Home
Accesso / Registrazione
 di 

Fogli press-n-pell

11 risposte [Ultimo post]
ritratto di stefano88
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
1 anno 51 settimane fa
Utente dal: 12/09/2011
Messaggi: 29

Ciao a tutti,
avevo intenzione di iniziare a fare i circuiti stampati, così girando un po’ in internet ho visto le varie soluzioni esistenti. La prima che mi è saltata all’occhio è stata la costruzione di un bromografo, cercando i vari componenti che mi servivano ho visto che il prezzo non è eccessivo ma comunque abbastanza alto senza considerare il fatto di dover costruire la struttura in legno, poi guardando sul sito di futura elettronica ho visto un ottima soluzione ossia i fogli PRESS-N-PEEL che a mio avviso sono uno spettacolo, in pratica diciamo che 5 fogli PRESS-N-PEEL costano € 12,00 di dimensioni 21,6 x 28,4 cm, quindi abbastanza grandi per quello che voglio io, poi mi servono delle piastre ramate e un qualche acido che non ho capito quale.
Secondo voi funziona come metodo oppure è meglio il bromografo che costa di più ed è più difficile da fare? Si possono realizzare circuiti per componenti SMD?
Ultima cosa io come stampante ho una OKI ES6410, non è che con questi fogli, stampandoli, rischio di buttare la stampate?

Ricapitolando, quello che mi serve per questo metodo è:
Fogli press-n-pell
Piastre ramate (non quelle presensibilizzate vero?)
Un qualche acido che non ho capito quale

Fatemi sapere cosa ne pensate grazie

ritratto di Fabrizio87
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 30/01/2011
Messaggi: 91
Allora per realizzare

Allora per realizzare circuiti stampati io personalmente uso la tecnica come hai citato con i fogli PRESS-N-PEEL, ma trovo una tecnica molto raffinata e molto facile e anche veloce.

con questa tecnica di solito in meno di due ore un mio circuito stampato.
Dopo per cosa riguarda la tecnica della foto incisione io l'ho già usata e ciò in materia la casa,
le queste ha dato molto di più se vuoi fare molte copie del tuo circuito stampato, di chi viene a costare subito Caro si usi la tecnica PRESS-N-PEEL visto costo elevato dei fogli.

è per di più è molto più lunga è necessario in più avere una camera oscura o almeno con una luce rossa,
inoltre devi maneggiare dei prodotti chimici come il rivelatore e fissante che nella fattispecie c'è una soluzione di Idrossido di sodio ( NaOH ).

Se sei alle prime armi di consiglio di utilizzare da tecnica PRESS-N-PEEL puoi realizzare ottimi circuiti anche molto raffinati ad esempio io usati per un circuito dove ha montato di circuiti integrati con parcheggi SMD, è venuto molto bene.

Per cosa riguarda il prodotto chiamato ingiustamente acido si chiama Cloruro ferrico o Percloruro ferrico,
E nella fattispecie non è un acido visto che il suo pH è di soli 6.5, per darti un'elemento di confronto la nostra pelle più acida.
Per eliminare il ramei li Percloruro ferrico semplicemente non scioglie non come un acido Marie combinandosi con lui.

Io di solitoper fare un circuito stampato faccio così,

Mi procuro quei contenitori per i gelati una volta puliti,
uno per contenere Percloruro ferricoe un altro che contiene acqua tiepida.
Lama d'acciaio quella che si usa per le pentole.
dei guanti in lattice quelli usa e getta qui da chirurgo per intenderci, visto che comunque sia Percloruro ferrico macchia moltissimo e lascia dappertutto macchie gialle, ma non ti preoccupare vai tranquillo non è un acido quindi basta un paio di guanti.
per di più che consiglia sempre di mettere un paio di occhiali di protezione.

La procedura è così prima pulisci la basetta ramata con la lana d'acciaio fino a farla diventare lucida.

Dopo prende il tuo foglio PRESS-N-PEEL dov'è stampato il disegno delle piste non ti dimenticare di ribaltare la figura, e di stampare dal lato ruvido.

è cosa riguarda la tua questione se non si rovina la stampante vai tranquillo io ne ho stampato una quantità non indifferente e la stampante non si è mai rovinata.

ha in più non dimenticarti di togliere quello che serve ad economizzare il tono, in questi casi se lo metti viene molto meno bene e rischia di non sopportare il bagno di Percloruro ferrico.

A questo punto prende quel foglio e metti sulla basetta e premi con il ferro da stiro caldo per 30 secondi o 45 secondi secondo il modello del foglio tuo.
ti consiglio di mettere sotto un cartone e tra il ferro da stiro e la basetta un foglio di carta.
Far raffreddare gli stacchi il foglio blu e si stacca da sola se non si stacca molti che ancora troppo caldo.

ritratto di Fabrizio87
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 30/01/2011
Messaggi: 91
Mi sono dimenticato questa

Mi sono dimenticato questa parte ho fatto casini con copia incolla

A questo punto io faccio così con del nastro quello esalante elettrico ci faccio tipo un coso dall'altro lato del rame dove posso afferrarlo facilmente.

i precari e di due vaschette di acqua canta visto che si raffredderà quando dovrai usarla è stata tipica.
è l'altra Percloruro ferrico.
Non ti dimenticare assolutamente di indossare gli guanti di lattice e gli occhiali.
A questo punto immergi la basetta dal lato rame nel bagno testa in giù facendo farli uscire tutte le bolle d'aria.

Ma certo circuito stampato galleggiare, a questo punto è necessario aspettare dai 10 minuti si Percloruro ferrico è nuovo e fino 40 minuti sia vecchio.

Inoltre di consiglio di usare le basette quelle verdi dove si può intravedere calcolato.
al momento che chi sembra sciolto tutto il rame e vedi nettamente disegni delle piste.

metti nell'altra vaschetta e pulisci tutto correttamente il Percloruro ferrico.
Dopo il consiglio di rilevarlo di nuovo con sapone per i piatti.

a questo punto basta forare il tuo circuito stampato è pronto.

Inoltre che con il suo è un processo abbastanza sporca e inoltre macchia moltissimo e infine ricordi che comunque sono prodotti molto tossici.

Vedrai che all'inizio erano male dopo con l'esperienza potrei fare sempre piste più fini e diverrà sempre un risultato migliore.

ritratto di stefano88
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
1 anno 51 settimane fa
Utente dal: 12/09/2011
Messaggi: 29
Grazie per la risposta, ho

Grazie per la risposta, ho letto anche del metodo con trasferimento termico, che in pratica funziona allo stesso modo solo che si usano i fogli acetati se non sbaglio, devo guardare il prezzo se conviene oppure no

ritratto di Fabrizio87
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 30/01/2011
Messaggi: 91
in realtà il principio è

in realtà il principio è sempre quello, volendo si può anche fare con della carta da giornale.

il funzionamento è semplice con i toni che della stampante scaldandolo ridiventa nella poltiglia un po' viscosa, e questa viene usata per coprire il rame della casetta,così è protetto dall'effetto di scioglimento dovuto all'immersione Percloruro ferrico

ritratto di Vittorio Crapella
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
23 settimane 4 giorni fa
Utente dal: 21/09/2011
Messaggi: 281
Per circuiti stampati

Per circuiti stampati semplici risolti su carta a quadretti si può adottare un metodo veloce usando pennarello indelebile..
Si pulisce bene la vetronite ramata utilizzando uno straccetto umido con un po’ di detersivo in polvere tipo aiax o vim (poca acqua si deve sentire che lo straccio con la polvere sfrega sul rame) quando è ben sgrassato se si bagna il rame resta bagnato uniformemente senza aloni..
A questo punto dopo averlo asciugato si appoggia il foglio a quadretti con la soluzione dello stampato in scala 1:1 e con un punteruolo si premono sulla carta tutti i punti corrispondenti ai fori, alla fine sulla basetta avrò un puntino di riferimento sul rame che indica la piazzola dove verrà fatto il foro..
Ora con il pennarello indelebile (tipo EDDING 400 o 3000) disegno, su ogni puntino
visibile sul rame, le piazzole a forma di cerchio e in seguito si tirano le piste secondo il disegno studiato su carta.
Alla fine dal lato non rame fissare un pezzo di nastro adesivo piegato in modo da poterlo prendere con indice e pollice, adagiare la basetta facendola galleggiare nel cloruroferrico in una bacinella di plastica appoggiandola adeguatamente per far scivolare fuori l'aria. Non usare recipienti metallici.
Se galleggia si vedrà in trasparenza le piste quando è pronto.

ritratto di stefano88
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
1 anno 51 settimane fa
Utente dal: 12/09/2011
Messaggi: 29
Ok grazie a tutti per le

Ok grazie a tutti per le risposte, per prima voglio provare i fogli acetati per le laser visto che costano meno dei fogli press- n-pell.
Una domanda per Vittorio: la vetronite ramata non sono riuscita a trovarla sul sito ma suppongo sia la piastra ramata vero?
Poi ho letto su vari siti che questa piastra ramata và pulita con la maglietta metallica da cucina, è la stessa cosa oppure c’è differenza di pulirla con il detersivo in polvere tipo Ajax ecc?
Ultimissima cosa il Percloruro ferrico dove posso comprarlo? Esiste già fatto, quindi senza che devo fare la miscela?
Grazie per il consiglio del pennarello ;)

ritratto di Vittorio Crapella
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
23 settimane 4 giorni fa
Utente dal: 21/09/2011
Messaggi: 281
Per le piastre ramate

Per le piastre ramate esistono in diversi formati le più comuni sono o bachelite ramata o meglio la vetronite ramata.. quest'ultima è quella che è semi trasparente e quando osservi la corrosione vedi appunto in semi trasparenza che le piste si stanno formando..
http://www.elettronica-hobby.com/catalog/product_info.php?products_id=178

Per la pulitura si si può usare pure la paglietta quella fine usata anche a volte in cucina per le pentole... personalmente ritengo meglio la tecnica del panno con poca acqua e polvere detersivo .. la si deve sentire grattare anche questa se il panno è appena umido..

Per l'ipercloruro ferrico lo trovi qui
http://www.elettronica-hobby.com/catalog/index.php?cPath=43_305
(i link sono i primi trovati da una ricerca internet)

Avrei voluto dirti di chiederlo in farmacia ma questa è un'altra storia..
•IL CIRCUITO STAMPATO
http://www.webalice.it/crapellavittorio/racconti/cs.htm

ritratto di Fabrizio87
Offline
Titolo: User++
Utente++
Ultima visita:
1 anno 40 settimane fa
Utente dal: 30/01/2011
Messaggi: 91
Chi rispondo io, Io

Chi rispondo io,

Io personalmente uso metallica da cucina, ma fondamentalmente non c'è differenza con la soluzione che chi ha spiegato Vittorio,

Per cosa riguarda Percloruro ferrico esiste sia in forma di polvere io personalmente te lo sconsiglio moltissimo, ma l'idea di comprarlo direttamente liquido.

lo puoi anche comprare semplicemente su eBay,
http://www.ebay.it/itm/Flacone-acido-x-circuiti-stampati-1L-Percloruro-ferrico-/2806235381...

http://www.ebay.it/itm/ACIDO-per-Circuiti-Stampati-CLORURO-FERRICO-LIQUIDO-1L-/33061920107...

http://www.ebay.it/itm/1-x-CLORURO-FERRICO-SOL-DA-1-LITRO-CON-41-PRON-/150658726723?pt=Att...

Ricordati che un prodotto abbastanza tossico e di riprendere le dovute precauzioni guanti in lattice e occhiali.

ritratto di stefano88
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
1 anno 51 settimane fa
Utente dal: 12/09/2011
Messaggi: 29
Mi è piaciuto molto il tuo

Mi è piaciuto molto il tuo racconto Vittorio, complimenti ;)

Grazie anche a Fabrizio per i consigli

ritratto di divivoma
Offline
Titolo: PowerUser
Utente Power
Ultima visita:
7 settimane 3 giorni fa
Utente dal: 02/03/2011
Messaggi: 212
Ciao stefano.. oltre a tutti

Ciao stefano.. oltre a tutti i consigli che sono stati già dati io ti consiglio anche di guardare questo video... fa vedere come si fa tt il processo di stampa e anche quello di etching con gli acidi appositi..

http://www.youtube.com/watch?v=SHDI18pIv68&feature=related

bello vero?

ciao

ritratto di stefano88
Offline
Titolo: User+
Utente+
Ultima visita:
1 anno 51 settimane fa
Utente dal: 12/09/2011
Messaggi: 29
Il video però è incentrato

Il video però è incentrato sul bromografo non sulla tecnica che volevo usare io anche se è comunque interessante...
Comunque ora ho deciso di provare con i fogli acetati, ho trovato un’altro modo molto interessante e che non costa neanche tanto per costruirsi il bromografo in pratica ti compri i soliti quattro neon uva e al posto di comprare i vari reattori e starter compi le lampade con i ballast elettronici e da quanto ho capito funzionano ugualmente bene.. è una cosa da provare quindi sinceramente non so bene come funzionano. Più che altro non ho ancora guardato bene come collegare il ballast ai vari neon .

 

 

Login   
 Twitter Facebook LinkedIn Youtube Google RSS

Chi è online

Ci sono attualmente 3 utenti e 53 visitatori collegati.

Ultimi Commenti