Home Forum NUOVE IDEE O PROGETTI DA SVILUPPARE Creazione di un DRY CABINET – Centralina programmabile

Questo argomento contiene 4 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da IvanScordato IvanScordato 1 anno fa.

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #60161
    IvanScordato
    IvanScordato
    Partecipante

    Salve a tutti,
    tramite questo topic voglio tenere aggiornata la community riguardo gli sviluppi del progetto che sto realizzando per aiutare un utente di questo Blog.
    Ne abbiamo parlato in questo articolo, ma non mi sembra giusto continuare ad intasare i commenti dell’articolo.

    Il progetto di base prevede la creazione di un Dry Cabinet tramite il quale è possibile mantenere all’interno una temperatura ed un umidità costante programmabile.

    Spero che possa essere utile anche a qualcun altro.
    Presto scriverò degli aggiornamenti, magari approfondendo il progetto.
    Saluti,
    Ivan.

    #74644

    Luke Jab
    Membro

    Ok Ivan,

    come certo sai seguo.

    Grazie.

    #74645
    IvanScordato
    IvanScordato
    Partecipante

    Eccomi quì…
    Per creare questo sistema ho pensato bene di utilizzare un microcontrollore Atmel Atmega328, con il quale ho già avuto a che fare diverse volte.
    Esattamente con una Board Arduino, e per essere ancora più preciso con un Arduino Uno.

    Ecco di cosa hai bisogno:
    – Board Arduino Uno
    – 1 sensore di temperatura ed umidità DHT11
    – 1 Board 2 relè (oppure la crei tu stesso con 2 relè, due transistor e due diodi)
    – Ventola (Come quelle che sono presenti nei computer)
    – Cella/e di peltier e dissipatore – per calcolare la potenza della cella di cui avremo bisogno, lo vedremo in seguito.
    – Cabinet Termoisolato

    Arduino, detto in breve, è una scheda elettronica sulla quale è montato un microcontrollore nel quale è presente un bootloader (per facilitare l’inserimento del programma, detto sketch) e sul quale appunto, viene inserito il programma.
    Per approfondire l’argomento, potresti guardare su Wikipedia e nel sito ufficiale di Arduino.

    Il sensore DHT11 può essere alimentato direttamente a 5V.
    La sua Temperatura di funzionamento è: 0 / +50°C ±2°C
    Il suo Range di umidità è: 20-90%RH ±5%RH

    Per il momento ho presentato quello di cui abbiamo bisogno.
    Presto presenterò i collegamenti che bisogna effettuare e il software di cui necessitiamo.

    A presto,
    Ivan

    #74646

    Luke Jab
    Membro

    Ciao Ivan,

    potrei usare un sensore DHT22 al posto del DHT 11?

    Mi consentirebbe Humidity:0-100% +-2% RH; Temperature: -40-80 +-0.5°C; misure sotto lo 0°C ora non servono ma come stress test delle peltier o sviluppo futuro forse si.

    #74647
    IvanScordato
    IvanScordato
    Partecipante

    Certo che si,
    Io ho indicato il DHT11 in quanto è quello che ho e con cui posso effettuare dei test, ma non c’è problema, la differenza non è molta.

    A presto,
    Ivan

Stai vedendo 5 articoli - dal 1 a 5 (di 5 totali)

Devi aver eseguito l’accesso per poter rispondere a questa discussione.