Home Forum ELETTRONICA GENERALE Caricabatterie solare v.2!!

Questo argomento contiene 5 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da Luca Giuliodori Luca Giuliodori 3 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #58309

    Salve a tutti gli utenti di EOS.
    Scusate se arrivo subito al nocciolo:
    vorrei realizzare un caricabatterie solare come questo: http://it.emcelettronica.com/diy-caricabatterie-solare

    Viene usato un connettore per accendisigari.
    Vorrei rendere un preodotto omogeneo per qualsiasi utente, e quindi per qualsiasi cellulare, quindi avevo pensato di sostituire una presa USB.

    Qualcuno di voi (certamente oiù esperto di me) saprebbe dirmi cosa è necessario cambiare o modificare??

    Confido nella vostra preparazione.
    Grazie in anticipo a quanti risponderanno!

    #70127

    Fabrizio87
    Membro

    In teoria nulla visto che tutti cellulari di nuova generazione o almeno venduti dopo 2010 settembre,
    usano lo standard micro USB,
    potresti avere qualche problema con cui gli fabbricati dal apple (iphone, ipod e ipad) che lo hanno un altro standard per di più proprietario che non puoi usare senza licenza

    #70138
    Luca Giuliodori
    Luca Giuliodori
    Partecipante

    Ciao salvatoredium93,

    se vuoi sostituire l’uscita dell’accendisigari con una presa USB, devi considerare che la tensione di alimentazione per una USB deve essere di 5 volt mentre quella dell’accendisigari è di 12 volt.

    Di pende da quanta corrente prevedi che verrà assorbita, comunque per portare la tensione da 12 volt a 5 volt è sufficiente utilizzare un semplice LM7805. Come ti dicevo, fai bene attenzione alla corrente massima che verrà assorbita perchè LM7805 se bene dissipato può supportare una corrente massima di 1 ampere e una differenza di tensione massima di 30 volt (in realtà questa differenza di potenziale dipende dalla tensione di ingresso ma nel tuo caso è 30 volt).
    Se 1 ampere non è sufficiente puoi pensare di realizzare un circuito sempre con l’ LM7805 ma con in aggiunta un boost di corrente che utilizzano degli opportuni transistor o un parallelo di più LM7805. Puoi trovare questi schemi nello stesso datasheet dell’ LM7805.

    Facci sapere.

    #70187

    Quando si ha una tensione di 12 Volt e si vuole alimentare un dispositivo a 5 Volt si hanno 2 possibilità:
    La prima e’ utilizzare un regolatore di tensione di tipo lineare per esempio un 7805 e la seconda utilizzare un regolatore switching.
    Utilizzando un regolatore lineare avente in ingresso 12 V e uscita 5 volt diciamo che si consumeranno 12 watt e se ne utilizzeranno 5 mentre 7 si dissiperanno in calore.
    Meglio quindi utilizzare un regolatore switching in configurazione step-down.
    Con i regolatori si hanno rendimenti anche superiori al 90% quindi si consumeranno quasi 6 W e se ne utilizzeranno 5. decisamente meglio sei regolatori lineari come dimensioni come dissipazione termica e come rendimento.

    E’ possibile trovare in rete il regolatore piu’ adatto alle proprie esigenze.

    E possibile trovare anche la piedinatura della presa USB.

    Spero di essere sato esaustivo.

    Cordiali Saluti Giacomo Barresi

    #70218

    e l’uso di un motorino passo-passo x la rotazione e uno x la fase di salita??
    mi spiego meglio: avrei bisogno di usare questi due motori, perchè il pannello spento è piatto, quindi nn funzionante. alla connessione del telefono, cioè quando si alimenta il pannello, dovrebbe sollevarsi di n gradi in base all’ora di accensione, e ruotare verso la direzione del sole. mi sono stati consigliati questi due motorini, anche se avevo pensato di usare motori continui con annessi riduttori di velocità!!

    ???

    #70235
    Luca Giuliodori
    Luca Giuliodori
    Partecipante

    Ciao salvatoredium93,

    progetto interessante quello di orientare il pannello solare secondo la direzione del sole, quanto difficile.
    Per poterlo usare ti servono i motorini passo-passo, non puoi usare motori in continua perchè se devi orientare il pannello per seguire il sole devi sapere con precisione dove si trova il tuo pannello e quindi di quanti gradi orientarlo. Forse la stessa cosa la puoi fare con i motori brushed ma non sono così sicuro; se usi i motori passo-passo vai sul sicuro anche se sono costosi. Ricordati che per pilotarli c’è bisogno di un circuito di potenza adatto (per ottenere massima precisione solitamente un ponte H) e una logica che ne permette il pilotaggio (solitamente oggi come oggi, vengono utilizzati i microcontrollori perchè di basso costo e riprogrammabili all’occorrenza).

    Mi sfugge un dettaglio: perchè lo vuoi far alzare?! Solitamente l’orientazione viene fatta rispetto al piano orizzontale rispetto al terreno (inclinazione) e attraverso la rotazione su se stesso.

    Difficile invece la parte di orientamento rispetto al sole: non so come si possa fare, credo che vengano usati dei sensori particolari che in base al segnale dato in uscita riesci ad orientare il pannello (facendo chiaramente dei calcoli opportuni).

    Facci sapere.

Stai vedendo 6 articoli - dal 1 a 6 (di 6 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.