Home Forum MICROCONTROLLORI Condensatori su linea SPI e simili

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 3 partecipanti, ed è stato aggiornato da  de.biagi.marco 1 anno, 3 mesi fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #59908

    Salve,
    oggi torno con una nuova domanda, tempo fa vidi uno schematico di una scheda controllo per una cappa aspirante, lavoravo in una ditta di elettrodomestici, non essendo all’interno nessuno progettista non sapevo a chi chiedere ma mi rimase impresso il fatto di avere su ogni linea del canale di comunicazione SPI (tra varie periferiche, non ricordo bene che blocchi connetteva) montavano un condensatore da 10nF.

    Poi però cercando in rete non ho mai trovato granchè circa questa pratica.

    Voi cosa ne pensate?

    #73883
    IvanScordato
    IvanScordato
    Partecipante

    Probabilmente erano inseriti per proteggere le “periferiche”.
    Posso dire solo questo dato che non ho molte info :)

    #73884

    Potrebbero essere utili per eliminare interferenze e quindi rendere le trasmissioni più affidabili?

    Nei vostri progetti è comune mettere questi condensatori di bypass lungo le linee clk, miso, mosi etc?

    #73972

    maxvarese
    Partecipante

    Un condensatore posizionato sul clock o sulla linea dei dati serve diminuire (di poco) il fronte di commutazione degli stessi, e può servire se si hanno dei overshot in prossimità del gradino. Questo si applica sia per il bus SPI che I2C, I2S, ma normalmente si utizzano pochi pF e non 10 nF: se il clock fosse anche solo di 1 MHz, caricato con 10 nF non sarebbe più una quadra perdendo cosi ogni sincronia con i dati. Personalmente ho utilizzato il bus SPI a 10 MHz per gestire una SD senza nessun condensatore.

    #73973

    Grazie Max!

    Forse erano 10pF? probabile. Ho un ricordo un po’ vago… ;) e ovviamente non ho le copie degli schemi :D

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.