Home Forum Richieste argomenti PREMIUM Condizionamento e adattamento di segnale dei sensori agli ingressi dei controlli

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  willygroup 10 mesi, 2 settimane fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60004

    willygroup
    Partecipante

    Salve,
    un argomento che ho trovato sempre molto ostico è il condizionamento/adattamento dei segnali provenienti dai sensori alle caratteristiche di ingresso del controllo elettronico che le deve misurare.

    Ad esempio recentemente ho dovuto acquisire un segnale analogico 0-10v con arduino (0-5v), io ho utilizzato un semplicissimo partitore composto da due resistenze nominalmente uguali.
    Mi sarebbe piaciuto realizzare qualcosa di più complesso e sicuro (protezione overvoltaggio, regolazione, etc…).

    C’è qualcuno conosce questo argomento e potrebbe scrivere una mini-guida con i concetti generali di questa attività e magari qualche esempio generico su arduino o rpi?
    Esiste qualche testo di riferimento?

    Sarebbe interessante anche qualche esempio pratico di conversione tra le varie tipologie di segnali (magari un articolo a parte :P ): 0-10V <> 5-20mA etc…


    Willy

    #74128

    Emanuele
    Keymaster

    Ciao Willy,
    questi giorni siamo alla Makerfaire, ma già dalla settimana prossima possiamo iniziare a pianificare quanto richiesto :)

    P.S. se riesci a fare un salto a Roma, vienici a trovare!

    #74137

    willygroup
    Partecipante

    Sarebbe stato bello essere là…
    Mi aspetto un bel resoconto :D

    #74138

    Giorgio B.
    Membro

    Questa mi sembra una richiesta intelligente.
    Bene!
    Mi associo.

    #74668

    Piero Boccadoro
    Partecipante

    Buonasera,
    è finalmente arrivato il momento in cui prendo in carico questa richiesta e comincio a lavorarci in maniera intensiva fino a quando non arriviamo ad una soluzione. :D

    Il condizionamento dei segnali è possibile che sia un problema ma sono sicuro che riusciremo a trovare una soluzione.
    Ti preannuncio che la cosa che più servirebbe per poterti dare una mano nel migliore dei modi possibili sarebbe qualche informazione in più su quello che devi fare perché in effetti molte delle cose che hai scritto possono essere trattate in maniera estremamente semplice e quindi mi viene il dubbio che mi manchino delle informazioni utili per capire come aiutarti al meglio.

    Parliamo innanzitutto dell’adattamento: se hai da acquisire un segnale che rail to rail eccede i limiti del sistema, sicuramente il partitore di tensione è un’ottima soluzione. L’informazione, devi tener presente, rischia di essere persa anche per effetto della conversione analogico digitale che poi la tua scheda o il tuo sistema (in questo caso Arduino) effettuerà necessariamente.
    Quando dici che avresti voluto fare qualcosa di più complicato, che cosa intendi esattamente?
    Anche perché bisogna tutti abituarsi al concetto che è molto meglio fare le cose semplici quando è possibile… L’approccio KISS (keep It Simple, Stupid!) vince a mani basse su qualunque altro… :)

    per quanto riguarda, poi, la questione della protezione dalle sovratensioni, sempre nell’ottica di mantenere il tutto il più semplice possibile un diodo, uno zener, è certamente la soluzione migliore…
    Per quale motivo ci interessa la soluzione più complessa?

    se riesce a rispondere a queste domande sono sicuro che troveremo insieme la risposta più giusta :)

    A presto.

    #74676

    willygroup
    Partecipante

    Grazie mille per l’interessamento!

    Diciamo che il mio discorso era comunque generale: “mi piacerebbe imparare a risolvere i vari problemi di adattamento di segnale in cui mi possa imbattere” :P

    Nel caso specifico ho utilizzato un Arduino Pro Mini per acquisire un sensore da vuoto Edwards APG100 Active Pirani Gauge.
    Il sensore fornisce un segnale in tensione 0-10v, mentre l’Arduino Pro Mini ha gli ingressi digitali 0-5v (in questo caso, ma ne esiste anche una versione 0-3.3v).

    Per acquisire il segnale ho utilizzato un partitore passivo formato da 2 resistenze da 10k, sicuramente la soluzione che adottato è migliorabile (almeno dal punto di vista della protezione da overvoltaggi).

    #74694

    Piero Boccadoro
    Partecipante

    Quindi in pratica, se ho capito bene, quello che vuoi, è che ci occupiamo di fare un approfondimento tematico sulla questione dell’adattamento di segnale…
    Giusto?
    Se è così, lo mettiamo in scaletta ;)

    #74701

    willygroup
    Partecipante

    Sì, perfetto.
    Grazie :)
    e complimenti a tutti gli autori!

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.