Mi sapete dire di che tipo sono le lampade per la ricostruzione delle unghie e se sono adatte?
    Inoltre, l’alimentazione. Da altre vecchie ricerche so che le lampade al neon per funzionare usano uno starter o reattore il quale è costoso (mi pare d’aver capito 30€ l’uno). Però c’è chi ha alimentato lampade al neon usando gli starter delle lampadine a risparmio energetico (3€ a lampadina). E’ possibile questa cosa? Ci sono controindicazioni?

    Vi ringrazio in anticipo!

    #68914

    linus
    Membro

    E’ di moda oggi utilizzare proprio quelle per fare il bromografo, quelle lampade vanno bene, anche se sarebbe meglio con le lampade lineari, ovvero i classici tubi fluorescenti UV (se ricordo la PHILIPS e la OSRAM li producono), non confonderti con quelle di Wood che sono quelle nere (in effetti sono di un viola molto scuro) che non sono adatte allo scopo. Ma se ci pensi, visto che devi spendere 12 euro più 4 di spedizione, ti conviene prendere tutto l’apparecchio che contiene anche gli alimentatori e credo anche un timer, avendo così tutto il materiale elettrico necessario.

    L’alimentatore elettronico delle lampade a risparmio energetico vanno anche bene, ma avresti altro lavoro da fare, e i gusci solitamente sono termosaldati, per cui è facile farsi male, vuoi se si rompe la lampada, vuoi se seghi il colletto del portalampade poichè rischi di segare anche il circuito interno.

    Comunque, in circa 3 minuti riesci a sensibilizzare un PCB con fotoresist con questo tipo di lampade, potresti utilizzare anche lampade fluorescenti normali, che emettono anch’esse una parte di UV, ma i tempi allungano, ma non so dirti di quanto.

    #68916

    T3STY
    Membro

    Le lampade che ho trovato su eBay hanno un attacco quadrato a due poli. Secondo te hanno anche lo starter incluso? Perché se è così è veramente un grande affare! Un alimentatore adatto lo si può costruire facilmente, quindi non ho problemi in questo senso.

    #68917

    se non devi fare pcb molto grandi va bene direttamnte comprare la lampada per unghie che ha gia le lampade ora non so quanto sia grande di preciso dentro, ma fai conto che una mano ci sta bene quindi un 15 x 15 ci dovrebbe stare, ti mando un link http://www.enailstore.com/it/attrezzature-2/lampade-bulbi.html qui costano molto ma se cerchi su e-bay le trovi anche a 20 € lampadine comprese …io l’ho comprata per la mia ragazza che ovviamente la usa per le unghie, le lampadine sono uvb a 320 nm circa (mi pare, ma non sono sicuro del valore), c’è anche il timer a 120 secondi.. non l’ho ancora provato come bromografo, ma credo che funszioni lo stesso… ah se nel caso non ci sta la basetta, puoi sempre modificare la struttura del fornetto… :)
    per la cronca, l’ho smontata e dentro ci son due swiching speculari uno per ogni coppia di lampade :)

    #68919

    T3STY
    Membro

    Cavolo, interessante l’idea. Stando così le cose, forse mi conviene comprare tutto l’apparecchio con le lampade (quindi alimentazione sicuramente adatta e funzionale) ed eventualmente smontarlo per prenderne i componenti, quindi rimontarli in un case costruito da me magari più grande.
    Ora andrò a cercare in giro i prezzi, vedo quale mi conviene e poi decido :)
    Grazie mille per l’aiuto!

    #68920

    le lampadine sono a 365 nm quindi rientra nelle lunghezze d’onda uva cha vanno da 315 ai 400 nm e le uvb invece sono comprese tra i 280 e i 315 nm… confermo il 15X15 è un piattino estraibile.. ah dimenticavo, dentro è riflettente :)

    #68923

    che spettacolo le lampade per le unghie! Non sapevo che esistessero… poi mi faccio spiegare a cosa servono :D comunque molto interessante l’utilizzo di queste lampade come bromografo… se può interessare come dato, il bromografo che abbiamo in comune io e un mio amico è fatto dentro uno scanner rotto. la cavità è stata realizzata con un lamierino riflettente. sono attive due lampade su 4 da 8W ognuna (le altre due non funzionano, ma due bastano) e riusciamo a incidere una basetta in circa 50 secondi. Dovrei costruirlo un conta secondi… Di solito tenevamo il tempo con un cronometro. Però se ci sono questi affari per le unghie belli e funzionanti quasi quasi me ne prendo uno anche io :D

    #68924

    servono per fare le unghie finte con dei gel particolari che sottoposti a uv, si induriscono (di brutto) ci son di vari colori.. le donne si divertono così..
    ma quali lampade son meglio uva o uvb ? quelle che ho detto io vanno bene? io me lo volevo costruire cannibalizzando la lampada della mia ragazza, ma poi non so come fare i buchi :/ …comunque le lampade gliele ho ricomprate da poco costavano 13€ circa, se ne son fulminate due delle quattro che aveva una curiosità, quelle che c’erano prima erano senza marchi ce, le nuove invece lo hanno.. altra curiosità, la scarsissima qualità dei componenti del circuito all’interno..

    #68925

    non sono espertissimo, ma credo che vadano bene sia uva che uvb. Forse con le uvb vai più sul sicuro… a prescindere da quello che serve in realtà, penso che sia più facile che una lampada uvb emetta anche uva, piuttosto che una uva che emette anche uvb… spero di essermi spiegato. (potrei citarti la legge di planck per darti un’idea di quello che ho in mente)

    Per pochi soldi comunque che vuoi? che usino lampade ce, che espongano il marchio rohs… in genere è già tanto che questi giochetti cinesi si accendono per 2 volte di seguito :P

    per ulteriori informazioni c’è questo sito che contiene un sacco di informazioni interessanti

    http://www.vincenzov.net/tutorial/stampati/bromografo.htm

    #68926

    grazie, conoscevo gia quel sito :) avevo guardato non mi ricordo per cosa e non mi ricordavo del tutorial pcb ..a casa mia ho il trapano a colonna ma sono un fuori sede :) intanto mi son comprato una breadboard e sto aspettando che mi arrivi…

    #68930

    T3STY
    Membro

    Perfetto! Sono riuscito ad ottenere un “finanziamento” di circa 20€ dai miei, quindi penso che da qui a poco mi comprerò uno di questi apparecchi. Una domanda: ma lo specchio su cui si posa la mano è estraibile in tutti gli apparecchi del genere? Perché ne ho trovato uno con dimensioni (Alt x Lun x Lar mm) 10x240x220 a 20,99€ con 4 lampade da 9W + 4 lampade di ricambio. Sarà che è cinese (anche il made in Italy ormai è cinese) sarà che è di scarsa qualità, ma secondo me vale la pena provarlo.

    #68932

    si che vale la pena provarlo e credo proprio che funzioni (la mia ragazza lo usa da più di un anno e almeno una volta la settimana facendo la media..non lo usa solo per se stessa) dovrebbe essere lo stesso, è bianco? .. la cosa bella è che ci sono anche le lampade di ricambio :O
    credo che gli apparecchi siano più o meno tutti uguali, se il prezzo è quello dalle dimensioni dovrebbe essere lui, quindi direi che lo specchio è estraibile, comunque dovrebbe essere estraibile in tutti per permettere di pulirlo

    #68954

    T3STY
    Membro

    Specchio estraibile? Ottimo! permette di fissare per bene il lucido alla basetta!… un’attimo, come faccio a fissarlo? non credo che il nastro adesivo trasparente sia una buona soluzione… hmm.. forse qualche buco in più aggiunto a qualche dremellata e qualche vite mi consentirà di costruire un supporto in plexi su cui poggiare e appiattire il circuito :)

    #68959

    si, questa è una soluzione migliore… è sempre meglio mettere un peso, o comunque far aderire bene il lucido delle piste sul foglio. Per fare le cose proprio fatte bene, puoi stampare il circuito in maniera speculare, in modo da avere il lato dell’inchiostro proprio a contatto col fotoresist, e in questa maniera la proiezione del circuito sulla scheda è perfetto.

    #68962

    Alex87ai
    Membro

    …aggiungerei evitando l’effetto ombra che non ti permette di andare su con la risoluzione dello stampato…meno ombra c’è, minore è la larghezza delle tracce che si riescono a riprodurre…ho letto sopra che tu e un tuo amico avete realizzato un bromografo cannibalizzando il case di uno scanner e utilizzando dei tubi fluorescenti UV…ma non avete il problema dell’insufficiente distanza dei fluorescenti dal piano su cui poggiate la piastra + il master? Non ci sono problemi di frange di interferenza? l’esposizione della piastra è uniforme?

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 21 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.